L'Almanacco di Gherardo Casaglia

ALMANACCO

Nel box sottostante è possibile effettuare una ricerca mirata su oltre 180.000 records, contenuti in archivio, di informazioni su tutta la musica.

Cerca un avvenimento:

  Data:    ,   Testo:   
Stringa   Parola Intera   Parte di parola



Occorrenze trovate: 30

< Precedente
Pagina 1 di 2
Successiva >

> 24 Settembre 1907, Martedì
nasce a Padova il soprano Lina Bruna Rasa
> 21 Febbraio 1926, Domenica
ripresa nel Teatro Regio di Torino di "Mefistofele", opera (4° versione definitiva) in 1 prologo, 4 atti (1.La domenica di Pasqua e Il patto, 2.Il giardino e La notte del sabba, 3.La morte di Margherita, 4.La notte dell'antico Sabbat), 9 scene, 1 epilogo (La morte di Faust) e 3 danze (1.L'Obertas, 2.La ridda del sabba, 3.Chorea) di Arrigo Boito, libretto del compositore (da Wolfgang Goethe: "Der erste Faust"), dirige Gino Marinuzzi, sostituto Domenico Messina, maestro del coro Andrea Morosini, scenografia di Ugo Gheduzzi {soprani lirico Rosina Torri (Margherita) e Lina Bruna Rasa (Elena), contralto (Marta/Pantalis), tenori lirico Aureliano Pertile (Faust) e Ferdinando Ciniselli (Wagner/Nereo), basso Nazzareno De Angelis/Ernesto Dominici (Mefistofele), recitanti (buffone, banditore, cerretano, Hanswurst, birraio, principe elettore, carnefice, mendicante)}
> 29 Dicembre 1927, Giovedì
première nel Teatro alla Scala di Milano di "Sly ovvero La leggenda del dormiente risvegliato" ("Sly oder Die Legende vom wiedererweckten Schläfer"), melodramma (dramma lirico) in 3 atti e 4 quadri di Ermanno Wolf-Ferrari, libretto di Giovacchino Forzano (da "Le mille e una notte" e da William Shakespeare: "The Taming of the Shrew"), dirige Héctor [Ettore] Panizza, regia di Giovacchino Forzano, scenografia di Giovanni Battista Santoni e Alberto Scajoli {soprani Mercedes Llopart (Dolly), Ida Conti (paggetto) e Lina Bruna Rasa (Rosalina), mezzosoprani Ida Mannarini (ostessa), Maria Neveso (1°ancella), Gina Pedroni (2°ancella) e Olga De Franco-Arduini (3°ancella), tenori Aureliano Pertile (Sly), Luigi Nardi (garzone), Emilio Venturini (2°nobile), Giuseppe Nessi (5°nobile), Nello Palai (3°nobile), Palmiro Domenichetti (giudice campestre) e Giovanni Azzimonti (vetturale/1°nobile), baritoni Luigi Rossi-Morelli (conte di Westmoreland), Ernesto Badini (John Plake) e Aristide Baracchi (4°nobile), bassi Luigi Spartaco Marchi (Snare/1°servo), Giuseppe Menni (soldato/2°servo), Amleto Galli (cuoco/3°servo), Antonio Laffi (6°nobile), Giacomo Carboni (7°nobile) e Salvatore Baccaloni (8°nobile)}
> 30 Agosto 1928, Giovedì
riprese nel Teatro Donizetti di Bergamo di "Cavalleria rusticana", melodramma in 1 atto e 9 numeri di Pietro Mascagni, libretto di Giovanni Targioni-Tozzetti e Guido Menasci (da Giovanni Verga: "La vita dei campi") {soprano drammatico Lina Bruna rasa (Santuzza), contralto drammatico Ebe Ticozzi (Lucia), mezzosoprano leggero Maria Casatagna (Lola), tenore lirico Galliano Masini (Turiddu), baritono di carattere Domenico Viglione-Borghese (Alfio)} e di "Pagliacci", dramma lirico in 1 prologo e 2 atti di Ruggero Leoncavallo, libretto del compositore {soprano leggero coloratura Rosina Torri (Nedda-Colombina), tenori lirico Nicola Fusati (Canio-Pagliaccio) e buffo Emilio Venturini (Beppe-Arlecchino), baritoni Luigi Borgonovo (Silvio) e eroico Carmelo Maugeri (Tonio-Taddeo)}, dirige Giuseppe Del Campo, maestro del coro Giuseppe Conca, regia di Giovacchino Forzano
