L'Almanacco di Gherardo Casaglia

ALMANACCO

Nel box sottostante è possibile effettuare una ricerca mirata su oltre 180.000 records, contenuti in archivio, di informazioni su tutta la musica.

Cerca un avvenimento:

  Data:    ,   Testo:   
Stringa   Parola Intera   Parte di parola



Occorrenze trovate: 15

< Precedente
Pagina 1 di 1
Successiva >

> 22 Novembre 1695, Martedì
première (per il giorno di Santa Cecilia) nell'Oratorio di San Filippo Neri di Perugia di "Le brame del patire", dramma musicale in 3 atti di Francesco Basili sr., libretto di Pirro Buontempi {soprano (Santa Cecilia), contralto (San Valeriano), tenore (San Tiburtio), basso (Astasio)}
> 22 Novembre 1696, Giovedì
première (per il giorno di Santa Cecilia) nella Chiesa Nuova di Perugia di "S. Cecilia vergine e martire", oratorio di Francesco Basili sr., libretto di Giuseppe Busti
> 31 Gennaio 1767, Sabato
nasce (dal compositore Andrea) a Loreto (Ancona) il compositore e direttore d'orchestra Francesco Basili (Basilii, Basilj, Basily)
> 16 Ottobre 1783, Giovedì
il compositore Francesco Basili è ammesso come membro dell'Accademia di Santa Cecilia a Roma
> 1 Settembre 1798, Sabato
première nel Teatro della Pergola di Firenze di "Il ritorno di Ulisse", dramma per musica in 3 atti di Francesco Basili, libretto di Giovanni Andrea Moniglia (da Omero: "Odissea"), dirige il compositore
> 26 Dicembre 1798, Mercoledì
première nel Teatro della Pergola di Firenze di "Achille all'assedio di Troia", dramma per musica in 2 atti di Francesco Basili, libretto di anonimo, dirige il compositore
> 5 Dicembre 1799, Giovedì
première nel Teatro alla Fenice di Venezia di "Antigona", dramma serio per musica in 2 atti e 22 scene di Francesco Basili, libretto di Gaetano Rossi (da Marco Coltellini), scenografia di Nicola "Nicoletto" Pellandi {soprani Teresa Doliani (Antigona) e Angela Chies (Ismene), tenori Salvatore De Lorenzi (Creonte), Giovanni Bertani (Nearco) e Pietro Righi (Emone), basso Antonio Coldani (Adrasto), mimi (Eteocle e Polinice)} e repliche di "Il sotterraneo ossia Caterina di Coluga", ballo eroicomico in 4 quadri di Catterino Cavos, soggetto, direzione e coreografia di Lorenzo Panzieri {ballerine Gaetana Vezzoli () e Maddalena Luni (), ballerini Domenico Serpos (), Lorenzo Panzieri (), Antonio Silei () e Giovanni Codacci ()} e di "Divertimento campestre", ballo di Lorenzo Panzieri, soggetto, direzione e coreografia del compositore
> 27 Dicembre 1801, Domenica
premières nel Teatro (Venier) San Benedetto di Venezia di "L'unione mal pensata", dramma per musica in 1 atto e 15 scene di Francesco Basili, libretto del compositore {soprani Maria Gazzotti (Lucietta) e Carolina De Mora (Rosina), tenori Giuseppe Tavani (Crescenzio), Antonio Pasqua (Dandino) e Filippo De' Cesaris (Antonello), bassi Antonio Bini (Alipio) e Agostino Mani (Bernardo)}; di "Adelaide e Tebaldo", dramma sentimentale (opera buffa) in 1 atto e 18 scene di Raffaele Orgitano, libretto di Gaetano Rossi {soprani Maria Gazzotti (Adelaide), Maria Giuliani (Paolina) e Carolina De Mora (Lisa), tenori