L'Almanacco di Gherardo Casaglia

ALMANACCO

Nel box sottostante è possibile effettuare una ricerca mirata su oltre 180.000 records, contenuti in archivio, di informazioni su tutta la musica.

Cerca un avvenimento:

  Data:    ,   Testo:   
Stringa   Parola Intera   Parte di parola



Occorrenze trovate: 29

< Precedente
Pagina 1 di 2
Successiva >

> 30 Settembre 1838, Domenica
première nel Teatro Sociale di Lodi (Milano) di "Un lampo d'infedeltà", melodramma pastorale in 2 atti di Achille Graffigna, libretto di §, dirige il compositore
> 17 Agosto 1839, Sabato
premières nel Teatro alla Scala di Milano di "Un duello sotto Richelieu", melodramma serio in 2 atti e 3 parti di Federico Ricci, libretto di Francesco dall’Ongaro, Antonio Somma e Antonio Gazzoletti (da Joseph Philippe Simon "Lockroy" & Edmond Badon: "Un duel sous le cardinal Richelieu"), dirige Eugenio Cavallini (1° violino), maestro al cembalo Giacomo Panizza, maestri del coro Antonio Cattaneo e Giulio Granatelli, scenografia di Baldassare Cavallotti e Domenico Menozzi {soprani Adelina Spech-Salvi (Maria di Rohan) e Marietta Sacchi (regina), contralto "en travesti" Marietta Brambilla (Armando di Gondi), tenori Lorenzo Salvi (conte di Chalais) e Napoleone Marconi (Corso), baritono Francesco Regini (Gianni), bassi Ignazio Marini (duca di Chèvreuse) e Antonio Dal Vivo (re)} e di "L'ultimo Visconti e il primo Sforza", azione mimica di Achille Graffigna, soggetto e coreografia di Giovanni Galzerani, dirige il compositore
> 19 Ottobre 1839, Sabato
première nel Teatro alla Scala di Milano di "La conquista di Granata ovvero Gli Abencerraghi ed i Zegrindi", azione mimica in 6 parti di Achille Graffigna, soggetto e coreografia di Giovanni Galzerani, dirige il compositore
> 3 Dicembre 1841, Venerdì
première nel Teatro alla Scala di Milano di "Ildegonda e Rizzardo", tragedia lirica in 2 atti di Achille Graffigna, libretto di Giuseppe Sapio (da Tommaso Grossi: "Ildegonda"), dirige il compositore {soprano Annetta Fink Loor (Ildegonda), mezzosoprano Teresa Ruggeri-Visanetti (Idelbene), tenori Carlo Guasco (Rizzardo) e Napoleone Marconi (Albrico), baritono Raffaele Ferlotti (Rolando Gualderano), bassi Francesco Leonardi (Roggiero) e Gaetano Rossi (Oldrado da Tresseno)}
> 11 Marzo 1843, Sabato
première nel Teatro Filarmonico di Verona di "Eleonora di San Bonifacio", opera in 3 atti di Achille Graffigna, libretto di §, dirige il compositore
> 24 Giugno 1844, Lunedì
première nel Teatro Leopoldo di Firenze di "Mignoné Fan-Fan" ("Mignoné Fanfan"), melodramma giocoso in 2 atti di Achille Graffigna, libretto del compositore, dirige il compositore
> 21 Febbraio 1846, Sabato
première nell'Akademicjeskij Teatr Opery i Baljety di Odessa di "Ester d'Engaddi", opera di Achille Graffigna, libretto di Salvatore Cammarano (da Silvio Pellico), dirige il compositore
> 24 Febbraio 1851, Lunedì
première nel Teatro di Santa Radegonda di Milano di "Il magnetismo", opera di Achille Graffigna, libretto di Giorgio Giacchetti, dirige il compositore
> 8 Maggio 1852, Sabato
première nel Teatro Sociale di Mantova di "I due rivali", opera in 3 atti di Achille Graffigna, libretto di Giorgio Giacchetti, dirige il compositore