> 22 Novembre 1928, Giovedì
première nel Teatro alla Scala di Milano di "La Maddalena", opera di Vincenzo Michetti, libretto del compositore, dirige Héctor [Ettore] Panizza {soprano Lina Bruna Rasa (Maddalena), tenore Antonio Melandri (), baritono Armando Borgioli (), basso Salvatore Baccaloni ()}
> 19 Marzo 1929, Martedì
prima rappresentazione nel Teatro alla Scala di Milano di "Zar Saltan" ("Skazka o Tsare Saltane, o sïne evo slavnom i moguchem bogatyre knjaze Gvidone Saltanovicje i o prekrasnoj tsarevne Lebedi", "La favola dello zar Saltan, di suo figlio il glorioso e possente cavaliere principe Guidon Saltanovich e della bella principessa Lebeda"), opera fantastica in 1 prologo, 4 atti e 6 (8) quadri di Nikolaj Andrejevich Rimskij-Korsakov, libretto di Vladimir Ivanovich Bjelhskij (da Aleksandr Serghejevich Pushkin), traduzione italiana di Rinaldo Küfferle, dirige Héctor [Ettore] Panizza {soprani drammatico Lina Bruna Rasa (zarina Militrissa), Iris Adami-Corradetti (cuoca Povarikha) e leggero coloratura Cesarina Valobra (principessa-cigno), mezzosoprani Angelica Cravcenko (Babarikha) e Lucia R. Abbrescia (tessitrice Tkacikha), tenori eroico Antonio Melandri (principe Guidon) e Giuseppe Nessi (nonno), baritono (messo), bassi Umberto Di Lelio (zar Saltan), buffo Salvatore Baccaloni (istrione Jester) e (capitano)}
> 7 Giugno 1929, Venerdì
ripresa nel Nuevo Teatro Colón di Buenos Aires di "Tosca", melodramma in 3 atti (1.La chiesa di Sant'Andrea della Valle, 2.Palazzo Farnese, 3.La piattaforma di Castel Sant'Angelo) di Giacomo Puccini, libretto di Luigi Illica e Giuseppe Giacosa (da Victorien Sardou), dirige Franco Capuana, regia di Gaspare Bartera, scenografia di Antonio Rovescalli {soprano drammatico Gilda Dalla Rizza/Lina Bruna Rasa (Tosca), mezzosoprano Lucia Bonetti (pastorella), tenori lirico Ian Kiepura (Mario Cavaradossi) e buffo Nello Palai (Spoletta), baritoni Apollo Granforte/Armand Crabbé/Marcel Journet (Scarpia), buffo Vittorio Bacciato (Sciarrone) e Corrado Rendano (carceriere), bassi Joaquín Alsina (Cesare Angelotti) e buffo Attilio Muzio (sagrestano)}
> 25 Agosto 1929, Domenica
ripresa serale nel Teatro Solís di Montevideo di "Andrea Chénier", melodramma storico in 4 quadri di Umberto Giordano, libretto di Luigi Illica (da Henry de Latouche, Joseph Méry, Arsène Houssaye, Théophile Gautier, Jules & Edmond Huot de Goncourt), dirige Franco Capuana {soprani lirico-drammatico Lina Bruna Rasa (Maddalena), Giannina Cattaneo (mulatta Bersi) e Maria Delia Corchs (Madelon), mezzosoprano Lucia Bonetti (contessa Coigny), tenori lirico Georges Thill (Andrea Chénier), Pedro Mirassou (Incredibile) e Luigi Nardi (abate), baritono lirico Apollo Granforte (Carlo Gérard), bassi di carattere Marcel Journet (Roucher), di carattere Attilio Muzio (Fouquier-Tinville), Juan Alsina (sanculotto Mathieu/Fléville), Vittorio Branciatto (maestro di casa/(Schmidt/romanziere/Dumas)}