Giuseppe Tavani (Alberto), Antonio Pasqua (Tebaldo) e Filippo De' Cesaris (Marcello), bassi Antonio Bini (Mattio) e Agostino Mani ()} e di "Alonzo e Cora", ballo in 4 atti di Giuseppe Antonio Capuzzi, soggetto (da Jean-François Marmontel: "Les Incas ou La destruction de l'empire du Pérou") e coreografia di Giovanni Battista Checchi {ballerine Maria Eblein (Cora), Stella Cellini (Malvina), Chiara Accorsi e Foscarina Miglioruzzi (primate), ballerini Guglielmo Olivieri (Oscar), Giovanni Battista Checchi (Alonzo), Domenico Turchi (Alcazir) Giovanni Zirletti (Pizzaro), Giuseppe Verzelotti (Giudice supremo) e Gaetano Lombardini (Zopiro)}, dirige Giuseppe Antonio Capuzzi (1° violino), scenografie di Pietro Francesconi
> 30 Gennaio 1817, Giovedì
premières nel Teatro alla Fenice di Venezia di ""L'ira d'Achille"", dramma musicale serio in 2 atti e 25 scene di Francesco Basili, libretto di Paolo Pola, maestro del coro Giovanni Bertacchi, scenografia di Giuseppe Borsato {soprani Giuseppina Fabrè (Briseide) e Marietta Castiglioni (Glicera), contralto ""en travesti"" Adelaide Malanotte-Montresor (Achille), tenori Eliodoro Bianchi (Atride), Antonio Desirò (Patroclo) e Luigi Santi (Nestore), basso Giovanni De Begnis (Calcante)} e di ""Camma regina di Galazia"", ballo tragico in 5 atti di Nicola Vaccai, soggetto, direzione e coreografia di Pietro Angiolini {ballerine Antonia Dupen (Camma), Luigia Taglioni Doubour (Esione), Celestina Dupen (1°dama), Vittoria Cannella (2°dama), Luigia Calvi (1°confidente) e Teresa Mazzanti (2°confidente), ballerini Filippo Taglioni (Sostrato), Nicola Molinari (Sinorice), Francesco Scalabrini (Udiaste), Giovanni Bianchi (Orimede), Carlo Gianini (Sosimo), Antonio Papini (Gran sacerdote) e Luigi Bracchini (Teito)} e prima rappresentazione di ""La fontana della gioventù"", ballo in 1 atto
> 28 Gennaio 1818, Mercoledì
première nel Teatro alla Fenice di Venezia di ""L'orfana egiziana"", melodramma eroico in 2 atti e 24 scene di Francesco Basili, libretto di Bartolomeo Merelli, maestro al cembalo Francesco De Mora, maestro del coro Luigi Carcano, scenografia di Pasquale Canna {soprani ""en travesti"" Elisabetta Gafforini (Tanizio), Francesca Festa-Maffei (Zelida) e Carolina Ottolini (Cleofide), tenori Luigi Santi (Presaspe) e Nicola Tacchinardi (Fanore), basso Giuseppe Zambelli (Orofasto)} e replica di ""Cosimo primo ossia Eloisa e Camillo, ballo tragico pantomimo in 6 atti di Urbano Garzia, soggetto, direzione e coreografia del compositore {ballerine Angela Montini (Marta), Giuseppina Pavia (Sofia), Luigia Calvi (Susanna) e Antonia Torrelli (Eloisa), ballerini Urbano Garzia (Cosimo), Luigi Costa (Orso Lanfranco), Antonio Bigiogero (Ruspo); Pietro Milani (Ati), Pietro Scotti (Cammillo), Giovanni Lavalle (Isidoro), Luigi Sguainelli (Lorenzo) e Pietro Colonna (uffiziale)}
> 26 Gennaio 1819, Martedì
