L'Almanacco di Gherardo Casaglia

ALMANACCO

Nel box sottostante è possibile effettuare una ricerca mirata su oltre 180.000 records, contenuti in archivio, di informazioni su tutta la musica.

Cerca un avvenimento:

  Data:    ,   Testo:   
Stringa   Parola Intera   Parte di parola



Occorrenze trovate: 13

< Precedente
Pagina 1 di 1
Successiva >

> 20 Gennaio 1856, Domenica
première nel Teatro Carcano di Milano di ""La rediviva"", tragedia lirica in 1 prologo e 3 atti di Pavlos Karrer ""Paolo Carrer"", libretto di Giuseppe Sapio, dirige Nicola Bassi (1° violino), concertatore Vincenzo Petrali, maestro del coro Giuseppe Garzoni, maestro di banda Gustavo Rossari, coreografia di Francesco Villa, scenografia di Carlo Sala {soprani Luigia Donati (Matilde di La Faille) e Giuseppina Bernardi (Marianna), mezzosoprano Lucia Viale (Sofia di Garran), tenori Giorgio Stigelli (Giorgio di Garran) e Enrico (Enrique) Rossi-Guerra (Bassompierre), baritoni Luigi Spellini (conte Montgeron) e Alessandro Trabattoni (Luigi), bassi Giovanni Battista Antonucci (maresciallo di Richelieu) e Giovanni Loda (albergatore)}
> 14 Febbraio 1856, Giovedì
première nel Teatro Carcano di Milano di "Il marchesino", dramma giocoso per musica in 2 atti di Giuseppe Borani, libretto di Tommaso Stecchi, scenografia di Carlo Sala {soprano Luigia Donati (Bradamante), tenore Giorgio Stigelli (Edoardo), baritono Alessandro Trabattoni (usciere/priore), bassi Giovanni Battista Antonucci (marchese Duratesta) e Giuseppe Bernasconi (Trappolone), Carlo Bartolucci (Spaccafronte), Giovanni Loda (Livio), mimo (segretario)}
> 20 Gennaio 1864, Mercoledì
ripresa nel Teatro Regio di Parma di ""Lucrezia Borgia"", melodramma serio (3° versione) in 1 prologo, 2 atti e 18 scene di Gaetano Donizetti, libretto di Felice Romani (da Victor Hugo: ""Lucrèce Borgia""), dirige Giulio Cesare Ferrarini, concertatore Giovanni Rossi, maestro del coro Giuseppe Griffini {soprano Teresina Zappa (Lucrezia), mezzosoprani ""en travesti"" Lucia Viale (Maffio Orsini) e ""en travesti"" Giuseppina Suliman (Jeppo Liverotto), tenori Giorgio Stigelli (Gennaro), Italo Campanini (Oloferno Vitellozzo) e Sante Utili (Rustighello), bassi Giorgio Atry (Don Alfonso d'Este), Angelo Cogoli (Don Apostolo Gazella), Gioacchino Carvasoli (Ascanio Petrucci) e Basilio Bonato (Gubetta Belverana)} e replica di ""Le due gemelle"", ballo serio di Antonio Coppini, soggetto e coreografia del compositore, dirige Giuseppe Carlucci {ballerine Emilia Laurati (Giulia/Giannina) e Francesca Mazza (Marta), ballerini Luigi Mattei (Timpano), Cesare Coppini (Arrigo), Ettore Coppini (Le Blau) e Alessandro Bustini (Tramontana)}, scenografie di Girolamo Magnani
> 1 Ottobre 1864, Sabato