> 26 Agosto 1929, Lunedì
ripresa nel Teatro Solís di Montevideo di "Tosca", melodramma in 3 atti (1.La chiesa di Sant'Andrea della Valle, 2.Palazzo Farnese, 3.La piattaforma di Castel Sant'Angelo) di Giacomo Puccini, libretto di Luigi Illica e Giuseppe Giacosa (da Victorien Sardou), dirige Franco Capuana {soprano drammatico Lina Bruna Rasa (Tosca), tenori lirico Pedro Mirassou (Mario Cavaradossi) e buffo Luigi Nardi (Spoletta), baritono Apollo Granforte (Scarpia), bassi Juan Alsina (Cesare Angelotti), buffo Vittorio Branciatto (Sciarrone/carceriere) e buffo Attilio Muzio (sagrestano)}
> 3 Novembre 1929, Domenica
ripresa nel Teatro Comunale di Bologna di "Otello", dramma lirico (2° versione) in 4 atti e 21 scene di Giuseppe Verdi, libretto di Arrigo Boito (da William Shakespeare: "Othello, the Moor of Venice"), dirige Gaetano Bavagnoli, sostituti Oliviero De Fabritiis, Renato Ferrari, Aristide Giungi e Luigi Ricci, maestri del coro Aristide Venturi e Giovanni Colucci, regia di Enzo Cellini {soprano lirico-drammatico Lina Bruna Rasa (Desdemona), mezzosoprano lirico-drammatico Maria Castagna (Emilia), tenori drammatico Renato Zanelli (Otello), Sante Messina (Roderigo) e lirico-leggero Ubaldo Toffanetti (Cassio), baritono di carattere Benvenuto Franci (Jago), bassi serio Corrado Zambelli (Lodovico), Giuseppe Satariano (Montano) e Mario Zana (araldo)}
> 23 Novembre 1929, Sabato
prima rappresentazione nel Teatro Comunale di Bologna di "La campana sommersa" P.152, opera in 4 atti di Ottorino Respighi, libretto di Claudio Guastalla (da Gerhart Hauptmann: "Die versunkene Glocke"), dirige il compositore, sostituti Oliviero De Fabritiis, Renato Ferrari, Aristide Giungi e Luigi Ricci, maestri del coro Aristide Venturi e Giovanni Colucci, regia di Enzo Cellini {soprani Adelaide Saraceni (Rautendelein), Lina Bruna Rasa (Magda), Laura Lauri (1°elfo) e Maria Bruni (2°elfo), mezzosoprani Maria Castagna (strega) e Olga De Franco-Arduini (vicina/3°elfo), tenori Antonio Melandri (Enrico), Luigi Nardi (fauno) e Ubaldo Toffanetti (barbiere), baritoni Emilio Ghirardini (ondino) e Giuseppe Satariano (maestro), basso Alessio Kanscin (curato)}
> 27 Aprile 1930, Domenica
première nel Teatro alla Scala di Milano di "La Sagredo", opera in 4 atti di Franco Vittadini, libretto di Giuseppe Adami, dirige Antonio Guarnieri {soprani Iris Adami-Corradetti (), Dolores Ottani () e Lina Bruna Rasa (), tenore Antonio Melandri (), baritono Luigi Rossi-Morelli (), basso Fernando Autori ()}
> 22 Marzo 1931, Domenica
ripresa nella Salle Garnier del Théâtre du Casino (Opéra) di Montecarlo di "Il trovatore", melodramma (1° versione) in 4 parti (1.Il duello, 2.La gitana, 3.Il figlio della zingara, 4.Il supplizio), 8 quadri, 20 scene e 14 numeri di Giuseppe Verdi, libretto di Salvatore Cammarano, completato da Leone Emmanuele Bardare (da Antonio García Gutiérrez: "El trovador"), dirige Paul Paray, regia di Raoul Gunsbourg, scenografia di Antoine-Alphonse Visconti {soprani drammatico coloratura Lina Bruna Rasa (Leonora) e (Ines), mezzosoprano drammatico (Azucena), tenori lirico (Manrico) e (Ruiz), baritono Luigi Cérésole (conte di Luna), bassi profondo Robert Marvini (Ferrando) e (vecchio zingaro), Fiszel, Lois}
