L'Almanacco di Gherardo Casaglia

ALMANACCO

Nel box sottostante è possibile effettuare una ricerca mirata su oltre 180.000 records, contenuti in archivio, di informazioni su tutta la musica.

Cerca un avvenimento:

  Data:    ,   Testo:   
Stringa   Parola Intera   Parte di parola



Occorrenze trovate: 151

< Precedente
Pagina 1 di 7
Successiva >

> 1 Gennaio 1777, Mercoledì
prime rappresentazioni nel Teatro Interinale di Milano di ""Andromaca e Pirro"", ballo-entr'acte tragico pantomimo in 4 scene di Luigi de Baillou, soggetto e coreografia di Domenico Ricciardi, dirige il compositore (1° violino) e di ""Artaserse"", dramma per musica (opera seria, 1° versione) in 3 atti di Ferdinando Bertoni, libretto di Pietro Metastasio (da Pierre Corneille: ""Le Cid"" e da Prosper Jolyot de Crébillon: ""Xerxès"") {sopranisti Francesco Palmini (Mandane), Tommaso Foscarelli (Semira), Antonio Vannuccini (Artaserse) e Domenico Bedini (Arbace), contraltista Pio Mazzetti (Megabise), tenore Giuseppe Marchiani (Artabano)}
> 2 Maggio 1784, Domenica
premières (per la Fiera dell'Ascensione) nel Teatro (Grimani) San Benedetto di Venezia di "Ademira", dramma per musica (opera seria) in 3 atti e 25 scene di Andrea Lucchesi, libretto di Ferdinando Moretti, dirige il compositore, scenografia di Antonio Mauro {soprani Barbara Strasser-Fischer (Ademira) e Rosa Zanetti (Auge), sopranista Giuseppe Benigni (Eutarco), tenori Francesco Porri (Flavio Valente) e Paolo Mori (Anicio), basso Karl Ludwig Fischer (Alarico)}; di "Hurtado e Miranda", ballo tragico-pantomimo in 5 atti e 13 scene {ballerine Caterina Villeneuve (Lucia Miranda), Geltrude Danunzio (Metilde), Celestina Sgherli (Ziddi) e Margherita Ronzi-Torelli (Lazza), ballerini Paolino Franchi (Sebastiano Urtado), Urbano Garzìa (Nuno di Lara), Antonio Berti (Alonso), Francesco Ricci (Mangora) e Gennaro Torelli (Acolò)} e di "Divertimento fiammingo", ballo in 1 scena {ballerine Teresa Benini, Foscarina Evangelista, Francesca Toldi, Luigia Grandini, Rosa Gianetti, Maddalena & Marianna Tedeschi, Rosa Tenducci, Carolina Baratti, Giovanna & Giuditta Serafini, Giustina Radaelli, Geltrude Ciolli, Geltrude Serandrei, Caterina Saifogher e Teresa Capra, ballerini Giovanni Marten, Carlo Villnover, Giovanni Battista Martinelli, Pietro Danunzio, Giovanni Capra, Baldassare Ronzi, Lorenzo Gianni, Paolo Danzi, Francesco Ferialdi, Pietro Brendi, Antonio Endemburgo, Domenico Trento, Paolo Tosoni, Pietro Nolli, Gaspare Stellati e Bortolo Stradiotto} di Paolino Franchi, soggetti e coreografie del compositore
> 26 Dicembre 1784, Domenica
premières nel Teatro (Grimani) San Benedetto di Venezia di "Il disertore francese" ("Il disertore"), dramma per musica (opera seria) in 3 atti e 34 scene di Francesco Bianchi, libretto del conte Bartolomeo de Benincasa (da Louis-Sébastien Mercier: "Le déserteur"), dirige Giuseppe Antonio Capuzzi (1° violino), scenografia di Antonio Mauro {soprani Brigida Giorgi Banti (Adelina) e Orsola d'Agostino (Belinda), sopranista Gaspare Pacchierotti (Gualtieri), tenori Matteo Babini (Ormondo), Raimondo del Moro (Corradino) e Paolo Mori (Beraldo)}; di "I baccanali", ballo tragico-pantomimo in 5 atti di Giuseppe Antonio Capuzzi, soggetto e coreografia di Innocenzo Gambuzzi {ballerine Elena Dondi (Fecenia) e Celestina Sgherli (Ippia), ballerini Giovanni Antonio Cianfanelli (Ebuzio), Urbano Garzìa (Sempronio), Giovanni Capra (Minio), Antonio Bertini (Spurio Postumio Albino), Giovanni Battista Checchi (Licinio) e Giuseppe Benvenuti (Lentulo)} e di "Le vendemmie fiamminghe", ballo in 1 scena di Innocenzo Gambuzzi, soggetto e coreografia del compositore {ballerine Elisabetta Pierazzini, Marianna Majer, Marianna Zandonati, Teresa Capra, Caterina Maffoletti, Anna Gabbutti, Foscarina Evangelista, Luigia Grandini, Geltrude Ciolli, Geltrude Serandrei, Caterina Saifogher, Giovanna, Giuditta & Samaritana Serafini, ballerini Giovanni Marten, Francesco Ferialdi, Domenico Trento, Paolo Tosoni, Pietro Nolli, Gaspare Stellati, Vincenzo Rizzi, Giuseppe Accorsi, Vincenzo Ghetti e Bortolo Stradiotto}
> 28 Gennaio 1785, Venerdì
premières nel Teatro (Grimani) San Benedetto di Venezia di ""Alessandro nell'Indie"", dramma per musica (opera seria) in 3 atti e 36 scene di Francesco Bianchi, libretto di Pietro Metastasio (da Quinto Curzio Rufo: ""Historiae Alexandri Magni"", dall'abbé Claude Boyer: ""Porus ou La générosité d'Alexandre"" e da Jean Racine: ""Alexandre le Grand""), dirige Giuseppe Antonio Capuzzi (1° violino), scenografia di Antonio Mauro {soprani Brigida Giorgi Banti (Cleofide) e Orsola d'Agostino (Erissena), sopranista Gaspare Pacchierotti (Poro), tenori Matteo Babini (Alessandro Magno), Raimondo del Moro (Gandarte) e Paolo Mori (Timagene)}; di ""Dircea"", ballo eroico pantomimo in 3 parti di Vittorio Trento, soggetto e coreografia di Innocenzo Gambuzzi {ballerine Elena Dondi (Dircea) e Celestina Sgherli (Aspasia), ballerini Giovanni Antonio Cianfanelli (Timante), Urbano Garzìa (Demofonte), Giovanni Capra (Matusio), Antonio Bertini (sacrificatore), Giovanni Battista Checchi (Adrasto) e mimo (Olinto)} e di ""Amor non dorme"", ballo in 1 scena di Innocenzo Gambuzzi, soggetto e coreografia del compositore {ballerine Elisabetta Pierazzini, Marianna Majer, Marianna Zandonati, Teresa Capra, Caterina Maffoletti, Anna Gabbutti, Foscarina Evangelista, Luigia Grandini, Geltrude Ciolli, Geltrude Serandrei, Caterina Saifogher, Giovanna, Giuditta & Samaritana Serafini, ballerini Giovanni Marten, Francesco Ferialdi, Giuseppe Benvenuti, Domenico Trento, Paolo Tosoni, Pietro Nolli, Gaspare Stellati, Vincenzo Rizzi, Giuseppe Accorsi, Vincenzo Ghetti e Bortolo Stradiotto}
> 20 Gennaio 1794, Lunedì
prima rappresentazione nel Teatro (Venier) San Benedetto di Venezia di ""I zingari in fiera"" R.1.79, commedia per musica in 2 atti di Giovanni Paisiello, libretto di Giuseppe Palomba, dirige Giuseppe Antonio Capuzzi (1° violino), scenografia di Andrea Zuliani {soprani Anna Benini (Lucrezia) e Giacinta Catenacci (Stellidaura), mezzosoprano Maria Catenacci (Cecca), tenori Giuseppe Antonio Baglioni (Barbadoro), Giuseppe Viganoni (Muzio Scevola) e Tomasini (Eleuterio), basso Lorenzo Angelo Cipriani (Pandolfo)} e repliche di ""Gli sciti"", ballo tragico pantomimo in 5 atti di Vittorio Trento, soggetto e coreografia di Filippo Beretti (da Voltaire: ""Les Scythes"") {ballerine Maria Cosentini (Obeide) e Francesca Parazzi (Fidema), ballerini Filippo Beretti (Attamaro), Gaetano Masini (Zozame), Francesco Bracci (Arsace), Raimondo Fidanza (Indatiro), Giuseppe Benvenuti (Ircano) e Giovanni Banchetti (Gran sacerdote)} e di ""I solitari di Scozia"", ballo di Vittorio Trento, soggetto e coreografia di Filippo Beretti {ballerine Elisabetta Borsari, Angela Chiocchia-Codacci, Giuseppa & Teresa Garbagnati, Foscarina Evangelista, Elisabetta Banchetti, Chiara Accorsi, Maddalena Giannini, Antonia Marten e Rosa Marchiori, ballerini Antonio Molinelli, Giacomo Marten, Paolo Tosoni, Lorenzo Giannini, Francesco Durello, Antonio Moretti, Antonio Ricci e Giuseppe Barison}
