L'Almanacco di Gherardo Casaglia

ALMANACCO

Nel box sottostante è possibile effettuare una ricerca mirata su oltre 180.000 records, contenuti in archivio, di informazioni su tutta la musica.

Cerca un avvenimento:

  Data:    ,   Testo:   
Stringa   Parola Intera   Parte di parola



Occorrenze trovate: 42

< Precedente
Pagina 1 di 2
Successiva >

> 27 Marzo 1818, Venerdì
nasce a Orvieto (dal basso buffo Giuseppe Frezzolini) il soprano Erminia Frezzolini-Poggi-Vigoreux
> 5 Ottobre 1839, Sabato
prima rappresentazione nel Teatro Comunale di Bologna di "Elena da Feltre", dramma tragico per musica in 3 atti e 6 scene di Saverio Mercadante, libretto di Salvatore Cammarano, dirige il compositore, maestro del coro Francesco Roncagli, concertatore Federico Dallari [Dallara], scenografia di Saverio Fantoni e Francesco Bortolotti {soprani Marietta De Rosa Zambelli (Imberga) e Erminia Frezzolini-Poggi (Elena), tenori Carlo Guasco (Ubaldo) e Felice Rossi (Boemondo), bassi Giovanni Orazio Cartagenova (Guido), Serafino Panzini (Sigifredo) e Giacomo Bartoli (Gualtiero)} e première di "Luigi XI", ballo tragico di Giuseppe Valier, soggetto e coreografia di Emanuele Viotti, dirige Francesco Schiassi (1° violino)
> 19 Ottobre 1839, Sabato
ripresa nel Teatro Comunale di Bologna di "Beatrice di Tenda", opera seria (tragedia lirica) in 2 atti di Vincenzo Bellini, libretto di Felice Romani (da Carlo Tedaldi Fores e da Antonio Monticini), dirige Nicola De Giovanni (1° violino), maestro del coro Francesco Roncagli, concertatore Federico Dallari [Dallara], scenografia di Saverio Fantoni e Francesco Bortolotti {soprani coloratura Erminia Frezzolini-Poggi (Beatrice) e Adelaide Abbadia (Agnese), tenori Carlo Guasco (Orombello) e Felice Rossi (Anichino), bassi Giovanni Orazio Cartagenova (Filippo Visconti) e Serafino Panzini (Rizzardo)} e première di "L'orfana di Ginevra", azione mimico-coreografica di Antonio Monticini, soggetto e coreografia di Domenico Ronzani, dirige Francesco Schiassi (1° violino)
> 31 Ottobre 1839, Giovedì
ripresa nel Teatro Comunale di Bologna di "Lucia di Lammermoor", melodramma tragico in 3 atti (parte 1° "La partenza": 1 atto, parte 2° "Il contratto nuziale": 2 atti) e 7 scene di Gaetano Donizetti, libretto di Salvatore Cammarano (da Walter Scott: "The Bride of Lammermoor", da Giuseppe Balocchi "Le nozze di Lammermoor", da Calisto [Callisto] Bassi & Pietro Beltrame: "La fidanzata di Lammermoor" e da Victor-Henry-Joseph-Brahain Ducange), dirige Nicola De Giovanni (1° violino), maestro del coro Francesco Roncagli, concertatore Federico Dallari [Dallara], scenografia di Saverio Fantoni e Francesco Bortolotti {soprani drammatico coloratura Erminia Frezzolini-Poggi (Lucia) e Adelaide Abbadia (Alisa), tenori lirico-eroico Carlo Guasco (Arturo Buklaw), lirico Nicola Ivanoff (Edgardo) e lirico Felice Rossi (Normanno), bassi lirico Giovanni Orazio Cartagenova (Enrico Ashton) e serio Serafino Panzini (Raimondo)}
> 23 Novembre 1839, Sabato
