L'Almanacco di Gherardo Casaglia

ALMANACCO

Nel box sottostante è possibile effettuare una ricerca mirata su oltre 180.000 records, contenuti in archivio, di informazioni su tutta la musica.

Cerca un avvenimento:

  Data:    ,   Testo:   
Stringa   Parola Intera   Parte di parola



Occorrenze trovate: 1

< Precedente
Pagina 1 di 1
Successiva >

> 14 Dicembre 1918, Sabato
première nel Metropolitan Opera House di New York di "Il trittico" ("The Triptych") di Giacomo Puccini: "Il tabarro" ("The Cloak"), opera in 1 atto e 4 sezioni, libretto di Giuseppe Adami (da Didier Gold: "La houppelande"), scenografia di Pietro Stroppa {soprani drammatico Claudia Muzio (Giorgetta) e Marie Tiffany (amante), mezzosoprano Alice Gentle/Kathleen Howard (Frugola), tenori lirico Giulio Crimi (Luigi), buffo Angelo Badà (Tinca), Pietro Audisio (venditore di canzonette) e Albert Reiss (amante), baritono eroico Luigi Montesanto (Michele), basso buffo Adam Didur (Talpa)}, "Suor Angelica" ("Sister Angelica"), opera in 1 atto, libretto di Giovacchino Forzano, scenografia di Pietro Stroppa {soprani lirico-drammatico Geraldine Farrar (suor Angelica), lirico Mary Ellis (suor Genovieffa), Margarete Belleri (suor Osmina), Marie Sundelius (suora zelatrice), Phyllis White (novizia/suor infermiera), Kitty Beale (1°cercatrice) e Marie Tiffany (1°conversa), contralto drammatico Flora Perini (zia principessa), mezzosoprani Rita Fornia (badessa), Marie Mattfeld (suor Dolcina), Cecil Arden (maestra delle novizie), Minnie Egener (2°cercatrice) e Veni Warwick (2°conversa)} e "Gianni Schicchi", opera in 1 atto, libretto di Giovacchino Forzano (da Dante Alighieri: "Inferno"), scenografia di Galileo Chini {soprani lirico-leggero coloratura Florence Easton (Lauretta) e lirico Marie Tiffany (Nella), contralti drammatico Kathleen Howard (Zita) e buffo-lirico Marie Sundelius (Ciesca), contraltista voce bianca Mario Malatesta (Gherardino), tenori lirico-leggero Giulio Crimi (Rinuccio) e di carattere Angelo Badà (Gherardo), baritoni buffo-eroico Giuseppe De Luca (Gianni Schicchi), lirico Louis D'Angelo (Marco) e di carattere Andrès Perelló de Segurola (Amantio), bassi di carattere Paolo Ananian (Betto di Signa), serio Adam Didur (Simone), buffo Pompilio Malatesta (Spinelloccio), Vincenzo Reschiglian (Pinellino) e Carl Schlegel (Guiccio)}, dirige Roberto Moranzoni, regie di Richard Orsynski