premières nel Teatro alla Scala di Milano di ""Gl'Illinesi"", melodramma serio in 2 atti di Francesco Basili (Basily), libretto di Felice Romani, dirige Alessandro Rolla (1° violino), maestro al cembalo Vincenzo Lavigna, maestro del coro Gaetano Bianchii, scenografia di Alessandro Sanquirico {soprani Francesca Festa-Maffei/Teresa Gioja (Irza) e ""en travesti"" Violante Camporesi/Serafina Rubini De Santis/Lutgard Annibaldi (Guido), tenori Gaetano Crivelli (Monreal), Alessandro De Angeli/Giovanni Carlo Berretta (guerriero) e Francesco Antonio Biscottini (Arzame), basso Giovanni Lajner (Zamoro)}; di ""Saffo"", balletto di Paolo Brambilla su musiche di vari autori, soggetto e coreografia di Gaetano Gioja e di ""Capriccio e buon cuore"", balletto di Paolo Brambilla su musiche di vari autori, soggetto e coreografia di Filippo Bertini {ballerine Maria Conti, Maria Bocci e Celestina Viganò, ballerini Carlo Lachouque, Filippo Ciotti, Giovanni Baranzoni, Nicola Molinari, Giuseppe Bocci, Luigi Costa e Giovanni Francolini}
> 21 Agosto 1819, Sabato
première nel Teatro alla Scala di Milano di "Il califfo e la schiava", melodramma in 2 atti di Francesco Basili, libretto di Felice Romani, dirige Alessandro Rolla (1° violino), maestro al cembalo Vincenzo Lavigna, maestro del coro Gaetano Bianchi, scenografia di Alessandro Sanquirico, coreografia di Salvatore Viganò e Giovanni Galzerani {soprani Violante Camporesi/Serafina Rubini De Santis (Zora) e Elisabetta Morelli (Zulma), tenori Gaetano Crivelli/Giovanni Carlo Berretta (califfo di Bagdad) e Francesco Antonio Biscottini (Tamas), bassi Raniero Remorini/Giovanni Lajner (Nadir), Alessandro De Angeli (banditore) e buffo Luigi Pacini (Mustafà)}; première di "Elisabetta Federowna", balletto di Giovanni Galzerani, soggetto e coreografia del compositore e replica di "La Vestale", balletto di Salvatore Viganò, soggetto e coreografia del compositore {ballerine Antonia Pallerini, Maria Bocci, Celestina Viganò, ballerini Carlo Blasis, Pietro Trigambi, Filippo Ciotti, Giovanni Baranzoni, Girolamo Pallerini, Giovanni Bianchi, Odoardo Cocchi, Antonio Bedotti, Giovanni Francolini, Nicola Molinari, Giuseppe Bocci}
> 29 Gennaio 1820, Sabato
première nel Teatro della Torre Argentina (Teatro Argentina) di Roma di ""Isaura e Ricciardo"", dramma per musica (opera seria) in 2 atti di Francesco Basili, libretto di Cesare Sterbini (da Niccolò Forteguerri: ""Ricciardetto""), dirige il compositore, scenografia di Lorenzoni {soprani Girolama Dardanelli-Corradi (Isaura) e Olimpia Ranzi (Alinda), tenori Giovanni David (Agramoro), Pietro Todràn (Remistano) e Alberico Curioni (Ricciardo), basso Luigi Biondini (re Tamoro), mimo (Lionello)}
> 20 Marzo 1824, Sabato
première nel Real Teatro San Carlo di Napoli di "Sansone", opera religiosa (azione tragico-sacra) in 3 parti (1.Sansone in Tamnata, 2.Sansone in Gaza, 3.La caduta del tempio di Dagone) di Francesco Basili, libretto di Andrea Leone Tottola, dirige Giuseppe Festa, scenografia di Antonio Niccolini {soprano Santina Ferlotti (Dalila), contralto Fanny Eckerlin (Ardea), tenore Andrea Nozzari (Sichemo), bassi Luigi Lablache (Sansone) e Michele Benedetti (Cheli)}
> 25 Marzo 1850, Lunedì
muore a Roma il compositore e direttore d'orchestra Francesco Basili (Basilii, Basilj, Basily)