> 5 Febbraio 1794, Mercoledì
premières nel Teatro (Venier) San Benedetto di Venezia di "Belisa ossia La fedeltà riconosciuta", dramma tragicomico per musica in 2 atti e 44 scene di Peter Winter, libretto del conte Alessandro Ercole Pepoli, dirige Giuseppe Antonio Capuzzi (1° violino), scenografia di Andrea Zuliani {soprani Anna Benini (Belisa), Giacinta Catenacci (Lisetta), Maddalena Willman [Wielman] (Rosina) e Maria Catenacci (Marianna), tenori Giuseppe Antonio Baglioni (Clitandro) e Giuseppe Viganoni (Tognuccio), bassi Lorenzo Angelo Cipriani (Astolfo) e Luigi Girolamo Crociati (Carlotto)} e di "Il padre giudice", ballo di mezzo carattere pantomimo di Filippo Beretti e "Divertimento campestre", ballo di Filippo Beretti, soggetti e coreografie del compositore {ballerine Maria Cosentini, Francesca Parazzi, Elisabetta Borsari, Angela Chiocchia-Codacci, Giuseppa & Teresa Garbagnati, Foscarina Evangelista, Elisabetta Banchetti, Chiara Accorsi, Maddalena Giannini, Antonia Marten e Rosa Marchiori, ballerini Filippo Beretti, Gaetano Masini, Francesco Bracci, Raimondo Fidanza, Giuseppe Benvenuti, Giovanni Banchetti, Antonio Molinelli, Giacomo Marten, Paolo Tosoni, Lorenzo Giannini, Francesco Durello, Antonio Moretti, Antonio Ricci e Giuseppe Barison}
> 12 Febbraio 1794, Mercoledì
prima rappresentazione nel Teatro (Venier) San Benedetto di Venezia di "Nina la pazza per amore" ("Nina o sia La pazza per amore") R.1.78, commedia per musica semiseria (2° versione) in 2 atti e 15 numeri di Giovanni Paisiello, libretto di Giuseppe Carpani e Giovanni Battista Lorenzi (da Benoît-Joseph Marsollier des Vivetières: "Nina ou La folle par amour"), dirige Giuseppe Antonio Capuzzi (1° violino), scenografia di Andrea Zuliani {soprani Anna Benini (Nina) e Giacinta Catenacc (Susanna), tenori Giuseppe Viganoni (Lindoro) e Giuseppe Antonio Baglioni (pastore), bassi Luigi Girolamo Crociati (conte) e buffo Lorenzo Angelo Cipriani (Giorgio)} e première di "L'abbandono di Arianna", ballo di Filippo Beretti, soggetto e coreografia del compositore {ballerine Maria Cosentini, Francesca Parazzi, Elisabetta Borsari, Angela Chiocchia-Codacci, Giuseppa & Teresa Garbagnati, Foscarina Evangelista, Elisabetta Banchetti, Chiara Accorsi, Maddalena Giannini, Antonia Marten e Rosa Marchiori, ballerini Filippo Beretti, Gaetano Masini, Francesco Bracci, Raimondo Fidanza, Giuseppe Benvenuti, Giovanni Banchetti, Antonio Molinelli, Giacomo Marten, Paolo Tosoni, Lorenzo Giannini, Francesco Durello, Antonio Moretti, Antonio Ricci e Giuseppe Barison}
> 12 Novembre 1796, Sabato