> 31 Marzo 1931, Martedì
riprese nella Salle Garnier del Théâtre du Casino (Opéra) di Montecarlo di "Cavalleria rusticana", melodramma in 1 atto e 9 numeri di Pietro Mascagni, libretto di Giovanni Targioni-Tozzetti e Guido Menasci (da Giovanni Verga: "La vita dei campi") {soprani drammatico Senn (Santuzza) e drammatico Lina Bruna Rasa (Lucia), mezzosoprano leggero Maria Giudici Caruson (Lola), tenore lirico Gaston Dubois (Turiddu), baritono di carattere Luigi Cérésole (Alfio)} e di "Pagliacci", dramma lirico in 1 prologo e 2 atti di Ruggero Leoncavallo, libretto del compositore {soprano leggero coloratura Zancova (Nedda-Colombina), tenore lirico Ulisse Lappas (Canio-Pagliaccio), baritoni Celestino Baldi (Silvio), buffo Carlo Morelli (Peppe-Arlecchino) e eroico Luigi Cérésole (Tonio-Taddeo)}, dirige Paul Paray, regie di Raoul Gunsbourg, scenografie di Antoine-Alphonse Visconti
> 4 Aprile 1931, Sabato
ripresa nella Salle Garnier del Théâtre du Casino (Opéra) di Montecarlo di "Carmen", opera comica in 4 atti e 26 numeri di Georges Bizet (recitativi di Ernest Guiraud), libretto di Henri Meilhac e Ludovic Halévy (da Prosper Mérimée), dirige Paul Paray, regia di Raoul Gunsbourg, scenografia di Antoine-Alphonse Visconti {soprani lirico Mary Garden (Micaëla), leggero coloratura Senn (Frasquita) e drammatico Lina Bruna Rasa (Carmen), mezzosoprano buffo (Mercédès), tenori lirico Paul-Henry Vergnes (Don José) e buffo Gaston Dubois (Remendado), baritono René Hérent (Escamillo), bassi serio Robert Marvini (Zuniga) e buffo-lirico Louis Richard (Dancaïre/Moralès)}
> 9 Aprile 1931, Giovedì
ripresa nella Salle Garnier del Théâtre du Casino (Opéra) di Montecarlo di "Tosca", melodramma in 3 atti (1.La chiesa di Sant'Andrea della Valle, 2.Palazzo Farnese, 3.La piattaforma di Castel Sant'Angelo) di Giacomo Puccini, libretto di Luigi Illica e Giuseppe Giacosa (da Victorien Sardou), dirige Paul Paray, regia di Raoul Gunsbourg, scenografia di Antoine-Alphonse Visconti {soprano drammatico Lina Bruna Rasa (Tosca), tenori lirico Ulisse Lappas (Mario Cavaradossi) e buffo (Spoletta), baritono Carlo Morelli (Scarpia), bassi Robert Marvini (Cesare Angelotti) e buffo Ernest Mestrallet (Sciarrone)}
> 26 Settembre 1931, Sabato
ripresa nel Teatro Donizetti di Bergamo di "Tosca", melodramma in 3 atti (1.La chiesa di Sant'Andrea della Valle, 2.Palazzo Farnese, 3.La piattaforma di Castel Sant'Angelo) di Giacomo Puccini, libretto di Luigi Illica e Giuseppe Giacosa (da Victorien Sardou), dirige Gaetano Bavagnoli, maestro del coro Roberto Benaglio, regia di Mario Frigerio {soprano drammatico Lina Bruna Rasa (Tosca), tenori lirico Alessandro Ziliani (Mario Cavaradossi) e buffo Luigi Cilla (Spoletta), baritoni Luigi Rossi-Morelli (Scarpia) e buffo Antonio Gelli (sagrestano), bassi Duilio Baronti (Cesare Angelotti), buffo (Sciarrone) e (carceriere)}
> 8 Novembre 1931, Domenica