prime rappresentazioni nel Teatro Comunale di Bologna di "Faust", grand-opera (2° versione) in 5 atti (1.Lo studio di Faust, 2.La kermesse, 3.Il giardino di Margherita, 4.La stanza di Margherita.La chiesa.Davanti alla casa, 5.La notte di Walpurgis.La prigione) di Charles Gounod, libretto di Jules Barbier e Michel Carré (da Michel Carré: "Faust et Marguerite" e da Wolfgang Goethe: "Der erste Faust" nella traduzione francese di Gérard Labrunie "de Nerval"), traduzione italiana di Achille de Lauzières-Thémines, dirige Angelo Mariani, concertatore Carlo Verardi (1° violino), sostituto Alessandro Busi, maestro del coro Alessandro Moreschi, scenografia di Francesco Bortolotti, Camillo Leoni, Girolamo Magnani, Annibale Marini, Giuseppe Ravegnani, Valentino Solmi, Gaetano Malagodi e Alfonso Trombetti {soprano lirico coloratura Enrichetta Berini (Margherita), contralto buffo Angiola Zamboni (Marta), mezzosoprano leggero "en travesti" Amalia Uberti (Siebel), tenore lirico-leggero Giorgio Stigelli (Faust), baritoni Luigi Saccomanno (Mefistofele) e lirico Virgilio Collini (Valentino), basso Giuseppe Monari (Wagner)} e di "La contessa d'Egmont", ballo storico-romantico (1° versione) in 5 atti [parti] (I/1.ballabile dei modelli, II/2.una lezione di danza, III/3.danza popolare, III/4.passo a due, III/5.les lorettes-polka, IV/6.valzer, V/7.i cinque sensi, V/8.l'ebbrezza-galoppo finale) e 6 quadri di Paolo Giorza, soggetto e coreografia di Giuseppe Rota (da Wolfgang Goethe: "Egmont") {ballerine Vittorina Legrain (contessa d'Egmont), Augusta Varetti (Gabriele), F.Franzago (Zeffirina), Rachele Sales (Giustina), Carolina Pescarolo (principessa Tancourt), T.Gaddo (baronessa Monfort) e Felicita Crosio (marchesa Bubois), ballerini Guglielmo Belloni (conte Ernesto), Felice Burzio (Duberval), Raffaele Gambardella (Le-Gros), Federico Sales (duca Richelieu), Luigi Bonesi (principe Bissy) e Giuseppe Pizio (militare)}
> 5 Novembre 1864, Sabato
ripresa nel Teatro Comunale di Bologna di "La traviata", melodramma (2° versione) in 3 atti e 11 numeri di Giuseppe Verdi, libretto di Francesco Maria Piave (da Alexandre Dumas "fils": "La dame aux camélias"), dirige Angelo Mariani, concertatore Carlo Verardi (1° violino), sostituto Alessandro Busi, maestro del coro Alessandro Moreschi, scenografia di Francesco Bortolotti, Camillo Leoni, Girolamo Magnani, Annibale Marini, Valentino Solmi, Alfonso Trombetti, Gaetano Malagodi e Giuseppe Ravegnani {soprani drammatico coloratura Enrichetta Berini (Violetta) e lirico Marietta Armandi (Flora), contralto Angiola Zamboni (Annina), tenori lirico Giorgio Stigelli (Alfredo), buffo Annibale Micheloni (Gastone) e Lando Celestini (Giuseppe), baritoni lirico Virgilio Collini (Germont) e lirico Luigi Saccomanno (Douphol), bassi serio-profondo Raffaele Giacomelli (Grenvil), buffo Gian Paolo Medini (d'Obigny) e Enrico Dondi (domestico/commissionario)} e première di "La giuocoliera", ballo di Vincenzo Schiano, soggetto e coreografia del compositore
> 8 Dicembre 1865, Venerdì
première nel Teatro San Carlo di Napoli di "La duchessa di Guisa", opera seria in 3 atti di Paolo Serrao, libretto di Francesco Maria Piave, dirige Giuseppe Puzone, scenografia di Giuseppe Castagna, Pietro Venieri e Vincenzo Fico {soprani Maria Palmieri () e Adelaide Morelli (), tenore Giorgio Stigelli (), baritoni Francesco Pandolfini () e Antonio Guarnieri (), bassi Marco Arati (), Montebello () e Donadio ()}
