L'Almanacco di Gherardo Casaglia

ALMANACCO

Nel box sottostante è possibile effettuare una ricerca mirata su oltre 180.000 records, contenuti in archivio, di informazioni su tutta la musica.

Cerca un avvenimento:

  Data:    ,   Testo:   
Stringa   Parola Intera   Parte di parola



Occorrenze trovate: 107

< Precedente
Pagina 1 di 5
Successiva >

> 10 Agosto 1589, Giovedì
nasce (battesimo) a Bologna il compositore e contraltista Pietro Antonio Tamburini
> 22 Luglio 1635, Domenica
muore a Roma il compositore e contraltista Pietro Antonio Tamburini
> 28 Marzo 1800, Venerdì
nasce a Faenza (Ravenna) il basso-baritono Antonio Tamburini
> 3 Ottobre 1814, Lunedì
prime rappresentazioni per l'inaugurazione del Teatro Contavalli (arch.Marinetti e Nadi) di Bologna di "Matilda" (rifacimento di "Una fatale supposizione ossia Amore e dovere"), farsa per musica in 2 atti di Carlo Coccia, libretto di Giuseppe Maria Foppa {soprano Carolina Brizzi (Matilde), contralto Teresa Cecconi (Irene), tenori Giacomo Guglielmi (Gustavo) e Andrea Salvati (Gilberto), bassi Luigi De Rosa (Adolfo), Gennarino "Pappone" Luzio (Giammatteo) e Antonio Tamburini (Ildebrando)} e di "La Matilde" ("La donna selvaggia", "La selvaggia"), dramma eroicomico (semiserio) in 2 atti e 30 scene di Carlo Coccia, libretto di Giuseppe Maria Foppa e Giovanni Federico Schmidt (da Jules: "Mathilde ou L'amour conjugal"), dirige Carlo Ferrerio (1° violino), maestro al cembalo e del coro Giuseppe Pilotti {contralto Maria "Marietta" Marcolini (Matilde), mezzosoprano Caterina Bartolotti (Irene), tenori Almerigo Sbigoli (Gustavo) e Domenico Bartoli (Gilberto), baritono Domenico Olivi (duca Fermondo), bassi Raniero Remorini (duca Ildebrando), Giuseppe Spirito (Adolfo) e Paolo Rosich (Orantèo)}
> 16 Luglio 1819, Venerdì
première nel Teatro Nuovo (sopra Toledo) di Napoli di "Lo scaltro millantatore", commedia (opera buffa) per musica in 2 atti e 27 scene di Giacomo Cordella, libretto di Giuseppe Palomba, dirige Giovanni de Lorenzo (1° violino), scenografia di Francesco Rossi {soprano Francesca Brizzi (Zefferina), mezzosoprano Teresa Cecconi (Pierina), contralto Anna Maria Cecconi (Tisbea), tenore Giuseppe Papi (Alfonso) e De Rose (Gelindo), bassi Gennarino "Pappone" Luzio (Don Ercole Spaccarape) e Antonio Tamburini (Sabellio Sgraffignotti)}
> 19 Gennaio 1820, Mercoledì
première nel Teatro Nuovo (sopra Toledo) di Napoli di ""Violenza e costanza ossia I falsi monetari"", dramma giocoso per musica in 2 atti di Saverio Mercadante, libretto di Andrea Leone Tottola, dirige Giovanni De Lorenzo (1° violino), scenografia di Francesco Rossi {soprano Brizzi (Amalia di Dorset), mezzosoprano Teresa Cecconi (Elena), tenori Giacomo Guglielmi (conte Federico di Lamberg) e Giuseppe Papi (Eugenio), baritono Antonio Tamburini (Atlante), bassi Gennaro Luzio sr. (Alessio), Gennarino ""Pappone"" Luzio (Marcone) e Salvati (Braccio di Ferro)}
> 30 Dicembre 1820, Sabato
première nel Teatro Nuovo (sopra Toledo) di Napoli di "Chiara di Rosenberg" ("Chiara di Rosembergh"), melodramma eroicomico in 2 atti di Pietro Generali, libretto di Andrea Leone Tottola (da m.me de Genlis: "Le siège de La Rochelle"), dirige Marco Battacelli (1° violino), scenografia di Francesco Rossi {soprani Carolina Brizzi (Eufemia), Teresa Cantarelli (Chiara-Olimpia) e Marianna Cecconi (Carlotta), tenore Giuseppe Crespi (marchese Valmore), bassi Daria (conte Rosenberg), Antonio Tamburini (Montalbano), Gennaro Luzio (Eustachio) e Gennarino "Pappone" Luzio (Pistacchio)}