ripresa nel Teatro Comunale di Bologna di "Anna Bolena" ("Anne Boleyn"), tragedia lirica (opera seria, 2° versione) in 2 atti e 20 scene di Gaetano Donizetti, libretto di Felice Romani (da Giovanni Pindemonte: "Enrico VIII ossia Anna Bolena", da Marie-Joseph Chénier: "Henri VIII" e dal conte Alessandro Ercole Pepoli: "Anna Bolena"), dirige Nicola De Giovanni (1° violino), maestro del coro Francesco Roncagli, concertatore Federico Dallari [Dallara], scenografia di Saverio Fantoni e Francesco Bortolotti {soprani Erminia Frezzolini-Poggi (Anna), Giuditta Castagnari (Giovanna Seymour) e Adelaide Abbadia (paggio Smeton), tenori Nicola Ivanoff (Enrico VIII) e Felice Rossi (Richard Percy), bassi Giovanni Orazio Cartagenova (Hervey) e Giacomo Bartoli (Rochefort)}
> 26 Dicembre 1839, Giovedì
prima rappresentazione nel Teatro alla Scala di Milano di "Le due illustri rivali", melodramma (2° versione) in 3 atti e 22 scene di Saverio Mercadante, libretto di Gaetano Rossi, dirige Eugenio Cavallini (1° violino), maestri al cembalo Giacomo Panizza e Giovanni Bajetti, maestri del coro Antonio Cattaneo e Giulio Granatelli, scenografia di Baldassare Cavallotti e Domenico Menozzi {soprani Erminia Frezzolini-Poggi (Bianca) e Teresa Brambilla (Elvira), mezzosoprano Felicita de Baillou-Hillaret (Enellina), , tenori Catone Lonato (Alvaro d'Olivarez) e Napoleone Moriani (Armando di Foix), baritono Gaetano Rossi (Inigo), basso Ignazio Marini (Gusmano)} e premières di "L'ombra di Tsi Ven ossia La costanza premiata", balletto di Placido Mandanici e di "L'opportunità d'una festa mascherata", balletto di Ferdinando Rugali, soggetti e coreografie di Salvatore Taglioni
> 12 Marzo 1840, Giovedì
première nel Teatro alla Scala di Milano di "Giovanna II, regina di Napoli", melodramma in 3 atti di Carlo Coccia, libretto di Gaetano Rossi, dirige Eugenio Cavallini (1° violino), maestro al cembalo Giacomo Panizza, maestri del coro Giulio Cesare Granatelli e Antonio Cattaneo, coreografia di Ferdinando Rugali e Salvatore Taglioni, scenografia di Baldassare Cavallotti e Domenico Menozzi {soprani Erminia Frezzolini (Giovanna II) e Teresa Brambilla (Francesca Ruffo), mezzosoprano Felicita de Baillou-Hillaret (Brigida), tenori Catone Lonati (Oliviero di Rieux), Napoleone Moriani (Lorenzo Alopo) e Antonio Benciolini (Aniello), baritono Francesco Regini (Paolo Cimitolo), bassi Ignazio Marini (Marino Boffa) e Gaetano Rossi (Attendolo Sforza)}
> 20 Marzo 1840, Venerdì
première nel Teatro alla Scala di Milano di "Ildegonda", melodramma serio in 2 atti e 3 parti di Temistocle Solera, libretto del compositore (da Tommaso Grossi) {soprano Erminia Frezzolini-Poggi (Ildegonda), mezzosoprano Teresa Ruggeri-Visanetti (Idelbene), tenori Napoleone Moriani (Rizzardo Mazzafiore) e Napoleone Marconi (Ermenegildo Falsabiglia), baritono Antonio Benciolini (Roggiero Gualderano), basso Eugenio Santi (Rolando Gualderano)}
> 29 Dicembre 1840, Martedì