premières nel Teatro alla Fenice di Venezia di "L'Issipile", dramma per musica (opera seria) in 2 atti e 36 scene di Gaetano Marinelli, libretto di Pietro Metastasio, scenografia di Antonio Mauro {soprani Giuseppina Grassini (Issipile), Carolina Maranesi (Eurinome) e Francesca Brizzi (Rodope), sopranista Girolamo Crescentini (Giasone), tenori Antonio Brizzi (Learco) e Giuseppe Desirò (Toante)} e di "Odervik", ballo eroico in 5 atti di Vittorio Trento, soggetto, direzione e coreografia di Lorenzo Panzieri {ballerine Marianna Schmaus (Crestina), Rosa Vitali (Silvia), Giovanna Perfetti (Palmira) e Gaetana Vezzoli (Geltrude), ballerini Lorenzo Panzieri (Carlo di Svezia), Ambrogio Cajani (Odervik), Foscarino (Gustavo), Giuseppe Simi (Atlei), Enrico Blache (Plesof) e Antonio Silei (Giacomo di Scozia)} e prima rappresentazione di "Un consiglio per li vecchi", ballo di Lorenzo Panzieri, soggetto, direzione e coreografia del compositore
> 25 Novembre 1796, Venerdì
prima rappresentazione nel Teatro alla Fenice di Venezia di "Giulietta e Romeo", tragedia per musica in 3 atti e 29 scene di Nicola Antonio Zingarelli, libretto di Giuseppe Maria Foppa (da Luigi da Porto e da William Shakespeare: "Romeo and Juliet"), scenografia di Antonio Mauro {soprano Carolina Maranesi (Matilde), contralto Giuseppina Grassini (Giulietta), sopranisti Pietro Bonini (Gilberto) e Girolamo Crescentini (Romeo), tenori Antonio Brizzi (Everardo Capellio) e Giuseppe Desirò (Teobaldo)} e repliche di "Odervik", ballo eroico in 5 atti di Vittorio Trento, soggetto, direzione e coreografia di Lorenzo Panzieri {ballerine Marianna Schmaus (Crestina), Rosa Vitali (Silvia), Giovanna Perfetti (Palmira) e Gaetana Vezzoli (Geltrude), ballerini Lorenzo Panzieri (Carlo di Svezia), Ambrogio Cajani (Odervik), Foscarino (Gustavo), Giuseppe Simi (Atlei), Enrico Blache (Plesof) e Antonio Silei (Giacomo di Scozia)} e di "Un consiglio per li vecchi", ballo di Lorenzo Panzieri, soggetto, direzione e coreografia del compositore
> 31 Maggio 1797, Mercoledì
prima rappresentazione nel Teatro (Venier) San Benedetto di Venezia di "Il ritorno di Serse", dramma serio per musica in 2 atti e 25 scene di Marcos Antônio Portugal "Marc'Antonio Portogallo", libretto di Francesco Gonella De Ferrari, dirige Giuseppe Antonio Capuzzi (1° violino), scenografia di Antonio Mauro {soprani Adriana Ferraresi del Bene (Argenide), Paolina Balduini (Barsene) e "en travesti" Lucia Calderara (Sebaste), tenori Antonio Gordigiani (Serse) e Domenico Spagnuoli (Arbante), bassi Antonio Buttinelli (Meraspe) e Carlo Rinaldi (Artabano)} e premières di "Il convitato di pietra" e di "Il matrimonio cagionato da un ridicolo accidente", balli di Onorato Viganò, soggetti e coreografie del compositore {ballerine Francesca Coppini, Annunziata Scappini, Marianna Lumicini, Marianna Franchi e Foscarina Evangelista, ballerini Onorato Viganò, Camillo Calabresi, Antonio Sichera, Domenico Turchi, Giovanni Capra, Gaetano Fava e Giuseppe Verzelotti}
> 7 Novembre 1799, Giovedì
premières nel Teatro (Venier) San Benedetto di Venezia di "Il contravveleno", farsa giocosa per musica in 1 atto e 27 scene di Francesco Gardi, libretto di Giuseppe Maria Foppa {soprani Teresa Strinasacchi Avogadro (Donna Violante) e Giulia Ronchetti (Donna Irene), tenori Domenico Mombelli (Don Ramiro) e Giovanni Battista Brocchi (Don Martinello), bassi Luigi Rafanelli (Don Tagliaforte) e Carlo Giura (Don Rodolfo)} e di "Pescatrice in Jassa", ballo in 1 scena di Vittorio Trento, soggetto e coreografia di Giovanni Monticini {ballerine Marianna Toni, Teresa Capra, Benedetta Strada, Maria Vendramin, Caterina Paladini, Rosa Melchiori, Angela Mangili, Teresa Cerutti, Foscarina Vendramin e Marianna Giura, ballerini Luigi Sedini, Gaetano Gorla, Pietro Gianini, Francesco Noli, Gaetano Chieregati, Carlo Mangini, Domenico Baratti, Luigi Fagarassi, Antonio Trento, Antonio Cesarotti e Giuseppe Frontini}, dirige Giuseppe Antonio Capuzzi (1° violino), scenografie di Giuseppe Camisetta