> 26 Dicembre 1821, Mercoledì
prima rappresentazione nell'Imperial Regio Teatro degli Avvalorati di Livorno di "Le avventure di una notte ossia La bella tavernara" ("La gioventù di Enrico V", "La bella tavernara ossia Le avventure di una notte"), melodramma giocoso per musica in 2 atti di Giovanni Pacini, libretto di Felice Romani, adattamento di Giuseppe Tarducci e Jacopo Ferretti (da William Shakespeare: "Henri V") {soprani Giustina Casagli "la Svedese" (Bettina) e "en travesti" Carolina Paris (Eduardo), contralto Teresa Picchi (Miledi Clark), tenore Giovanni Battista Verger (principe Enrico), bassi Antonio Tamburini (Rocester) e Luigi Picchi (cap.Coop)} e première di "Il giudizio di Giove", ballo mitologico di Giovanni Galzerani e Gaetano Fissi, soggetto e coreografia dei compositori {ballerine Vittoria Paris (Venere), Adelaide Martelli (Cupido) e Luisa Punzoni (Diana), ballerini Giuseppe Punzoni (Giove), Gaetano Fissi (Vulcano) e Pietro Colonna (Marte)}
> 18 Gennaio 1822, Venerdì
prima rappresentazione nell'Imperial Regio Teatro degli Avvalorati di Livorno di ""Torvaldo e Dorliska"", dramma semiserio per musica in 2 atti di Gioachino Rossini, libretto di Cesare Sterbini (da Claude-François Fillette-Loraux e da Jean-Élie Bédénc Déjaure: ""Lodoïska"") {soprano Giustina Casagli ""la Svedese"" (Dorliska), contralto Teresa Picchi (Carlotta), tenore Giovanni Battista Verger (Torvaldo), bassi Antonio Tamburini (Ordow), Bernardo Gallini (Ormondo) e buffo Luigi Picchi (Giorgio)} e replica di ""Il giudizio di Giove"", ballo mitologico di Giovanni Galzerani e Gaetano Fissi, soggetto e coreografia dei compositori {ballerine Vittoria Paris (Venere), Adelaide Martelli (Cupido) e Luisa Punzoni (Diana), ballerini Giuseppe Punzoni (Giove), Gaetano Fissi (Vulcano) e Pietro Colonna (Marte)}
> 7 Febbraio 1822, Giovedì
ripresa nell'Imperial Regio Teatro degli Avvalorati di Livorno di "La Cenerentola ossia La bontà in trionfo", melodramma giocoso (2° versione) in 2 atti, 4 quadri e 13 numeri di Gioachino Rossini, libretto di Jacopo Ferretti (da Charles-Guillaume Étienne: "Cendrillon", da Francesco Fiorini: "Agatina" e da Charles Perrault: "Cendrillon ou La petite pantoufle de verre") {soprani Carolina Paris (Clorinda) e lirico-coloratura Giustina Casagli "la Svedese" (Angelina-Cenerentola), mezzosoprano Teresa Picchi (Tisbe), tenore Giovanni Battista Verger (Ramiro), bassi lirico Antonio Tamburini (Dandini), serio Bernardo Gallini (Alidoro) e buffo Luigi Picchi (Don Magnifico)} e replica di "Il giudizio di Giove", ballo mitologico di Giovanni Galzerani e Gaetano Fissi, soggetto e coreografia dei compositori {ballerine Vittoria Paris (Venere), Adelaide Martelli (Cupido) e Luisa Punzoni (Diana), ballerini Giuseppe Punzoni (Giove), Gaetano Fissi (Vulcano) e Pietro Colonna (Marte)}
> 24 Agosto 1822, Sabato