prima rappresentazione nel Teatro Regio di Torino di "Beatrice di Tenda", opera seria (tragedia lirica) in 2 atti di Vincenzo Bellini, libretto di Felice Romani (da Carlo Tedaldi Fores e da Antonio Monticini), dirige Giovanni Battista Polledro (1° violino), sostituto Giuseppe Ghebart, maestro al cembalo Luigi Fabbrica, maestro del coro Giulio Buzzi, scenografia di Luigi Vacca e Giuseppe Bertoja {soprano coloratura Erminia Frezzolini-Poggi (Beatrice), mezzosoprano Felicita Rocca (Agnese), tenori Antonio Poggi (Orombello) e Michele Novaro (Anichino), baritono Cesare Badiali (Filippo Visconti), basso (Rizzardo)} e premières di "Alì Bassà di Giannina", azione pantomimica di Antonio Mussi, soggetto e coreografia di Giovanni Galzerani, scenografia di Giuseppe Bertoja {ballerine Amalia Fasciotti (Zobeide), Teresa Mancini Rossetti (Elena) e Adelaide Cocchelli (Middia), ballerini Effisio Catte (Alì Thebelen), Gaspare Pratesi (Selim), Michele D'Amore (Senocle), Guglielmo Bellone (Kourchid), Giorgio Deagostini (Stefano) e Giuseppe Porello (Tahir Abas)} e di "I tre gobbi di Damasco", balletto comico in 3 atti di Giovanni Galzerani, soggetto e coreografia del compositore, scenografiea di Luigi Vacca e Giuseppe Bertoja {ballerine Enrichetta Zanini (Amina) e Adelaide Cocchelli (Lia), ballerini Salvatore Paradisi (Hassan), Giuseppe Ferrero (Abdul), Antonio Cecchetti (Mico), Giorgio Deagostini (magistrato) e Giuseppe Cocchelli (Hyder)}
> 7 Febbraio 1841, Domenica
premières nel Teatro Regio di Torino di "Il lago delle fate" ("Il regno delle fate"), melodramma in 4 parti (atti) di Carlo Coccia, libretto (dubbio) di Felice Romani (da Eugène Scribe: "Le lac des fées"), dirige Giovanni Battista Polledro (1° violino), sostituto Paolo Giuseppe Ghebart, maestro al cembalo Luigi Fabbrica, maestro del coro Giulio Buzzi, regia di Carlo Bovio, scenografia di Luigi Vacca e Giuseppe Bertoja {soprano Erminia Frezzolini-Poggi (Zelia), mezzosoprano Felicita Rocca (Agnese/Margherita), tenori Antonio Poggi (Alberto), Michele Novaro (Isacco) e Secondo Torre (Ermanno), baritono Cesare Badiali (Rodolfo)}; di "Buondelmonte e gli Amidei" e di "Una avventura sopra il battello a vapore", balletti di Giovanni Galzerani, soggetti e coreografie del compositore, maestro di ballo Claudio Chouchoux, scenografia di Giuseppe Bertoja {ballerine Giovannina King, Genoveffa Monticelli, Luigia Groll, Carolina Rosati-Galletti, Rosa Clerici e Teresa Mancini Rossetti, ballerini Domenico Mattis e Adolfo Albert} (alla presenza di Carlo Alberto)
> 13 Marzo 1841, Sabato
première (insuccesso) nel Teatro alla Scala di Milano di "Il proscritto", melodramma tragico in 3 atti di Otto Nicolai, libretto di Gaetano Rossi (da Melchior Frédéric Soulié [Soulier]), dirige Eugenio Cavallini (1° violino), maestro al cembalo Giacomo Panizza, maestri del coro Antonio Cattaneo e Giulio Granatelli, coreografia di Antonio Cortesi, scenografia di Baldassare Cavallotti e Domenico Menozzi {soprano Erminia Frezzolini-Poggi (Leonora), mezzosoprano Felicita de Baillou-Hillaret (Irene), tenori Domenico Donzelli (Arturo), Napoleone Marconi (Williams) e Andrea Castellan (Giorgio), baritono Filippo Coletti (Edmondo di Salisbury), basso Gaetano Rossi (Riccardo di Sommerset)}