> 7 Aprile 1866, Sabato
première nel Teatro San Carlo di Napoli di "Virginia", tragedia lirica in 3 atti, 19 scene e 9 numeri di Saverio Mercadante, libretto di Salvatore Cammarano (da Vittorio Alfieri), dirige Nicola De Giosa, scenografia di Giuseppe Castagna e Vincenzo Fico {soprani Marcella [Marcellina] Lotti Della Santa (Virginia) e Adelaide Morelli (Tullia), tenori Raffaele Mirate Consoli (Appio) e Giorgio Stigelli (Icilio), baritoni Filippo Morelli-Ponti (Appio Claudio) e Francesco Pandolfini (Virginio), bassi Marco Arati (Marco) e Giuseppe Menni (Valerio)}
> 2 Marzo 1867, Sabato
prima rappresentazione nel Teatro San Carlo di Napoli di "Faust", grand-opera (3° versione definitiva) in 5 atti (1.Lo studio di Faust, 2.La kermesse, 3.Il giardino di Margherita, 4.La stanza di Margherita.La chiesa.Davanti alla casa, 5.La notte di Walpurgis.La prigione), 5 quadri, 20 numeri e 1 balletto ("Notte di Walpurgis") di Charles Gounod, libretto di Jules Barbier e Michel Carré (da Michel Carré: "Faust et Marguerite" e da Wolfgang Goethe: "Der erste Faust" nella traduzione francese di Gérard Labrunie "de Nerval"), traduzione italiana di Achille de Lauzières-Thémines, dirige Nicola De Giosa, scenografia di Giuseppe Castagna {soprano lirico coloratura Maria Palmieri (Margherita) e buffo Elvira Tati-Gianelli (Marta), contralto leggero "en travesti" Carolina Cetronè (Siebel), tenore lirico-leggero Giorgio Stigelli (Faust), baritoni lirico Luigi Colonnese (Valentino) e Donadio (Wagner), basso Marco Arati (Mefistofele)}
> 6 Aprile 1867, Sabato
première (successo) nel Teatro San Carlo di Napoli di "Berta di Varnol", dramma lirico (opera seria) in 1 prologo e 3 atti di Giovanni Pacini, libretto di Francesco Maria Piave, dirige Nicola De Giosa, regia di Michele Papa e Achille Spezzaferri, scenografia di Pietro Venier, Giuseppe Castagna e Vincenzo Fico {soprani Luigia Bendazzi-Secchi (Berta) e Elvira Tati-Gianelli (Irene Colonna), contralto Carolina Cetronè (Marsa), tenore Giorgio Stigelli (Corrado), baritoni Luigi Colonnese (Ottone), baritoni Antonio Guarnieri (Gualtiero) e Donadio (Mattia), bassi Marco Arati (Pietro l'eremita), Nicola Benedetti (Verner) e De Marinis (Eino)}
> 25 Ottobre 1867, Venerdì
prova generale nel Teatro Comunale di Bologna di "Don Carlos", grand-opera-ballo (1° versione) in 5 atti, 8 quadri e 1 balletto di Giuseppe Verdi, libretto di François-Joseph Pierre André Méry e Camille du Locle (da Friedrich Schiller: "Don Carlos, Infant von Spanien", da César Vichard: "Histoire de Dom Carlos", da Thomas Otway: "Don Carlos, Prince of Spain", da William Hickling Prescott: "History of Philip II" e da Pierre Étienne Piestre "Eugène Cormon": "Philippe II, roi d'Espagne"), traduzione italiana di Achille de Lauzières-Thémines e Angelo Zanardini, dirige Angelo Mariani, concertatore Carlo Verardi (1° violino), sostituto Alessandro Busi, maestro del coro Alessandro Moreschi, regia e coreografia di Carlo de Blasis, scenografia di Tito Azzolini, Ambrogio Badiali, Francesco Bortolotti, Gaetano