prima rappresentazione nel Teatro alla Scala di Milano di "Matilde di Shabran o sia Bellezza e cuor di ferro", melodramma giocoso (semiserio [centone], 2° versione) in 2 atti di Gioachino Rossini, libretto di Jacopo Ferretti ("Corradino il terribile", da François-Benoît Hoffmann: "Euphrosine et Corradine ou Le tyran corrigé", da Jacques-Marie Boutet de Monvel: "Mathilde", da Antonio Simeone Sografi: "Il Corradino" e da Gaetano Rossi: "Il trionfo della bella ovvero Corradino cuor di ferro") {soprano (Matilde), contralto "en travesti" (Edoardo), mezzosoprano (contessa d'Arco), tenori (Corradino) e (Egoldo/Rodrigo), baritono Antonio Tamburini (Aliprando), bassi (Raimondo), (Ginardo) e buffo (Isidoro)} e première di "Gabriella di Vergy", gran ballo eroico in 5 atti di Gaetano Gioja, soggetto e coreografia del compositore (da Andrea Leone Tottola) {ballerine (Gabriella) e (Almeida), ballerini (Filippo II), (Rodolfo), (Fayel) e (Alberigo)}
> 21 Settembre 1822, Sabato
première nel Teatro alla Scala di Milano di "Adele ed Emerico ossia Il posto abbandonato" ("Il posto abbandonato ossia Adele ed Emerico"), melodramma semiserio (1° versione) in 2 atti di Saverio Mercadante, libretto di Felice Romani, dirige Alessandro Rolla (1° violino), maestro al cembalo Vincenzo Lavigna, maestro del coro Carlo Salvioni, coreografia di Gaetano Gioja, scenografia di Alessandro Sanquirico {soprano Rosa Morandi/Angela Riva (Adele), mezzosoprani Maria Gioja (contessa Edvige) e "en travesti" Isabella Fabbrica (cap.Emerico Palmer), tenori Savino Monelli/Giovanni Carlo Beretta (col.D'Alberg), Carlo Poggiali (magg.Dolzei) e Carlo Dona (ten.Valster), baritono Antonio Tamburini (gen.Bannier), basso Nicola De Grecis/Pietro Vasoli (serg.Ralf)}
> 26 Ottobre 1822, Sabato
première nel Teatro alla Scala di Milano di "Chiara e Serafina ossia I pirati" ("Chiara e Serafina ossia Il pirata"), melodramma semiserio in 2 atti di Gaetano Donizetti, libretto di Felice Romani (da René-Charles Guilbert de Pixérécourt: "La citerne"), dirige Alessandro Rolla (1° violino), maestro al cembalo Vincenzo Lavigna, maestro del coro Carlo Salvioni scenografia di Alessandro Sanquirico {soprani Isabella Fabbrica/Angela Riva (Chiara) e Marietta Gioja Tamburini (Lisetta), mezzosoprani Rosa Morandi (Serafina) e Carolina Sivelli (Agnese), tenori Carlo Salvatore Poggiali/Giovanni Carlo Berretta (Don Fernando), Savino Monelli (Don Ramiro) e Carlo Dona (Spalatro/Gennaro), baritono Antonio Tamburini (Picaro), bassi Carlo Pizzocchero (Don Alvaro) e Nicola De Grecis/Pietro Vasoli (Don Meschino)} e di "Il merciaiuolo in angustie", balletto di Gaetano Gioja, soggetto e coreografia del compositore
> 16 Dicembre 1822, Lunedì
prima rappresentazione nel Teatro alla Fenice di Venezia di "Il matrimonio segreto", melodramma giocoso (opera buffa, 2° versione) in 2 atti, 5 quadri e 27 scene di Domenico Cimarosa, libretto di Giovanni Bertati (da George Colman sr. & David Garrick: "The Clandestine Marriage", da Marie-Jeanne Laboras de Mezières-Riccoboni: "Sophie ou Le mariage caché" e dal visconte Joseph-Alexandre Pierre de Ségur: "Le mariage clandestin"), maestro al cembalo e del coro Luigi Carcano, scenografia di Francesco Bagnara {soprani leggero coloratura Letizia Cortesi (Carolina) e leggero soubrette Carolina Masi (Elisetta), contralto leggero-buffo Angela Micheli (Fidalma), tenore lirico-leggero Giovanni Battista Verger (Paolino), baritono lirico-leggero Antonio Tamburini (conte Robinson), basso buffo Gaetano Marconi (Geronimo)}