> 25 Novembre 1841, Giovedì
prima rappresentazione nel Teatro Nuovo della Comunità di Modena di "Carattaco", tragedia lirica in 3 atti di Angelo Catelani, libretto di Antonio Peretti (da William Mason: "Caractacus"), dirige Antonio Sighicelli (1° violino), maestro al cembalo Ignazio Manni, scenografia di Camillo Crespolani {soprano Erminia Frezzolini-Poggi (Velleda), mezzosoprano Clementina Bartolini (Ervora), tenore Antonio Poggi (Publio Ostorio), baritono Giorgio Ronconi (Carattaco), bassi Giacomo Bartoli (archidruido) e Giuseppe Vaccani (Varo)}
> 13 Agosto 1842, Sabato
prima rappresentazione nel Teatro Riccardi di Bergamo di "Lucrezia Borgia", dramma tragico (melodramma serio, 1° versione) in 1 prologo, 2 atti e 18 scene di Gaetano Donizetti, libretto di Felice Romani (da Victor Hugo: Lucrèce Borgia"), dirige Marco Bonesi (1° violino), maestro del coro Francesco Maria Zanchi, scenografia di Luca Gandaglia {soprani Erminia Frezzolini-Poggi (Lucrezia) e (principessa Negroni), contralto "en travesti" Carlotta Griffini (Maffio Orsini), tenori Lorenzo Salvi (Gennaro), (Oloferno) e Odoardo Dell'Oro (Jeppo Liverotto), baritoni Raffaele Ferlotti (Don Alfonso d'Este) e Adone Dell'Oro (Rustighello), bassi (Don Apostolo), Carlo Mazzoleni (Ascanio), (Astolfo) e Faustino Lonati (Gubetta)} e première di "I faziosi fiorentini" ("I faziosi di Firenze"), ballo di Ferdinando Rugali, soggetto e coreografia del compositore, dirige Giovanni Vailati (1° violino) {ballerine Giuditta Bustini, Paolina Monti e Pirovano-Merante, ballerini Luigi Beretta, Alessandro Bustini, Louis Merante e Scribany}
> 6 Settembre 1842, Martedì
prima rappresentazione nel Teatro Riccardi di Bergamo di "Corrado d'Altamura", dramma lirico in 1 prologo e 2 atti di Federico Ricci, libretto di Giacomo Sacchèro, dirige Marco Bonesi (1° violino), maestro del coro Francesco Maria Zanchi, scenografia di Luca Gandaglia {soprani Erminia Frezzolini-Poggi (Delizia), Luigia Bongiovanni (Margarita) e Adelaide Annoni (Isabella), contralto Carlotta Griffini (Guiscarda Obonello), tenori Lorenzo Salvi (Roggero) e Odoardo Dell'Oro (marchese Albarosa), baritono Raffaele Ferlotti (Corrado), basso Faustino Lonati (Giffredo)} e replica di "I faziosi fiorentini" ("I faziosi di Firenze"), ballo di Ferdinando Rugali, soggetto e coreografia del compositore, dirige Giovanni Vailati (1° violino) {ballerine Giuditta Bustini, Paolina Monti-Caresani e Pirovano-Merante, ballerini Luigi Beretta, Alessandro Bustini, Louis Merante e Scribany}
> 26 Dicembre 1842, Lunedì