> 16 Ottobre 1852, Sabato
première nel Teatro Mauroner di Trieste di "Maria di Brabante", opera in 3 atti di Achille Graffigna, libretto di §, dirige il compositore [soprani Carradori () e Deberton ()]
> 30 Luglio 1853, Sabato
première nel Teatro Nuovo di Padova di "L'assedio di Malta", tragedia lirica (opera seria) in 3 atti di Achille Graffigna, libretto di Luigi Scalchi
> 10 Agosto 1854, Giovedì
prima rappresentazione (per la Fiera di San Lorenzo) nel Teatro Sociale di Udine di "L'assedio di Malta", tragedia lirica (opera seria) in 3 atti di Achille Graffigna, libretto di Luigi Scalchi
> 7 Febbraio 1857, Sabato
première nel Teatro Carcano di Milano di "Gli studenti" ("Gli studenti ossia Lo zio burlato"), opera di Achille Graffigna, libretto di § e prima rappresentazione di "Il conte di Montecristo", azione mimica (1° versione) in 3 parti e 7 scene di Paolo Giorza, soggetto e coreografia di Giuseppe Rota (da Alexandre Dumas "père": "Le comte de Monte-Cristo") {ballerine Assunta Razzanelli (Mercedès), Giovanna Menegoli (Marta) e Elisa Albert Bellon (Haydée), ballerini Antonio Bedello (Giacomo Dantès), Giuseppe Rota (Edmondo/conte di Montecristo), Ferdinando Pratesi (Fernando/conte Morcerf), Giuseppe Brunello (Caderousse/segretario), Carlo Fossaluzza (Penèlon/maggiordomo) e Luigi Vittonati (Faria/Dalmas/Alì)}, dirige Achille Graffigna
> 13 Febbraio 1858, Sabato
première (insuccesso) nel Teatro Sociale (Nuovo) di Mantova di "Veronica Cibo", melodramma tragico in 3 atti di Achille Graffigna, libretto di Giovanni Peruzzini e Marco Marcelliano Marcello, dirige il compositore {soprano (Veronica Cibo), mezzosoprano (Caterina Canacci), tenori (Jacopo Salviati) e (Gino), baritono (Carlo Cibo), basso (Margutte)}
> 18 Giugno 1858, Venerdì
prima esecuzione assoluta (successo) nel Teatro Alfieri di Torino di "Italia oppressa e risorta", cantata allegorica di Achille Graffigna, testo di §, dirige il compositore
> 25 Dicembre 1858, Sabato
prime rappresentazioni nel Teatro Regio di Torino di "Parisina" ("Parisina d'Este"), tragedia lirica (opera seria) in 3 atti di Gaetano Donizetti, libretto di Felice Romani (da Matteo Bandello, da George Gordon Byron, traduzione italiana di Andrea Maffei e da Edward Gibbon: "Antiquities of the House of Brunswich"), dirige Nicola Bassi (1° violino), sostituto Pietro Bertuzzi, concertatore Achille Graffigna, maestri del coro Luigi Rossi e Giovanni Grignola, regia di Carlo Caracciolo {soprano Enrichetta Weiser (Parisina), mezzosoprano Maria Stella Candiani (Imelda), tenore Remigio Bertolini (Ugo), baritono Gaetano Ferri/Alberto Capurro (Azzo), basso Giuseppe Echeverria (Ernesto)} e di "Il conte di Montecristo", ballo romantico (azione mimica, 2° versione) in 4 parti e 7 scene di Paolo Giorza, soggetto e coreografia di Giuseppe Rota (da Alexandre Dumas "père"), adattamento di Giuseppe Bini {ballerine Domenica Perotti (Mercedès/contessa Morcerf), Carolina Cecchetti (Marta), Annetta Orsini (Haydée/passo a due) e Vittorina Legrain (passo a due), ballerini Raffaele Gambardella (Giacomo Dantès), Francesco Magri (Edmondo/conte di Montecristo), Carlo Caracciolo (Fernando/conte Morcerf), Marco Magri (Caderousse/segretario), Antonio Cecchetti (Penèlon/maggiordomo), Felice Burzio (sergente), Guglielmo Belloni (Faria/Dalmas/Alì), Luigi Turbini (carceriere), Raffaele Gambardella (medico), Augusto Minard (passo a due) e Alfredo Chapuis (passo a due)} e un ballabile di Federico Fusco, scenografie di Augusto Ferri
