L'Almanacco di Gherardo Casaglia

ALMANACCO

Nel box sottostante è possibile effettuare una ricerca mirata su oltre 180.000 records, contenuti in archivio, di informazioni su tutta la musica.

Cerca un avvenimento:

  Data:    ,   Testo:   
Stringa   Parola Intera   Parte di parola



Occorrenze trovate: 208

< Precedente
Pagina 1 di 9
Successiva >

> 26 Dicembre 1831, Lunedì
prime rappresentazioni nel Teatro alla Fenice di Venezia di "Anna Bolena", tragedia lirica (opera seria, 2° versione) in 2 atti e 20 scene di Gaetano Donizetti, libretto di Felice Romani (da Giovanni Pindemonte: "Enrico VIII ossia Anna Bolena", da Marie-Joseph Chénier: "Henri VIII" e dal conte Alessandro Ercole Pepoli: "Anna Bolena"), dirige Gaetano Mares, 1° violino Gaetano Fiorio, maestro al cembalo e del coro Luigi Carcano, scenografia di Francesco Bagnara {soprani Giuditta Grisi (Anna) e Anna Del Serre (Giovanna Seymour), contralto "en travesti" Giuseppina Merola (paggio Smeton), tenori Domenico Reina (Ricccardo Percy) e Alessandro Giacchini (Hervey), bassi Domenico Cosselli (Enrico VIII) e Natale Costantini (Rochefort)} e di "Gabriella di Vergy", gran ballo eroico in 5 atti di Pietro Romani e Paolo Brambilla, soggetto e coreografia di Gaetano Gioja (da Andrea Leone Tottola), dirige Girolamo Capitanio (1° violino), regia di Ferdinando Gioja {ballerine Giuditta Bencini Molinari (Gabriella) e Giuseppina Frontini Tilli (Almeida), ballerini Michele D'Amore (Filippo II), Antonio Bedotti (Rodolfo), Nicola Molinari (Fayel) e Paolo Zannini (Alberigo)}
> 14 Gennaio 1832, Sabato
prima rappresentazione nel Teatro alla Fenice di Venezia di ""L'ultimo giorno di Pompei"" (""L'ultimo giorno a Pompei""), dramma per musica (melodramma, opera seria) in 2 atti, 15 scene e 12 numeri di Giovanni Pacini, libretto di Andrea Leone Tottola, dirige Gaetano Mares, maestro al cembalo e del coro Luigi Carcano, scenografia di Francesco Bagnara {soprani Maria Rosalbina Carradori-Allan (Ottavia), ""en travesti"" Gaetana Gorini (Menenio) e ""en travesti"" Giuseppina Merola (Clodio), tenori Domenico Reina (Appio Diomede), Ranieri [Rainieri] Pocchini [Pochini] Cavalieri (Publio) e Alessandro Giacchini (Fausto), bassi Domenico Cosselli (Sallustio) e Natale Costantini (Gran sacerdote)} e replica di ""Gabriella di Vergy"", gran ballo eroico in 5 atti di Gaetano Gioja, soggetto e coreografia del compositore (da Andrea Leone Tottola), dirige Girolamo Capitanio (1° violino), regia di Ferdinando Gioja {ballerine Giuditta Bencini Molinari (Gabriella), Giuseppina Frontini Tilli (Almeida), Teresa Olivieri Maglietta e Giuseppina Turpini Bedotti, ballerini Michele D'Amore (Filippo II), Antonio Bedotti (Rodolfo), Nicola Molinari (Fayel), Paolo Zannini (Alberigo), Luigi Maglietta e Giuseppe Ronchi}
> 4 Febbraio 1832, Sabato
prima rappresentazione nel Teatro alla Fenice di Venezia di "La straniera", melodramma serio in 2 atti e 31 scene di Vincenzo Bellini, libretto di Felice Romani (da Charles-Victor Prévost d'Arlincourt: "L'étrangère"), dirige Gaetano Mares, maestro al cembalo e del coro Luigi Carcano, scenografia di Francesco Bagnara {soprani drammatico d'agilità Giuditta Grisi (Alaide) e Anna Del Serre (Isoletta), tenori Domenico Reina (Arturo) e Alessandro Giacchini (Osburgo), baritono Domenico Cosselli (Valdeburgo), bassi Natale Costantini (Montolino) e (priore)} e replica di "Gabriella di Vergy", gran ballo eroico in 5 atti di Gaetano Gioja, soggetto e coreografia del compositore (da Andrea Leone Tottola), dirige Girolamo Capitanio (1° violino), regia di Ferdinando Gioja {ballerine Tommasina Rabujati (Gabriella), Giuseppina Frontini Tilli (Almeida), Teresa Olivieri Maglietta e Giuseppina Turpini Bedotti, ballerini Michele D'Amore (Filippo II), Antonio Bedotti (Rodolfo), Nicola Molinari (Fayel), Paolo Zannini (Alberigo), Luigi Maglietta e Giuseppe Ronchi}