premières nel Teatro alla Scala di Milano di "Vallombra", dramma lirico in 2 atti di Federico Ricci, libretto di Giacomo Sacchèro, dirige Eugenio Cavallini (1° violino), maestro al cembalo Giacomo Panizza, maestro del coro Antonio Cattaneo e Giulio Granatelli, scenografia di Baldassare Cavallotti {soprano Erminia Frezzolini-Poggi (Vallombra), tenori Carlo Guasco (Gonzalvo) e Napoleone Marconi (conte Gandi), baritono Achille De Bassini (Mudarra), basso Secondo Torre (Gualdo)}; di "Luisa Strozzi", balletto di Augusto Huss, soggetto e coreografia del compositore e di "Gli Inglesi nelle Indie ossia La scimia riconoscente", balletto di Salvatore Paradisi, soggetto e coreografia del compositore
> 11 Febbraio 1843, Sabato
première (successo) nel Teatro alla Scala di Milano di "I Lombardi alla prima Crociata", dramma lirico (1° versione) in 1 preludio, 4 atti [parti] (1.La vendetta, 2.L'uomo della caverna, 3.La conversione, 4.Il Santo Sepolcro) e 10 scene di Giuseppe Verdi, libretto di Temistocle Solera (da Tommaso Grossi), dirige Eugenio Cavallini (1° violino), scenografia di Baldassarre Cavallotti {soprani Teresa Ruggeri-Visanetti (Viclinda), Erminia Frezzolini-Poggi (Giselda) e Emilia [Amalia] Gandaglia (Sofia), tenori Giovanni Severi (Arvino), Napoleone Marconi (priore) e Carlo Guasco (Oronte), bassi Luigi Vairo (Acciano), Nicolas-Prosper Dérivis (Pagano/eremita) e Gaetano Rossi (Pirro)}
> 20 Marzo 1843, Lunedì
repliche nel Teatro alla Scala di Milano di "I Lombardi alla prima Crociata", dramma lirico (1° versione) in 1 preludio, 4 atti [parti] (1.La vendetta, 2.L'uomo della caverna, 3.La conversione, 4.Il Santo Sepolcro) e 10 scene di Giuseppe Verdi, libretto di Temistocle Solera (da Tommaso Grossi), dirige Giacomo Panizza, scenografia di Baldassarre Cavallotti {soprani Teresa Ruggeri-Visanetti (Viclinda), Erminia Frezzolini Poggi (Giselda) e Emilia [Amalia] Gandaglia (Sofia), tenori Antonio Poggi (Arvino), Napoleone Marconi (priore) e Carlo Guasco (Oronte), bassi Nicolas-Prosper Dérivis (Pagano/eremita), Gaetano Rossi (Pirro) e Luigi Vairo (Acciano)} e dei balletti finali "I viaggiatori all'isola d'amore" e "Gli inglesi nelle Indie" {ballerina Fanny Cerrito}, "Caccia di Diana" e "La Sylphide" {ballerina Maria Taglioni}
> 27 Agosto 1843, Domenica
prima rappresentazione (per la Fiera di Sant'Agostino) nel Teatro Comunale la Fenice di Senigallia (Ancona) di "Il bravo" ("Il bravo ossia La veneziana"), melodramma in 3 atti, 4 parti, 14 scene e 16 numeri di Saverio Mercadante, libretto di Gaetano Rossi e Marco Marcelliano Marcello, supervisione di Antonio Bindocci e Felice Romani (da Auguste Anicet-Bourgeois: "La vénitienne" e da James Fenimore Cooper: "The Bravo, a Venitian Story"), dirige Cesare Ferrarini 1°violino Francesco Rossi, concertatore Carlo Romani, maestro del coro Giovanni Zampettini, scenografia di Pietro Venier {soprani Erminia Frezzolini Poggi (Violetta), Marianna Barbieri Nini (Teodora) e Amalia Patriossi (Michelina), tenori Antonio Poggi (Carlo il Bravo), Andrea Castellan (Pisani) e Francesco Rossi (Cappello/messo), baritono Carlo Porto-Ottolini (Foscari), bassi Ignazio Patriossi (Marco) e Luigi Della Santa (Luigi), mimo (Maffeo)} e première di "Il sogno verificato", balletto di Giacomo Serafini, soggetto e coreografia del compositore