> 13 Maggio 1801, Mercoledì
premières (per la Fiera dell'Ascensione) nel Teatro (Venier) San Benedetto di Venezia di "Dritto e rovescio ovvero Una delle solite trasformazioni nel mondo", farsa giocosa per musica (opera buffa) in 1 atto e 21 scene di Francesco Gardi, libretto di Giuseppe Maria Foppa {soprano Raffaella Falzi (Pierina), contralto Maria Antonia Falzi (Argentina), tenori Domenico Ronconi (Firmino) e Giovanni Battista Brocchi (Giravolta), bassi Giovanni Pomini (Garbino) e Giuseppe Naldi (barone), mimi (Cavicchio e notaro)} e di "Maria Teresa alla dieta degl'ungheri", ballo eroitragico pantomimo in 6 azioni di Urbano Garzìa, soggetto e coreografia del compositore {ballerine Maria Medina Viganò (Maria Teresa), Beatrice Picchi (Eleonora), Eugenia Picchi (Sofia), Camilla Masan (1°dama d'onore) e Foscarina Migliorucci (2°dama d'onore), ballerini Michele Fabiani (Francesco di Lorena), Giovanni Capra (conte Palfi), Gaspare Zannini (Nadasti figlio), Giuseppe Verzelotti (Nadasti padre) e Gaetano Fava (capo della Dieta)} e prima rappresentazione di "Gli sposi infatuati", farsetta giocosa-intermezzo per musica in 1 atto di Sebastiano Nasolini, libretto di Gaetano Rossi, coreografia di Giuseppe Verzelotti {soprani Teresa Saller (Giulia) e Giovanna Codecasa (Donna Luigia), tenore Fortunato Aprile (conte Ernesto), baritoni Vincenzo Zanardi (Riccardo) e Giuseppe Naldi (Don Mattone), bassi Antonio Bini (Dubanc) e Giovanni Battista Brocchi (Lasmin)}, dirige Giuseppe Antonio Capuzzi (1° violino), scenografie di Pietro Francesconi
> 25 Novembre 1801, Mercoledì
prime rappresentazioni nel Teatro (Venier) San Benedetto di Venezia di "Annetta ossia La virtù trionfa", farsa giocosa per musica in 1 atto di Giuseppe Farinelli, libretto di Giulio Artusi {soprano Raffaella Falzi (Annetta), contralto Maria Antonia Falzi (), tenori Domenico Ronconi () e Serafino Roani (), bassi Domenico Nale () e Luigi Zamboni ()} e di "Teresa e Claudio" ("L'amore irritato dalle difficoltà"), farsa musicale (2° versione) in 2 atti di Giuseppe Farinelli, libretto di Giuseppe Maria Foppa {soprano Raffaella Falzi (Teresa), contralto Maria Antonia Falzi (Nerina), tenori Domenico Ronconi (Claudio) e Serafino Roani (Jones), bassi Domenico Nale (Milord Vilk) e Luigi Zamboni (Leggerezza)} e di "Eloisa e Roberto", ballo semidrammatico in 3 atti di Alessandro Rolla, soggetto e coreografia di Giuseppe Domenico De Rossi, scenografia di Pietro Francesconi {ballerine Maria Folcin (Eloisa Tuvedel), Carolina Zirletti (Enrico), Foscarina Miglioruzzi (figlia di Guelfid), Orsola Zirletti (madre), Celestina De Rossi e Camilla Massà (custodi), ballerini Giuseppe Domenico De Rossi (Roberto d'Essex), Giovanni Zirletti (Carlo), Domenico Turchi (Guelfid), Carlo Vienna (Iniziato), Giovanni Capra e Girolamo Foresti (custodi)}, dirige Giuseppe Antonio Capuzzi (1° violino), scenografie di Pietro Francesconi
> 27 Dicembre 1801, Domenica