> 9 Gennaio 1859, Domenica
première nel Teatro Regio di Torino di ""Irene"", balletto di Paolo Giorza, soggetto e coreografia di Giuseppe Rota e ripresa di ""Roberto il diavolo"" (""Robert le diable""), grand-opera (2° versione) in 5 atti di Giacomo Meyerbeer, libretto di Eugène Scribe e Germain Delavigne (da A.Franconi: ""Robert le diable ou Le criminel repentant"" e da Gustav Schwab: ""Romanzen von Robert dem Teufel""), traduzione italiana di A.C.Di Siena, dirige Nicola Bassi (1° violino), sostituto Pietro Bertuzzi, concertatore Achille Graffigna, maestri del coro Luigi Rossi e Giovanni Grignola, regia di Carlo Caracciolo {soprani Teresa Morandini (Isabella) e Luigia Lesniewska (Alice), tenori eroico Manuel Carrion (Roberto), Ranieri Dei (Rambaldo), Angelo Calderini (araldo) e Bartolomeo Alladio (maestro cerimonie-prete), bassi Giuseppe Echeverria (Bertramo) e Carlo Moretti (Alberti), mimo (principe di Granada)}, scenografie di Augusto Ferri
> 26 Gennaio 1859, Mercoledì
prima rappresentazione nel Teatro Regio di Torino di ""Il saltimbanco"", dramma lirico in 3 atti di Giovanni Pacini, libretto di Giuseppe Checchetelli (da Adolphe Philippe d'Ennery [Dennery] & Marc Fournier: ""Paillasse""), dirige Nicola Bassi (1° violino), sostituto Pietro Bertuzzi, concertatore Achille Graffigna, maestri del coro Luigi Rossi e Giovanni Grignola, regia di Carlo Caracciolo, scenografia di Augusto Ferri {soprani Luigia Lesniewska (Lena) e Matilde Corsi (Linda), mezzosoprano Maria Stella Candiani (Geltrude d'Almonte), tenori Remigio Bertolini (Alfredo di Blangy) e Raffaele Giorgi (duca d'Almonte), baritono Gaetano Ferri (Guglielmo Belfegor-saltimbanco), bassi (scudiere) e Giuseppe Echeverria (Arnoldo-Rolando))}
> 17 Febbraio 1859, Giovedì
ripresa nel Teatro Regio di Torino di "La sonnambula", melodramma serio/semiserio in 2 atti, 4 quadri e 17 numeri scenici di Vincenzo Bellini, libretto di Felice Romani (da Eugène Scribe & Jean-Pierre Aumer: "La somnambule ou L'arrivée d'un nouveau seigneur" e da Eugène Scribe & Germain Delavigne: "La somnanbule"), dirige Nicola Bassi (1° violino), sostituto Pietro Bertuzzi, concertatore Achille Graffigna, maestri del coro Luigi Rossi e Giovanni Grignola, regia di Carlo Caracciolo, scenografia di Augusto Ferri {soprani Elisa Cappello (Lisa) e coloratura Vittoria Balfe (Amina), mezzosoprano Maria Stella Candiani (Teresa), tenori Manuel Carrion (Elvino) e (notaio), bassi Alessandro Olivari (conte Rodolfo) e (Alessio)}
> 16 Marzo 1859, Mercoledì
