L'Almanacco di Gherardo Casaglia

ALMANACCO

Nel box sottostante è possibile effettuare una ricerca mirata su oltre 180.000 records, contenuti in archivio, di informazioni su tutta la musica.

Cerca un avvenimento:

  Data:    ,   Testo:   
Stringa   Parola Intera   Parte di parola



Occorrenze trovate: 1

< Precedente
Pagina 1 di 1
Successiva >

> 26 Dicembre 1855, Mercoledì
prime rappresentazioni nel Teatro Regio di Parma di "Giovanna di Guzman" ("I vespri siciliani", "Les vêpres siciliennes"), melodramma (grand-opera) in 5 atti, 6 quadri, 17 scene e 27 numeri di Giuseppe Verdi, libretto di Eugène Scribe e Charles Duveyrier ("Le duc d'Albe"), traduzione italiana di Eugenio Caimi e Arnaldo Fusinato, dirige Nicola De Giovanni, concertatore Giovanni Rossi, maestro del coro Giuseppe Griffini, scenografia di Girolamo Magnani {soprano drammatico coloratura Caterina Goldberg Strossi (Giovanna-Elena), contralto Teresa Lenci Marsili (Vittoria-Ninetta), tenori eroico Antonio Giuglini (Enrico-Arrigo), leggero Carlo Salvatore Poggiali (Tello-Danieli), Raffaele Giorgi (Carlo-Tebaldo) e Giovanni Battista Garulli (Manfredo), baritoni lirico Francesco Cresci (Michele de Vasconcellos-Guido di Monforte) e Raimondo Beffagni (Mendez-Roberto), bassi Guglielmo Giordani (Don Pedro-sire di Béthune), Angelo Corazzani (Don Diego-Vaudemont) e serio Giorgio Atry (Don Giovanni Ribeiro-Giovanni da Procida)} e di "Le quattro stagioni", balletto-divertimento di Paolo Giorza, soggetto e coreografia di Lucien Petipa {ballerine Marina Mora (Inverno), Ernestina Wuthier (Primavera), Adelaide Frassi (Estate) e Caterina Romagnoli (Autunno)}