Malagodi, Alfonso Trombetti e Annibale Marini {soprani lirico-drammatico Teresina Stolz (Elisabetta di Valois) e "en travesti" Rosa Bruzzone (Tebaldo), mezzosoprano Antonietta Fricci (principessa Eboli), tenori lirico Giorgio Stigelli (Don Carlos) e Carlo Casarini (conte di Lerma/araldo), baritono Antonio Cotogni (Rodrigo di Posa), bassi serio Giovanni Giuseppe Capponi (Filippo II), Luigi Rossi-Morelli (Grande Inquisitore) e lirico Pietro Milesi (frate) e 6 deputati fiamminghi/inquisitori, mima (contessa Aremberg)}, con "La Peregrina", divertimento danzante del 3° atto, soggetto e coreografia di Lucien Petipa {ballerine Erminda Lambertini (regina delle acque), (paggio), (perla bianca), (perla rosa) e (perla nera), ballerino (pescatore)}
> 27 Ottobre 1867, Domenica
première nel Teatro Comunale di Bologna di "Torquato Tasso", ballo di Costantino Dall'Argine, soggetto e coreografia di Raffaele Rossi, dirige Giovanni Bolelli (1° violino) e prima rappresentazione di "Don Carlos", grand-opera-ballo (1° versione) in 5 atti, 8 quadri e 1 balletto di Giuseppe Verdi, libretto di François-Joseph Pierre André Méry e Camille du Locle (da Friedrich Schiller: "Don Carlos, Infant von Spanien", da César Vichard: "Histoire de Dom Carlos", da Thomas Otway: "Don Carlos, Prince of Spain", da William Hickling Prescott: "History of Philip II" e da Pierre Étienne Piestre "Eugène Cormon": "Philippe II, roi d'Espagne"), traduzione italiana di Achille de Lauzières-Thémines e Angelo Zanardini, dirige Angelo Mariani, concertatore Carlo Verardi (1° violino), sostituto Alessandro Busi, maestro del coro Alessandro Moreschi, regia e coreografia di Carlo de Blasis, scenografia di Tito Azzolini, Ambrogio Badiali, Francesco Bortolotti, Gaetano Malagodi, Alfonso Trombetti e Annibale Marini {soprani lirico-drammatico Teresina Stolz (Elisabetta di Valois) e "en travesti" Rosa Bruzzone (Tebaldo), mezzosoprano Antonietta Fricci (principessa Eboli), tenori lirico Giorgio Stigelli (Don Carlos) e Carlo Casarini (conte di Lerma/araldo), baritono Antonio Cotogni (Rodrigo di Posa), bassi serio Giovanni Giuseppe Capponi (Filippo II), Luigi Rossi-Morelli (Grande Inquisitore) e lirico Pietro Milesi (frate) e 6 deputati fiamminghi/inquisitori, mima (contessa Aremberg)}, con "La Peregrina", divertimento danzante del 3° atto, soggetto e coreografia di Lucien Petipa {ballerine Erminda Lambertini (regina delle acque), (paggio), (perla bianca), (perla rosa) e (perla nera), ballerino (pescatore)}
> 3 Luglio 1868, Venerdì
muore a Villa dei Boschetti (Monza) il tenore e compositore Giorgio Stigelli (Georg Stiegele)
> 27 Novembre 1976, Sabato
prima rappresentazione (per il Queen's University Festival) nella Whitla Hall di Belfast di "Virginia", tragedia lirica in 3 atti di Saverio Mercadante, libretto di Salvatore Cammarano (da Vittorio Alfieri), dirige James Judd {soprani Janet Price (Virginia) e (Tullia), tenori Maurice Arthur (Icilio) e Giorgio Stigelli (Marco), baritono Bonaventura Bottone (Appio Claudio), bassi Christian du Plessis (Virginio) e (Valerio)}