> 20 Dicembre 1822, Venerdì
prima rappresentazione privata (per il Congresso di Verona) negli appartamenti dell'imperatore d'Austria a Verona di "Il matrimonio segreto", melodramma giocoso (opera buffa, 2° versione) in 2 atti, 5 quadri e 20 numeri di Domenico Cimarosa, libretto di Giovanni Bertati (da George Colman sr. & David Garrick: "The Clandestine Marriage", da Marie-Jeanne Laboras de Mezières-Riccoboni: "Sophie ou Le mariage caché" e dal visconte Joseph-Alexandre Pierre de Ségur: "Le mariage clandestin"), maestro al cembalo e del coro Luigi Carcano {soprani leggero coloratura Isabella Angela Colbran (Carolina) e leggero soubrette Carolina Masi (Elisetta), contralto leggero-buffo Rosa Mariani (Fidalma), tenore lirico-leggero Giovanni Battista Verger (Paolino), baritono lirico-leggero Antonio Tamburini (conte Robinson), basso buffo Filippo Galli (Geronimo)} (alla presenza di Metternich, di Gioachino Rossini, dello zar Alessandro I e degli ambasciatori di Francia e d'Inghilterra)
> 4 Febbraio 1824, Mercoledì
première (successo) nel Teatro Valle di Roma di "L'aio nell'imbarazzo" ("L'aio nell'imbarazzo o Don Gregorio"), opera buffa (melodramma giocoso, 1° versione) in 2 atti di Gaetano Donizetti, libretto di Jacopo Ferretti (da Giovanni Giraud: "Le précepteur dans l'embarras") {soprano Maria Ester Mombelli (Gilda), mezzosoprano Agnese Loyselet (Leonarda), tenori Savino Monelli (Enrico) e Giovanni Puglieschi (Pippetto), baritoni Antonio Tamburini (Don Giulio) e Giuseppe Fioravanti (), bassi Luigi De Dominicis (Simone) e buffo Nicola Tacci (Don Gregorio)}
> 11 Aprile 1824, Domenica
prima rappresentazione nel Teatro Valle di Roma di "Griselda o sia La virtù posta al cimento" ("Griselda ossia La virtù al cimento"), dramma per musica semiserio in 2 atti di Ferdinando Paër, libretto di Angelo Anelli (da Giovanni Boccaccio), dirige Giovanni Maria Pelliccia (1° violino), scenografia di Antonio Lorenzoni {soprani Giuditta Pasini Nencini (Griselda), Umbellina Bartolini (duchessa di Monserrrato) e Maria Bolis (Doristella), mezzosoprano Agnese Loyselet (Lisetta), tenori Domenico Bertozzi (marchese Gualtieri di Saluzzo) e Gabrielle Montevecchi (Lesbino), bassi Nicola Tacci (Giannucole) e Antonio Tamburini (conte Panago)}
> 26 Dicembre 1824, Domenica
premières nel Teatro alla Fenice di Venezia di "Alcibiade", azione eroica per musica in 2 atti e 23 scene di Giacomo Cordella, libretto di Luigi Prividali, dirige Antonio Cammerra (1° violino), maestro al cembalo e del coro Luigi Carcano, scenografia di Francesco Bagnara {soprani Henriette Méric-Lalande (Timandra), "en travesti" Isabella Fabbrica (Alcibiade), Maddalena Masini (Delia) e Carolina Falchignoni (Crizia), contraltista Gentile Borgondio (Tisaferne), tenore Giuseppe Vaschetti (Cleone), basso Antonio Tamburini (Lisandro)} e di "L'eroe peruviano", ballo eroico-tragico in 5 atti di Luigi Maria Viviani, soggetto e coreografia di Giovanni Galzerani, dirige Girolamo Capitanio (1° violino) {ballerine Geltrude Baldanzi (Aciloe) e Teresa Ulivieri (Cora), ballerini Emanuele Viotti (Ataliba), Angelo Lazzareschi (Rolla), Federico Massini (Alonzo), Giovanni Galzerani (Pizzaro), Angelo Trabattoni (Carlo) e Pietro Campilli (Almagro)}