premières nel Teatro (Venier) San Benedetto di Venezia di "L'unione mal pensata", dramma per musica in 1 atto e 15 scene di Francesco Basili, libretto del compositore {soprani Maria Gazzotti (Lucietta) e Carolina De Mora (Rosina), tenori Giuseppe Tavani (Crescenzio), Antonio Pasqua (Dandino) e Filippo De' Cesaris (Antonello), bassi Antonio Bini (Alipio) e Agostino Mani (Bernardo)}; di "Adelaide e Tebaldo", dramma sentimentale (opera buffa) in 1 atto e 18 scene di Raffaele Orgitano, libretto di Gaetano Rossi {soprani Maria Gazzotti (Adelaide), Maria Giuliani (Paolina) e Carolina De Mora (Lisa), tenori Giuseppe Tavani (Alberto), Antonio Pasqua (Tebaldo) e Filippo De' Cesaris (Marcello), bassi Antonio Bini (Mattio) e Agostino Mani ()} e di "Alonzo e Cora", ballo in 4 atti di Giuseppe Antonio Capuzzi, soggetto (da Jean-François Marmontel: "Les Incas ou La destruction de l'empire du Pérou") e coreografia di Giovanni Battista Checchi {ballerine Maria Eblein (Cora), Stella Cellini (Malvina), Chiara Accorsi e Foscarina Miglioruzzi (primate), ballerini Guglielmo Olivieri (Oscar), Giovanni Battista Checchi (Alonzo), Domenico Turchi (Alcazir) Giovanni Zirletti (Pizzaro), Giuseppe Verzelotti (Giudice supremo) e Gaetano Lombardini (Zopiro)}, dirige Giuseppe Antonio Capuzzi (1° violino), scenografie di Pietro Francesconi
> 21 Aprile 1803, Giovedì
prima rappresentazione nel Teatro (Venier) San Benedetto di Venezia di "Il matrimonio per raggiro" (rifacimento di "L'apprensivo raggirato", "La donna bizzarra"), dramma giocoso per musica in 2 atti di Domenico Cimarosa, libretto di Giuseppe Maria Diodati, dirige Giuseppe Antonio Capuzzi (1° violino), scenografia di Pietro Francesconi {soprani Concetta Cinquemani (Elena), Anna Bighi (Agata) e Carolina Costa (Bettina), tenori Massimiliano Fidanza (Orazio) e Giuseppe Tavani (Cecco), bassi Ferdinando Auletta (Babbione), Giacomo Fucigna (Fabrizio) e Domenico Nale (notaro/servo)} e première di "Sigisberto il conte di Moldar", ballo eroico pantomimo in 1 scena di Andrea Giannini, soggetto e coreografia del compositore {ballerine Amalia Muzzarelli, Stella Cellini, Caterina Ramaccini, Anna Frasi, Foscarina Miglioruzzi, ballerini Andrea Giannini, Ambrogio Caiani, Giuseppe Bertini, Vincenzo Frasi, Simone Ramaccini, Angelo Tinti, Giovanni Capra}
> 20 Maggio 1803, Venerdì
première nel Teatro (Venier) San Benedetto di Venezia di "Lo sposo burlato", ballo giocoso in 1 scena di Andrea Giannini, soggetto e coreografia del compositore, dirige Giuseppe Antonio Capuzzi (1° violino), scenografia di Pietro Francesconi {ballerine Amalia Muzzarelli, Stella Cellini, Caterina Ramaccini, Anna Frasi, Foscarina Miglioruzzi, ballerini Andrea Giannini, Ambrogio Caiani, Giuseppe Bertini, Vincenzo Frasi, Simone Ramaccini, Angelo Tinti, Giovanni Capra}
> 4 Agosto 1803, Giovedì
première nel Teatro (Venier) San Benedetto di Venezia di "Zulma e Tamos ossia L'usurpatore punito", ballo eroico tragico pantomimo in 4 atti di Andrea Giannini, soggetto e coreografia del compositore, dirige Giuseppe Antonio Capuzzi (1° violino), scenografia di Antonio Pellandi {ballerine Amalia Muzzarelli (Zulma) e Foscarina Miglioruzzi (Cefisa), ballerini Giovanni Battista Checchi (Tamos), Angelo Tinti (Narbale), Giovanni Capra (Bubaste) e Giovanni Battista Barba (Nitandro)}
> 29 Agosto 1807, Sabato