> 8 Aprile 1844, Lunedì
ripresa nel Teatro alla Fenice di Venezia di "I Lombardi alla prima Crociata", dramma lirico (2° versione) in 1 preludio, 4 atti (1.La vendetta, 2.L'uomo della caverna, 3.La conversione, 4.Il Santo Sepolcro) e 10 scene di Giuseppe Verdi, libretto di Temistocle Solera (da Tommaso Grossi), dirige Gaetano Mares (1° violino), maestro al cembalo e del coro Luigi Carcano, violino di spalla Luigi Balestra, scenografia di Pietro Venier {soprani Lucia Gigoli (Viclinda) e Erminia Frezzolini-Poggi (Giselda), mezzosoprano Marietta Mar (Sofia), tenori Giovanni Lanner (Arvino) e Antonio Poggi (Oronte), baritono Giuseppe Torre (Acciano), bassi Pietro Balzar (Pagano/eremita), Settimio Rosi (Pirro) e Giovanni Rizzi (priore)}
> 17 Aprile 1844, Mercoledì
ripresa nel Teatro alla Fenice di Venezia di "Beatrice di Tenda", opera seria (tragedia lirica, versione modificata) in 3 atti e 23 scene di Vincenzo Bellini, libretto di Felice Romani (da Carlo Tedaldi Fores e da Antonio Monticini), dirige Gaetano Mares (1° violino), maestro al cembalo e del coro Luigi Carcano, violino di spalla Luigi Balestra, scenografia di Pietro Venier {soprano coloratura Erminia Frezzolini-Poggi (Beatrice), mezzosoprano Alessandrina Damier (Agnese), tenori Antonio Poggi (Orombello), Francesco Cucchiari (Anichino) e Giuseppe Tona (Rizzardo), basso Pietro Balzar (Filippo Visconti)}
> 27 Aprile 1844, Sabato
ripresa nel Teatro alla Fenice di Venezia di "Lucrezia Borgia", melodramma serio (3° versione) in 1 prologo, 2 atti e 18 scene di Gaetano Donizetti, libretto di Felice Romani (da Victor Hugo: Lucrèce Borgia"), dirige Gaetano Mares (1° violino), maestro al cembalo e del coro Luigi Carcano, violino di spalla Luigi Balestra, scenografia di Pietro Venier {soprano Erminia Frezzolini-Poggi (Lucrezia), mezzosoprano Alessandrina Damier (principessa Negroni), contralto "en travesti" Angela Balzar (Maffio Orsini), tenori Antonio Poggi (Gennaro), Giuseppe Tona (Oloferno Vitellozzo), Giovanni Lanner (Rustighello) e Francesco Cucchiari (Jeppo Liverotto), bassi Pietro Balzar (Don Alfonso d'Este), Giovanni Rizzi (Don Apostolo Gazella), Andrea Bellini (Ascanio Petrucci/Astolfo) e Settimio Rosi (Gubetta Belverana)}
> 26 Dicembre 1844, Giovedì
prima rappresentazione nel Teatro alla Scala di Milano di "La Esmeralda", balletto romantico in 3 atti e 5 scene (col pas de deux "Diana and Acteon") di Cesare Pugni, soggetto e coreografia di Jules Perrot (da Victor Hugo: "Notre Dame de Paris") {ballerine Carlotta Grisi (Esmeralda) e Adelaide Frassi (Fleur de lys), ballerini Jules Perrot (Pierre Gringoire), Arthur Saint-Léon (Phoebus), Louis-François Gosselin (Claude Frollo) e Antonin-Louis [Antoine] Coulon (Quasimodo)} e ripresa di "I Lombardi alla prima Crociata", dramma lirico (2° versione) in 1 preludio, 4 atti (1.La vendetta, 2.L'uomo della caverna, 3.La conversione, 4.Il Santo Sepolcro) e 10 scene di Giuseppe Verdi, libretto di Temistocle Solera (da Tommaso Grossi) {soprani Teresa Ruggeri-Visanetti (Viclinda), Erminia Frezzolini-Poggi (Giselda) e Emilia [Amalia] Gandaglia (Sofia), tenori Antonio Poggi (Arvino), Napoleone Marconi (priore) e Carlo Guasco (Oronte), bassi Francesco Lodetti (Pagano/eremita), Gaetano Rossi (Pirro) e Luigi Vairo (Acciano)}, dirige Giacomo Panizza, scenografie di Carlo Ferrario
