L'Almanacco di Gherardo Casaglia

ALMANACCO

Nel box sottostante è possibile effettuare una ricerca mirata su oltre 180.000 records, contenuti in archivio, di informazioni su tutta la musica.

Cerca un avvenimento:

  Data:    ,   Testo:   
Stringa   Parola Intera   Parte di parola



Occorrenze trovate: 10

< Precedente
Pagina 1 di 1
Successiva >

> 20 Aprile 1801, Lunedì
première per l'inaugurazione del Regio Teatro Nuovo (arch.Gian Antonio Selva e Matteo Pertsch, 1.300 posti) di Trieste di "Annibale in Capua", dramma serio per musica in 3 atti di Antonio Salieri, libretto di Antonio Simeone Sografi {soprani Teresa Bertinotti-Radicati (Emilia) e Angiola Pirovani-Bianchi (Cornelia), sopranista Luigi Marchesi "Marchesini" (Annibale), tenori Giacomo David (Scipione), Gaetano Bianchi (Scipione l'Africano) e Pietro Righi (Giuba)}
> 9 Marzo 1844, Sabato
première (successo) nel Teatro alla Fenice di Venezia di "Ernani", dramma lirico (1° versione) in 4 parti (1.Il bandito, 2.L'ospite, 3.La clemenza, 4.La maschera), 37 scene e 33 numeri di Giuseppe Verdi, libretto di Francesco Maria Piave (da Victor Hugo: "Hernani ou L'honneur castillan"), dirige Gaetano Mares (1° violino), sostituto Gaetano Fiorio, maestro al cembalo e del coro Luigi Carcano, violino di spalla Pietro Avogadro, scenografia di Francesco Bagnara e Pietro Venier {soprano lirico Sophie Johanna Loewe (Elvira), mezzosoprano Laura Saini (Giovanna), tenori lirico Carlo Guasco (Ernani) e Giovanni Lanner (Riccardo), baritono Antonio Superchi (Don Carlo), bassi Antonio Selva (Gomez de Silva) e Andrea Bellini (Jago)} e replica di "Nadir scià di Persia o La celeste fanciulla", gran ballo fantastico in 5 quadri di Livio Morosini, soggetto e coreografia del compositore, dirige Giovanni Felis (1° violino) {ballerine Adele Polin (Ginn), Amalia Fasciotti (Meroe), Fanny Mazzarelli (Zorobabele), Giuditta Venturi (Fatima) e Amalia Scribany (passo a due), ballerini Giovanni Morini (Nadir), Giovanni Battista Lasina (Attar), Francesco Magri (Yder), Pietro Zannini (Gran brabano) e Pasquale Borri (passo a due)}
> 8 Marzo 1845, Sabato
première nel Teatro alla Scala di Milano di "I Burgravi", dramma lirico in 3 atti di Matteo Salvi, libretto di Giacomo Sacchèro (da Victor Hugo), dirige Eugenio Cavallini (1° violino), maestro del coro Antonio Cattaneo, maestro al cembalo Giacomo Panizza, regia di Paolo Veronesi e Giuseppe Pirola, scenografia di Alessandro Merlo, Giovanni Fontana e Giuseppe Boccaccio {soprani Fortunata Tedesco (contessa) e Rita Gabussi De Bassini (Guanumara), mezzosoprani Teresa Ruggeri-Visanetti (Edvige) e "en travesti" Felicita De Bayllou Hilaret (Aldo), tenori Achille de Bassini (Giobbe), Antonio Benciolini (Hatto), Napoleone Marconi (Gilissa), Bartolomeo De Gattis (Dario) e Luigi Ferretti (Oberto), bassi Antonio Selva (Federico di Svevia) e Francesco Lodetti (Gerardo di Turingia)}
> 22 Gennaio 1849, Lunedì
prima rappresentazione nel Real Teatro San Carlo di Napoli di ""Macbeth"", melodramma (1° versione) in 4 parti (atti), 8 quadri, 40 scene e 22 numeri di Giuseppe Verdi, libretto di Francesco Maria Piave (da William Shakespeare, traduzione di Carlo Rusconi e da Friedrich Schiller), aggiunte di Andrea Maffei, dirige Antonio Farelli, scenografia di Vincenzo Baldini, Pietro Venieri, Leopoldo Galluzzi, Luigi Masi [Maso], Leopoldo Galluzzi e Luigi Deloisio {soprano lirico-drammatico Eugenia Savorani-Tadolini (Lady Macbeth), tenori Ferdinando Agresti (Macduff) e lirico Carlo Baucardé (Malcolm), baritono eroico Cesare Badiali (Macbeth), bassi serio Marco Arati (Banquo), Corrado Laudano (medico/domestico) e Antonio Selva (sicario/araldo), mimi (Duncano e Fleanzio)}
> 15 Maggio 1849, Martedì
prima rappresentazione nel Real Teatro San Carlo di Napoli di "I masnadieri", melodramma tragico in 4 parti (atti), 9 quadri e 27 scene di Giuseppe Verdi, libretto di Andrea Maffei (da Friedrich Schiller: "Die Räuber"), dirige Antonio Farelli, scenografia di Vincenzo Baldini, Pietro Venieri, Luigi Masi [Maso], Luigi Deloisio, Leopoldo Galluzzi e Marco Corazza {soprano Augusta Albertini-Baucardé (Amalia), tenori Carlo Baucardé (Carlo) e Ferdinando Agresti (Arminio), baritono Felice Varesi (Francesco), bassi Marco Arati (Massimiliano Moor), Corrado Laudano (Rolla) e Antonio Selva (Moser)}