première nel Teatro (Venier) San Benedetto di Venezia di un ballo di Luigi Paris, soggetto e coreografia del compositore {ballerine Vittoria & Caterina & Giuseppina & Carolina Paris, Anna Pappini, Annunziata Frasi, Cristina De Agostini, Marietta Capra e Angela Frasi, ballerini Giuseppe Sorrentini, Luigi & Vincenzo Paris, Giovanni Capra, Vincenzo Frasi, Giosuè Benichi, Girolamo Migliori e Evangelista Foscarini}
> 26 Dicembre 1811, Giovedì
premières nel Théâtre Impérial (ex-Regio) di Torino di "Nitteti", dramma per musica in 2 atti di Stefano Pavesi, libretto di anonimo (da Pietro Metastasio), dirige Luigi Molino (1° violino), regia di Luigi Salomone {soprani Caterina Monti (Nitteti) e Isabella Angela Colbran/Lutgard Annibaldi (Beroe), contralto Marianna Sessi (Sammete), tenore Claudio Bonoldi (Amasi), bassi Luciano Bianchi (Amenofi) e Pietro Vasoli (Bubaste)}; di "Achille in Sciro", balletto di Pietro Angiolini e "Igor e Olga", ballo eroico pantomimo in 5 atti di Pietro Angiolini, soggetti, direzione e coreografie del compositore {ballerine Fosca Tinti (Olga), Giustina Quattrini (Dogoda), Annunziata Origi (Valako), Marietta Bellone (Kavar), Maddalena Venturi (1°dama), Margherita Mioni (2°dama), Marietta Bresciani (1°signora) e Lucia Marcuzzi (12°dama), ballerini Francesco Venturi (Oleg), Antonio Chiarini (Igor), Angelo Tinti (Cinaf), Giovanni Battista Storari (Narsof), Carlino Paccò (Truvor) e Antonio Bedello (Tarcof)}, scenografie di Fabrizio Sevesi e Luigi Vacca
> 18 Gennaio 1812, Sabato
prima rappresentazione nel Théâtre Impérial (ex-Regio) di Torino di ""I riti d'Efeso"", dramma eroico per musica in 2 atti e 26 scene di Giuseppe Farinelli, libretto di Gaetano Rossi, dirige Luigi Molino (1° violino) {soprani Isabella Angela Colbran/Lutgard Annibaldi (Aspasia) e Caterina Moretti (Argia) e ""en travesti"" Marianna Sessi (Clearco), contralto Giulia-Luigia Poletti (Parmene), tenori Claudio Bonoldi (Agenore) e Pietro Vasoli (Neandro), basso Luciano Bianchi (Glaucia-Gran Gierofante)}; première di ""Il califfo di Bagdad"" e replica di ""Achille in Sciro"", balletti di Pietro Angiolini, soggetti, direzione e coreografie del compositore {ballerina Fosca Tinti, ballerino Francesco Venturi}, scenografie di Fabrizio Sevesi e Luigi Vacca
> 26 Dicembre 1812, Sabato
prima rappresentazione nell'Imperial Regio Teatro degli Avvalorati di Livorno di "Ser Marcantonio", dramma giocoso per musica in 2 atti, 25 scene e 20 numeri di Stefano Pavesi, libretto di Angelo Anelli (da Jean-Baptiste Roussdeau: "L'hypocondre ou La femme qui ne parle point"), dirige Giuseppe Moriani (1° violino), maestro al cembalo Pasquale Sogner, scenografia di Federigo Tarquini {soprano Giuseppa Rossi (Dorina), contralto Cammilla Guidi (Bettina), mezzosoprano Maria Marchionni (Lisetta), tenore Prospero Pedrazzi (Medoro), bassi buffo Antonio Ricci (Ser Marcantonio), Luigi Varini (Pasquino) e buffo Luigi Riccardi (Tobia), ballerina Foscarina Tinti, ballerino Vincenzo Oldrini}
> 13 Agosto 1813, Venerdì
prima rappresentazione nell'Imperiale Real Teatro Carlo Lodovico di Livorno di "Trajano in Dacia", dramma serio per musica in 2 atti di Giuseppe Nicolini, libretto di Michelangelo Prunetti, dirige Giuseppe Moriani (1° violino), scenografia di Luigi Facchinelli {soprani Maria Renaud (Armonda) e Carlotta Marchesi (Colmira), sopranisti Giovanni Battista Velluti (Decebalo) e Paolo Acconci (Massimo), tenore Giuseppe Giovannelli (Trajano), basso Vincenzo Botticelli (Zomusco)} e première di "Lo spettro di Libante", ballo eroico in 3 atti di Angiolo Tinti, soggetto e coreografia del compositore, dirige Giuseppe Lastri (1° violino) {ballerine Foscarina Tinti e Carolina Rinaldi, ballerini Marius Caterin Titus, Vincenzo Oldrini}