prima rappresentazione nel Teatro Regio di Torino di "Don Giovanni" ("Il dissoluto punito ossia Il Don Giovanni") K.527, opera buffa (dramma giocoso-semiserio per musica) in 2 atti, 4 parti, 36 scene e 26 numeri di Wolfgang Amadeus Mozart, libretto di Lorenzo Da Ponte (da Gabriel Téllez Tirso de Molina, da Molière e da Giovanni Bertati: "Don Giovanni Tenorio o sia Il convitato di pietra"), dirige Nicola Bassi (1° violino), sostituto Pietro Bertuzzi, concertatore Achille Graffigna, maestri del coro Luigi Rossi e Giovanni Grignola, regia di Carlo Caracciolo {soprani Enrichetta Weiser (Donna Elvira), Luigia Lesniewska (Donna Anna) e Vittoria Balfe (Zerlina), tenore Manuel Carrion (Don Ottavio), baritono Gaetano Ferri (Don Giovanni), bassi Augusto Zucconi (Leporello), Carlo Moretti (Masetto) e Giuseppe Echeverria (Commendatore)} e replica di "Il giuocatore", ballo fantastico (azione mimica) in 4 parti di Luigi Madoglio, Giovanni Bajetti e Paolo Giorza, soggetto e coreografia di Giuseppe Rota, adattamento di Giuseppe Bini {ballerine Domenica Perotti (Alice), Annetta Fusco (Ernesto), Annetta Orsini (Clelia) e Carolina Cecchetti (Clementina), ballerini Carlo Caracciolo (conte Boemondo), Francesco Magri (Manfredo), Marco Magri (Rodolfo), Guglielmo Belloni (Enrico/oste) e Antonio Cecchetti (bandito)}, scenografie di Augusto Ferri
> 22 Novembre 1864, Martedì
prima esecuzione assoluta a Parigi della Messa per Santa Cecilia di Achille Graffigna, dirige il compositore
> 22 Marzo 1865, Mercoledì
première (successo) nella Salle Ventadour du Théâtre-Italien (Théâtre des Italiens) di Parigi di "La duchessa di San Giuliano" (rifacimento di "Veronica Cibo"), melodramma tragico in 3 atti di Achille Graffigna, libretto di Giovanni Peruzzini e Marco Marcelliano Marcello, dirige il compositore {soprano (Veronica Cibo), mezzosoprano (Caterina Canacci), tenori (Jacopo Salviati) e (Gino), baritono (Carlo Cibo), basso (Margutte)}
> 12 Giugno 1867, Mercoledì
prima rappresentazione (per la Fiera del Santo) nel Teatro Nuovo di Padova di "La duchessa di San Giuliano" (rifacimento di "Veronica Cibo"), melodramma tragico in 1 prologo e 3 atti di Achille Graffigna, libretto di Giovanni Peruzzini, dirige il compositore {soprano (Veronica Cibo), mezzosoprano (Caterina Canacci), tenori (Jacopo Salviati) e (Gino), baritono (Carlo Cibo), basso (Margutte)}
> 17 Maggio 1879, Venerdì
première nel Teatro Pubblico dei Concordi di Padova di "Il barbiere di Siviglia", studio lirico (opera buffa) in 2 atti di Achille Graffigna (studio musicale informato allo spirito, al carattere ed al colorito dell'immortale lavoro rossiniano), libretto del compositore (da Cesare Sterbini e Giuseppe Petrosellini), dirige il compositore {soprano Renzi (Rosina), tenore Filippo Catani (Almaviva), basso Franco Novara (Figaro)}
> 8 Settembre 1883, Sabato
première nel Teatro Salvini di Firenze di "Il matrimonio segreto" ("Il conte di Robinson"), melodramma giocoso (opera buffa, 2° versione) in 2 atti e 5 quadri di Achille Graffigna, libretto di Giovanni Bertati (da George Colman sr. & David Garrick: "The Clandestine Marriage", da Marie-Jeanne Laboras de Mezières-Riccoboni: "Sophie ou Le mariage caché" e dal visconte Joseph-Alexandre Pierre de Ségur: "Le mariage clandestin"), dirige il compositore {soprani leggero coloratura (Carolina) e leggero soubrette (Elisetta), contralto leggero-buffo (Fidalma), tenore lirico-leggero (Paolino), baritono lirico-leggero (conte Robinson), basso buffo (Geronimo)}

Vai alla pagina: 1 | 2 |