L'Almanacco di Gherardo Casaglia

ALMANACCO

Nel box sottostante è possibile effettuare una ricerca mirata su oltre 180.000 records, contenuti in archivio, di informazioni su tutta la musica.

Cerca un avvenimento:

  Data:    ,   Testo:   
Stringa   Parola Intera   Parte di parola



Occorrenze trovate: 1

< Precedente
Pagina 1 di 1
Successiva >

> 14 Settembre 1955, Mercoledì
première scenica postuma (per il 18° Festival della Società Internazionale di Musica Contemporanea) nel Teatro alla Fenice di Venezia di "L'angelo di fuoco" ("Ognennyi angel") op.37, opera (2° versione) in 5 atti e 7 quadri di Serghjej Serghejevich Prokofiev, libretto del compositore (da Valerij Jakovlevich Brjusov), traduzione italiana di Mario Nordio, dirige Nino Sanzogno, sostituto Enrico Wolf-Ferrari, maestro del coro Sante Zanon, regia di Giorgio Strehler, scenografia di Luciano Damiani {soprano drammatico Dorothy Dow (Renata), mezzosoprani Gabriella Carturan (madre superiora), Mafalda Masini (locandiera/2°suora), Luisa Talamini (5°suora), Maria Amadini (indovina/1°suora), Clara Tiziani Betner (3°suora), Federica Nicolich (4°suora) e Liliana Rizzardini (6°suora), tenori Mario Carlin (Agrippa), Gino Del Signore (Jakob Glock/medico) e Antonio Annaloro (Mefisto), baritoni Rolando Panerai (Ronald), Uberto Scaglione (Mathias/oste) e Mario Borriello (Johann Faust), bassi Enrico Campi (Inquisitore) e Alessandro Maddalena (garzone/cavaliere), mimi Bernardino Malacrida (Heinrich) e Italo Memo}