ripresa nel Teatro Comunale di Bologna di "La Wally", dramma lirico in 4 atti di Alfredo Catalani, libretto di Luigi Illica (da Wilhemine von Hillern: "Die Geyer-Wally" o "Wally dell'avvoltoio"), dirige Gaetano Bavagnoli, sostituti Giovanni Colucci, Franco Ferrara, Aristide Giungi, Dick Marzollo e Rainaldo Zamboni, maestro del coro Aristide Venturi, regia di Oscar Saxida Sassi, coreografia di Maria Golferini {soprani Lina Bruna Rasa (Wally) e "en travesti" Laura Lauri (Walter), mezzosoprano Irma Ronchi (Afra), tenore Antonio Melandri/Luigi Marini (Giuseppe Hagenbach), baritono Armando Borgioli (Vincenzo Gellner), basso Duilio Baronti (Stromminger) e Enrico Vannuccini (pedone di Schnals)}
> 14 Maggio 1932, Sabato
prima rappresentazione nel Politeama Fiorentino «Vittorio Emanuele II» di Firenze di "Mefistofele", opera (4° versione definitiva) in 1 prologo, 4 atti (1.La domenica di Pasqua e Il patto, 2.Il giardino e La notte del sabba, 3.La morte di Margherita, 4.La notte dell'antico Sabbat), 9 scene, 1 epilogo (La morte di Faust) e 3 danze (1.L'Obertas, 2.La ridda del sabba, 3.Chorea) di Arrigo Boito, libretto del compositore (da Wolfgang Goethe: "Der erste Faust"), dirige Antonino Votto, maestro del coro Bruno Erminero, regia di Giovacchino Forzano, coreografia di Maria Mariani {soprani lirico Edith Mason (Margherita) e Lina Bruna Rasa/Serafina Di Leo (Elena), contralti Carmen Tornari (Marta) e Rosita Salagaray (Pantalis), tenori lirico Francesco Merli/Angelo Minghetti (Faust), Luigi Cilla (Wagner) e Bianchi (Nereo), basso Ezio Pinza (Mefistofele), ballerina. Bice Del Frate, recitanti (buffone, banditore, cerretano, Hanswurst, birraio, principe elettore, carnefice, mendicante)}
> 6 Gennaio 1933, Venerdì
ripresa nel Teatro Regio di Parma di ""Aida"", melodramma in 4 atti e 7 quadri di Giuseppe Verdi, libretto di Antonio Ghislanzoni (da Auguste Mariette Bey e Camille Du Locle), dirige Emilio Cooper/Napoleone Annovazzi, maestro del coro Annibale Pîzzarelli, regia di Mario Ghisalberti, coreografia di Vincenzo Dall'Agostino, scenografia di Ercole Sormani {soprano lirico drammatico Clara Jacobo/Lina Bruna Rasa (Aida), contralto Irene Meneghini Cattaneo (Amneris), tenori lirico Francesco Battaglia/Ruffo Serani (Radamès) e Virginio Assandri (messaggero), baritono eroico Mario Basiola sr. (Amonasro), bassi Enrico Contini (Re) e serio Luciano Donaggio (Ramfis)}
> 21 Aprile 1934, Sabato
ripresa nel Regio Teatro Metastasio di Prato di "Aida", melodramma in 4 atti e 7 quadri di Giuseppe Verdi, libretto di Antonio Ghislanzoni (da Auguste Mariette Bey e Camille Du Locle), dirige Francesco Salfi {soprani lirico drammatico Lina Bruna Rasa (Aida) e (sacerdotessa), mezzosoprano drammatico Elena Niccolai (Amneris), tenori lirico Giovanni Breviario (Radamès) e (messaggero), baritono eroico Ettore Nava (Amonasro), bassi Albino Marone (Re) e serio (Ramfis)}
> 16 Gennaio 1935, Mercoledì