> 4 Gennaio 1825, Martedì
prima rappresentazione nel Teatro alla Fenice di Venezia di ""Mosè in Egitto"", azione tragico-sacra (3° versione) in 3 atti e 15 scene di Gioachino Rossini, libretto di Andrea Leone Tottola (da Francesco Ulisse Ringhieri: ""L'Osiride"" e ""Sara in Egitto""), dirige Antonio Cammerra (1° violino), maestro del coro Luigi Carcano, scenografia di Francesco Bagnara {soprani Maddalena Masini (Amaltea) e Henriette Méric-Lalande (Elcia), mezzosoprano Maria Nerini (Amenofi), contraltista Gentile Borgondio (Aronne), tenori Giovanni David (Osiride) e Giuseppe Vaschetti (Mambre), bassi Antonio Tamburini (Faraone) e Ernesto Augusto Kellner (Mosè)} e replica di ""L'eroe peruviano"", ballo eroico-tragico in 5 atti di Luigi Maria Viviani, soggetto e coreografia di Giovanni Galzerani, dirige Girolamo Capitanio (1° violino) {ballerine Geltrude Baldanzi (Aciloe) e Teresa Ulivieri (Cora), ballerini Emanuele Viotti (Ataliba), Angelo Lazzareschi (Rolla), Federico Massini (Alonzo), Giovanni Galzerani (Pizzaro), Angelo Trabattoni (Carlo) e Pietro Campilli (Almagro)}
> 29 Gennaio 1825, Sabato
prima rappresentazione nel Teatro alla Fenice di Venezia di ""Zelmira"", dramma serio per musica (2° versione) in 2 atti e 19 scene di Gioachino Rossini, libretto di Andrea Leone Tottola (da Pierre-Laurent Buirette ""Dormont de Belloy"": ""Zélmire""), dirige Antonio Cammerra (1° violino), maestro del coro Luigi Carcano, scenografia di Francesco Bagnara {soprano Henriette Méric-Lalande (Zelmira), contraltista Gentile Borgondio (Emma), tenori Giovanni David (Ilo), Giuseppe Vaschetti (Antenore) e (Eacide), bassi Ernesto Augusto Kellner (Leucippo), Antonio Tamburini (Polidoro) e (Gran sacerdote)} e replica di ""L'eroe peruviano"", ballo eroico-tragico in 5 atti di Luigi Maria Viviani, soggetto e coreografia di Giovanni Galzerani, dirige Girolamo Capitanio (1° violino) {ballerine Geltrude Baldanzi (Aciloe) e Teresa Ulivieri (Cora), ballerini Emanuele Viotti (Ataliba), Angelo Lazzareschi (Rolla), Federico Massini (Alonzo), Giovanni Galzerani (Pizzaro), Angelo Trabattoni (Carlo) e Pietro Campilli (Almagro)}
> 8 Febbraio 1825, Martedì
première nel Teatro alla Fenice di Venezia di "Virginia", ballo serio storico-tragico in 5 atti di Luigi Maria Viviani, soggetto e coreografia di Giovanni Galzerani, dirige Girolamo Capitanio (1° violino) {ballerine Geltrude Baldanzi (Numitoria), Gaetana Quaglia (Servia) e Teresa Ulivieri (Virginia), ballerini Emanuele Viotti (Ataliba), Angelo Lazzareschi (Appio Claudio), Federico Massini (Lucio Icilio), Giovanni Galzerani (Lucio Virginio), Angelo Trabattoni (Valerio) e Pietro Campilli (Marco Claudio)} e replica di "Mosè in Egitto", azione tragico-sacra (3° versione) in 3 atti e 15 scene di Gioachino Rossini, libretto di Andrea Leone Tottola (da Francesco Ulisse Ringhieri: "L'Osiride" e "Sara in Egitto"), dirige Antonio Cammerra (1° violino), maestro del coro Luigi Carcano, scenografia di Francesco Bagnara {soprani Maddalena Masini (Amaltea) e Henriette Méric-Lalande (Elcia), mezzosoprano Maria Nerini (Amenofi), contraltista Gentile Borgondio (Aronne), tenori Giovanni David (Osiride) e Giuseppe Vaschetti (Mambre), bassi Antonio Tamburini (Faraone) e Ernesto Augusto Kellner (Mosè)}