> 20 Gennaio 1815, Venerdì
premières nel Teatro Regio di Torino di ""Scipione in Cartagine"" (""Scipione in Cartagena""), dramma per musica (opera seria) in 2 atti e 32 scene di Giuseppe Farinelli, libretto di Luigi Andrioli, dirige Luigi Molino (1° violino), regia di Luigi Salomone {soprani Laurença Nunes Correia ""Lorenza Correa""/Teresa Adelaide Carpano (Alvida) e ""en travesti"" Elisabetta Pinotti (Lucejo), mezzosoprano Natalina Vigna (Anagilda), tenori Giovanni David (Scipione) e Vincenzo Fracalini (Marzio), basso Giovanni Battista Binaghi (Magone)}; di ""Enea e Didone"", ballo tragico in 5 atti di Giuseppe Capotoato, soggetti, direzione e coreografie di Lorenzo Panzieri {ballerine Maria Antonia Taurelli (Didone), Lucia Marcuzzi (Giunone), Elisabetta Stefanini (Venere), Teresa Depaoli (Amore) e Giuseppa Pavia (Imene), ballerini Filippo Taglioni (Enea), Clemente Festa (Ascanio), Luigi Vitali (Foscale), Carlo Palagi (ombra di Anchise/Nettuno), Filippo Ciotti (Giove/Morfeo) e Carlino Paccò (Mercurio)} e di ""La dispettosa fortunata"", ballo di Lorenzo Panzieri, soggetti, direzione e coreografie di Lorenzo Panzieri, scenografie di Fabrizio Sevesi e Luigi Vacca (alla presenza di Carlo Emanuele IV)
> 12 Giugno 1825, Domenica
prima rappresentazione nell'Imperiale Real Teatro Carlo Lodovico di Livorno di "Adelaide di Borgogna ossia Ottone re d'Italia", dramma per musica in 2 atti di Gioachino Rossini, libretto di Giovanni Federico Schmidt, dirige Nicola Pietrini Zamboni (1° violino), regia e maestro al cembalo Pietro Vannacci, scenografia di Giovanni Gianni {soprano Teresa Zacchielli Croce (Adelaide), mezzosoprani Teresa Verducci (Eurice) e "en travesti" Adelaide Dalmani (Ottone), tenori Carlo Ceruti (Adelberto), Giovanni Montanari (Ernesto) e (Iroldo), basso Giuseppe Franchini (Berengario)} e premières di "Cleopatra al fiume Cidno", di "La vedova scaltra", di "La figlia mal custodita" e di "I finti filosofi per amore", balli di Angiolo Tinti, soggetti e coreografie del compositore {ballerine De Paoli e Fosca Tinti, ballerini Angiolo Tinti e Stefano Balothe}
> 10 Luglio 1825, Domenica
prima rappresentazione nell'Imperiale Real Teatro Carlo Lodovico di Livorno di "Il turco in Italia", dramma buffo per musica (opera buffa, 2° versione) in 2 atti e 16 numeri di Gioachino Rossini, libretto di Felice Romani (da Caterino Mazzolà e da Carlo Goldoni: "La bella verità"), dirige Nicola Pietrini Zamboni (1° violino), regia e maestro al cembalo Pietro Vannacci, scenografia di Giovanni Gianni {soprano Teresa Zacchielli Croce (Fiorilla), mezzosoprano Teresa Verducci (Zaida), tenori Carlo Ceruti (Narciso) e Giovanni Montanari (Albazar), bassi Giuseppe Franchini (poeta/Prosdocimo), Agostino Coppi (Selim) e buffo Clemente Riesk (Geronio)} e repliche di "Cleopatra al fiume Cidno", di "La vedova scaltra", di "La figlia mal custodita" e di "I finti filosofi per amore", balli di Angiolo Tinti, soggetti e coreografie del compositore {ballerine De Paoli e Fosca Tinti, ballerini Angiolo Tinti e Stefano Balothe} (alla presenza del granduca e dei reali di Napoli)

Vai alla pagina: 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 |