> 25 Gennaio 1845, Sabato
première nel Teatro alla Scala di Milano di ""Rosvina de la Forest"", tragedia lirica in 3 atti di Vincenzo Battista, libretto di Giambattista Cely Colajanni, dirige Eugenio Cavallini (1° violino), maestri al cembalo Giacomo Panizza, maestri del coro Antonio Cattaneo e Giulio Cesare Granatelli, scenografia di Giuseppe Boccaccio, Alessandro Merlo e Giovanni Fontana {soprano Erminia Frezzolini-Poggi (Rosvina), tenori Antonio Poggi (Ernesto) e Napoleone Marconi (Arturo), baritono Filippo Colini (Giorgio de La Forest), bassi Giuseppe Lodi (Gernando Montblanc) e Francesco Lodetti (Ascanio Movans/ugonotto)}
> 15 Febbraio 1845, Sabato
première nel Teatro alla Scala di Milano di "Giovanna d'Arco" ("Orietta di Lesbo"), dramma lirico (1° versione) in 1 prologo, 3 atti e 4 quadri di Giuseppe Verdi, libretto di Temistocle Solera (da Friedrich Schiller: "Die Jungfrau von Orleans"), dirige Eugenio Cavallini (1° violino), maestro al cembalo Giacomo Panizza, maestro del coro Antonio Cattaneo, scenografia di Alessandro Merlo, Girolamo Fontana e Giuseppe Boccaccio {soprano Erminia Frezzolini-Poggi (Giovanna), tenori Antonio Poggi (Carlo VII) e Napoleone Marconi (Delide-Delil), baritono Filippo Colini (Giacomo), basso Francesco Lodetti (Talbot)}
> 27 Dicembre 1845, Sabato
prima rappresentazione nel Teatro Regio di Torino di "Giovanna d'Arco", dramma lirico (1° versione) in 1 prologo, 3 atti e 4 quadri di Giuseppe Verdi, libretto di Temistocle Solera (da Friedrich Schiller: "Die Jungfrau von Orleans"), dirige Giuseppe Ghebart (1° violino), concertatore Luigi Fabbrica, maestri del coro Giulio Buzzi e Angelo Minocchio, scenografia di Fieramonte Cantoni {soprano Teresa Bovay-Pizzigati/Erminia Frezzolini Poggi (Giovanna), tenori Luigi Ferretti (Carlo VII) e Giovanni Battista Boeri (Delide), baritono Cesare Badiali (Giacomo), basso Francesco Lodetti (Talbot)} e première di "Il consiglio di recluta", ballo di mezzo carattere (1° versione) in 2 atti di Luigi Astolfi, soggetto e coreografia del compositore, dirige Luigi Fabbrica, maestri di ballo Claudio Chouchoux e Claudio Guillet, scenografia di Luigi Vacca {ballerine Maria Forti (Adele) e Ester Bellini (madre di Augusto), ballerini Giuseppe De Gennaro (Augusto), Vincenzo Schiano (Bloquet), Luigi Lorea (Chopin), Gaetano Massini (Maufflet), Alfonso Bassi (padre di Augusto), Luigi Baretta (colonnello), Giuseppe Porello (capitano), Angelo Cuccoli (chirurgo), Giuseppe Ferrero (sergente) e Ludovico Fariano (caporale)}

Vai alla pagina: 1 | 2 |