> 5 Marzo 1825, Sabato
première nel Teatro alla Fenice di Venezia di "Ardano e Dartula", dramma per musica in 2 atti e 23 scene di Stefano Pavesi, libretto di Paolo Pola, dirige Antonio Cammerra (1° violino), maestro del coro Luigi Carcano, scenografia di Francesco Bagnara {soprani "en travesti" Maddalena Masini (Ardano), Henriette Méric-Lalande (Dartula) e Maria Rosa Nerini (Bresilla), contraltista Gentile Borgondio (Gaulo), tenore Giovanni David (Cairba), bassi Antonio Tamburini (Carilo) e Ernesto Augusto Kellner (Altano)} e replica di "Virginia", ballo serio storico-tragico in 5 atti di Luigi Maria Viviani, soggetto e coreografia di Giovanni Galzerani, dirige Girolamo Capitanio (1° violino) {ballerine Geltrude Baldanzi (Numitoria), Gaetana Quaglia (Servia) e Teresa Ulivieri (Virginia), ballerini Emanuele Viotti (Ataliba), Angelo Lazzareschi (Appio Claudio), Federico Massini (Lucio Icilio), Giovanni Galzerani (Lucio Virginio), Angelo Trabattoni (Valerio) e Pietro Campilli (Marco Claudio)}
> 7 Gennaio 1826, Sabato
première nel Real Teatro Carolino di Palermo di ""Alahor in Granata"", dramma per musica (opera seria) in 2 atti di Gaetano Donizetti, libretto di Giovanni Ruffini [""Michele Accursi"", ""Andrea Monteleone da Florian""] (da Jean-Pierre Claris de Florian: ""Gonzalve de Cordoue ou Grenade reconquise"" e da Ginès Perez de Hita: ""Guerras civiles de Grenada"") {soprano Elisabetta Ferron (Zobeida), contralti Carlotta Tomasetti (Sulima) e ""en travesti"" Marietta Gioja Tamburini (Muley-Hassem), tenori Berardo Calvari Winter (Alamar) e Salvatore Patti (Ismaele), baritono Antonio Tamburini (Alahor)}
> 4 Ottobre 1826, Mercoledì
prima rappresentazione (per l'onomastico di re Francesco I) nel Real Teatro Carolino di Palermo di "La gioventù di Enrico V" ("Le avventure di una notte ossia La bella tavernara", "La bella tavernara ossia Le avventure di una notte"), dramma giocoso in 2 atti di Giovanni Pacini, libretto di Filippo Tarducci e Jacopo Ferretti (da William Shakespeare: "Henri V") {soprano Caterina Lipparini (Bettina), contralto "en travesti" Marietta Gioja Tamburini (Eduardo), tenore Bernardo Calvari Winter (principe Enrico), bassi Antonio Tamburini (Rocester), Salvatore De Rosa (Milord Clark) e Nicola Tacci (cap.Coop)} e première di "La festa di Tersicore", balletto di Domenico Serpos, soggetto e coreografia del compositore
> 2 Giugno 1827, Sabato
premières nel Teatro alla Scala di Milano di "La selva d'Hermanstadt", melodramma in 2 atti di Felice Frasi, aggiunte di Cesare Pugni, libretto di Felice Romani, dirige Alessandro Rolla (1° violino), maestro al cembalo Vincenzo Lavigna, maestro del coro Antonio Bruschetti, scenografia di Alessandro Sanquirico {soprano Elisabetta Ferron (Elisa), mezzosoprano Marietta Gioja Tamburini (Isabella), tenori Carlo Salvatore Poggiali (conte Policarpio Stoffel), Giovanni Battista Tamburini (conte Enrico di Tylnei) e Lorenzo Lombardi (Papero), baritono Antonio Tamburini (Riccardo D'Elrick), basso Giuseppe Frezzolini (Giorgio)} e di "Pelia e Mileto", balletto di Salvatore Taglioni, soggetto e coreografia del compositore

Vai alla pagina: 1 | 2 | 3 | 4 | 5 |