première nel Teatro alla Scala di Milano di ""Nerone"", melodramma in 3 atti e 4 quadri di Pietro Mascagni (sugli abbozzi di ""Vistilia""), libretto di Giovanni Targioni-Tozzetti (da Pietro Cossa), dirige il compositore, maestro del coro Vittore Veneziani, regia di Mario Frigerio, scenografia di Edoardo Marchioro e Camillo Parravicini {soprani Lina Bruna Rasa (Atte) e Margherita Carosio (Egloge), tenori Aureliano Pertile (Nerone), Giuseppe Nessi (Icelo), Gino Del Signore (Faonte), Ettore Parmeggiani (Nevio), Aleksandr Vesselovskij [Alessandro Wesselovsky] () e Nello Palai (pastore), baritoni Apollo Granforte (Menecrate), Fabio Ronchi (Epafrodito) e Aristide Baracchi (Vinicio), bassi Duilio Baronti (Clivio Rufo), Tancredi Pasero (Babilio), Giuseppe Noto (Petronio), Luciano Donaggio (Mucrone) e Franco Zaccarini (Eulogio)}
> 17 Novembre 1935, Domenica
prima rappresentazione nel Teatro Comunale di Bologna di "Nerone", opera in 3 atti e 4 quadri di Pietro Mascagni (sugli abbozzi di "Vistilia"), libretto di Giovanni Targioni-Tozzetti (da Pietro Cossa), dirige il compositore, sostituti Domenico Messina, Francesco Molinari Pradelli, Aristide Giungi e Rainaldo Zamboni, maestro del coro Andrea Morosini, regia di Mario Frigerio e Mario Ghisalberti, scenografia di Pallavicini {soprani Lina Bruna Rasa (Atte) e Margherita Carosio (Egloge), tenori Aureliano Pertile (Nerone), Giuseppe Marchesi (Icelo), Emilio Venturini (Faonte), Aleksandr Vesselovskij [Alessandro Wesselovsky] (Nevio) e Nello Palai (pastore), baritoni Giacomo Rimini (Menecrate), Armando Grande (Epafrodito) e Carlo Togliani (Vinicio), bassi Amleto Galli (Clivio Rufo), Tancredi Pasero (Babilio), Giuseppe Noto (Petronio), Luciano Donaggio (Mucrone) e Duilio Baronti (Eulogio)}
> 8 Dicembre 1936, Martedì
prima rappresentazione nel Teatro Reale dell'Opera di Roma di "Nerone", opera in 3 atti e 4 quadri di Pietro Mascagni (sugli abbozzi di "Vistilia"), libretto di Giovanni Targioni-Tozzetti (da Pietro Cossa), dirige il compositore, maestro del coro Giuseppe Conca, regia di Carlo Piccinato, coreografia di Boris Romanov, scenografia di Camillo Parravicini {soprani Lina Bruna Rasa (Atte) e Margherita Carosio/Hilde Reggiani (Egloge), tenori Aureliano Pertile (Nerone), Adelio Zagonara (Icelo), Nino Mazziotti (Faonte), Giuseppe Nucci (Nevio) e Salvatore Romano (pastore), baritoni Apollo Granforte (Menecrate), Saturno Meletti (Epafrodito) e Titta Ruffo (Vinicio), bassi Gino Conti (Clivio Rufo), Giacomo Vaghi (Basilio), Ernesto Dominici (Petronio), Luciano Donaggio (Mucrone) e Bruno Sbalchiero (Eulogio)}
> 6 Agosto 1938, Sabato
replica nelle Terme di Caracalla di Roma di "Isabeau", leggenda melodrammatica in 3 atti (parti) di Pietro Mascagni, libretto di Luigi Illica (da Alfred Tennyson: "Lady Godiva"), dirige il compositore, maestro del coro Giuseppe Conca, regia di Bruno Nofri e Oscar Saxida Sassi, scenografia di Tonino Carbognani {soprani Lina Bruna Rasa (Isabeau) e Anna Marcangeli (Ermyntrude), mezzosoprani Ida Mannarini (Giglietta) e Maria Meloni (Ermyngarda), tenore Bernardo De Muro (Folco), Nino Mazziotti (1°voce) e Giuseppe Bortolazzi (2°voce), baritoni Apollo Granforte (re Raimondo), Ernesto Dominici (Faidit), Raffaele De Falchi (araldo), bassi Giulio Tomei (Cornelius) e Gino Conti (vegliardo/cavaliere Ethel)}

Vai alla pagina: 1 | 2 |