> 8 Dicembre 1849, Sabato
première nel Real Teatro San Carlo di Napoli di "Luisa Miller", melodramma tragico in 3 atti (1.L'amore, 2.L'intrigo, 3.Il veleno), 7 quadri e 14 numeri di Giuseppe Verdi, libretto di Salvatore Cammarano (da Friedrich Schiller: "Kabale und Liebe" e da Alexandre Dumas "père": "Intrigue et amour"), dirige il compositore, scenografia di Vincenzo Baldini, Pietro Venieri, Luigi Deloisio e Marco Corazza {soprano drammatico coloratura Marietta Gazzaniga-Malaspina (Luisa), contralto drammatico Teresa Salandri (Federica d'Ostheim), mezzosoprano Maria Salvetti (Laura), tenori lirico Settimio Malvezzi (Rodolfo) e Francesco Rossi (contadino), baritono di carattere Achille De Bassini (Miller), bassi profondo Antonio Selva (conte Walter) e profondo di carattere Marco Arati (Wurm)}
> 20 Gennaio 1850, Domenica
prima rappresentazione nel Real Teatro San Carlo di Napoli di ""La favorita"" (""La favorite"", ""L'ange de Nisida""), grand-opera (dramma serio) in 4 atti di Gaetano Donizetti, libretto di Alphonse Royer, Jean-Nicolas van Nieuwenhuysen ""Gustave Vaëz"" e Eugène Scribe [per l'atto IV] (da François Thomas Marie de Baculard d'Arnaud: ""Les amours malheureuses ou Le comte de Comminges""), traduzione italiana e revisione di Calisto [Callisto] Bassi, dirige Antonio Farelli, scenografia di Vincenzo Baldini e Pietro Venieri {soprano Eugenia Savorani-Tadolini (Inez), mezzosoprano Anna Salvetti (Leonora), tenori Carlo Baucardé (Fernando) e Domenico Ceci (Don Gasparo), baritono Felice Varesi (Alfonso XI), basso Antonio Selva (Baldassarre)}
> 22 Gennaio 1856, Martedì
prima rappresentazione nel Teatro Principal di Barcellona di ""Don Bucefalo"", melodramma giocoso in 3 parti e 19 scene di Antonio Cagnoni, libretto di Calisto [Callisto] Bassi (da Giuseppe Palomba: ""Le cantatrici villane""), dirige Gabriele Balart, 1° violino Giuseppe Navarro, maestro del coro Giuseppe Gomez {soprani Marietta Sulcer (Rosa) e Aguilò Donatutti (Giannetta), mezzosoprano Enriqueta Sulcer (Agata), tenori Gomez (Carlino) e Buenaventura Belarst (conte Belprato), bassi buffo Giuseppe Scheggi (Don Bucefalo) e Antonio Selva (Don Marco Bomba)}
> 3 Ottobre 1857, Sabato
prima rappresentazione nel Teatro Comunale di Bologna di "Aroldo" (rifacimento di "Stiffelio"), dramma lirico (melodramma) in 4 atti e 5 scene di Giuseppe Verdi, libretto di Francesco Maria Piave (da Walter Scott: "The Betrothed" e "The Lady of the Lake" e da Edward George Bulwer-Lytton: "Harold, the Last of the Saxon Kings"), dirige Giuseppe Manetti (1° violino), concertatore Emanuele Muzio, maestro del coro Alessandro Moreschi, scenografia di Francesco Bortolotti, Camillo Leoni, Valentino Solmi, Tito Azzolini, Luigi Bazzani e Annibale Marini {soprani Adelaide Basseggio (Mina) e Maria Luigia Morselli (Elena), tenori Raffaele Mirate Consoli (Aroldo) e Giovanni Gambetti (Godvino), baritono Luigi Merly (Egberto), bassi profondo Antonio Selva (Briano) e Guglielmo Giordani (Enrico)} e première di "Gabriella" ("Gabriella la fioraia"), azione mimica in 6 scene e 16 numeri di Paolo Giorza, soggetto e coreografia di Pasquale Borri, dirige Giovanni Bolelli (1° violino) {ballerine Amina Boschetti (Eleonora), (Gabriella) e (Isabella), ballerini (Carlo), (Claron), (Jocklin), (Decoury), (Giacobbe), (governatore), (agente) e (custode)}
> 17 Ottobre 1857, Sabato
ripresa nel Teatro Comunale di Bologna di "Attila", dramma lirico (2° versione) in 1 prologo, 3 atti, 7 scene e 14 numeri di Giuseppe Verdi, libretto di Temistocle Solera (da Friedrich Ludwig Zacharias Werner: "Attila, König der Hunnen"), aggiunte di Francesco Maria Piave, dirige Giuseppe Manetti (1° violino), concertatore Emanuele Muzio, maestro del coro Alessandro Moreschi, scenografia di Francesco Bortolotti, Camillo Leoni, Valentino Solmi, Tito Azzolini, Luigi Bazzani e Annibale Marini {soprano Adelaide Basseggio (Odabella), tenori Raffaele Mirate Consoli (Foresto) e Cesare Bortolotti (Uldino), baritono Luigi Merly (Ezio), bassi Antonio Selva (Attila) e Guglielmo Giordani (Leone XIII)}