> 14 Febbraio 1832, Martedì
ripresa nel Teatro alla Fenice di Venezia di "I Capuleti e i Montecchi", tragedia lirica (1° versione) in 2 atti, 4 parti e 22 scene di Vincenzo Bellini, libretto di Felice Romani (da William Shakespeare: "Romeo and Juliet" e da Luigi Scevola), dirige Gaetano Mares, maestro al cembalo e del coro Luigi Carcano, scenografia di Francesco Bagnara {soprano drammatico d'agilità Maria Rosalbina Carradori-Allan/Anna Del Serre (Giulietta), mezzosoprano "en travesti" Giuditta Grisi (Romeo), tenore Domenico Reina (Tebaldo), bassi Natale Costantini (Capellio) e Ranieri [Rainieri] Pocchini [Pochini] Cavalieri (Lorenzo)} e replica di "Gabriella di Vergy", gran ballo eroico in 5 atti di Gaetano Gioja, soggetto e coreografia del compositore (da Andrea Leone Tottola), dirige Girolamo Capitanio (1° violino), regia di Ferdinando Gioja {ballerine Tommasina Rabujati (Gabriella), Giuseppina Frontini Tilli (Almeida), Teresa Olivieri Maglietta e Giuseppina Turpini Bedotti, ballerini Michele D'Amore (Filippo II), Antonio Bedotti (Rodolfo), Nicola Molinari (Fayel), Paolo Zannini (Alberigo), Luigi Maglietta e Giuseppe Ronchi}
> 25 Febbraio 1832, Sabato
première nel Teatro alla Fenice di Venezia di "La vendetta d'Achille", ballo eroico in 5 atti di Ferdinando Gioja, soggetto e coreografia del compositore, dirige Girolamo Capitanio (1° violino) {ballerine Teresa Carboni (Teti), Giuditta Bencini (Briseide) e Giuseppina Frontini Tilli (Andromaca), Giuseppina Turpini Bedotti e Teresa Olivieri Maglietta (passo a due), ballerini Paolo Zannini (Agamennone), Nicola Molinari (Achille), Michele D'Amore (Ulisse), Serafino Baldanzi (Priamo), Antonio Bedotti (Ettore), Giuseppe Ronchi (Astianatte) e Luigi Maglietta (passo a due)} e replica di "La straniera", melodramma serio in 2 atti e 31 scene di Vincenzo Bellini, libretto di Felice Romani (da Charles-Victor Prévost d'Arlincourt: "L'étrangère"), dirige Gaetano Mares, maestro al cembalo e del coro Luigi Carcano, scenografia di Francesco Bagnara {soprani "sfogato" o drammatico d'agilità Giuditta Grisi (Alaide) e Anna Del Serre (Isoletta), tenori Domenico Reina (Arturo) e Alessandro Giacchini (Osburgo), baritono Domenico Cosselli (Valdeburgo), bassi Natale Costantini (Montolino) e (priore)}
> 19 Marzo 1832, Lunedì
première nel Teatro alla Fenice di Venezia di "Ivanhoe", opera seria (melodramma) in 2 atti e 22 scene di Giovanni Pacini, libretto di Gaetano Rossi (da Walter Scott), dirige Gaetano Mares, maestro al cembalo e del coro Luigi Carcano, scenografia di Francesco Bagnara {soprani Anna Delserre [Del Sere] (Editta) e Maria Rosalbina Carradori-Allan (Rebecca), contralto "en travesti" Brigida Lorenzani-Nerici/Giuditta Grisi (Wilfredo), tenori Alessandro Giacchini (Alberto) e Domenico Reina (Briano), bassi Domenico Cosselli (Cedrico il Sassone) e Natale Costantini (Ismaele)} e replica di "La vendetta d'Achille", ballo eroico in 5 atti di Ferdinando Gioja, soggetto e coreografia del compositore, dirige Girolamo Capitanio (1° violino) {ballerine Teresa Carboni (Teti), Giuditta Bencini (Briseide) e Giuseppina Frontini Tilli (Andromaca), Giuseppina Turpini Bedotti e Teresa Olivieri Maglietta (passo a due), ballerini Paolo Zannini (Agamennone), Nicola Molinari (Achille), Michele D'Amore (Ulisse), Serafino Baldanzi (Priamo), Antonio Bedotti (Ettore), Giuseppe Ronchi (Astianatte) e Luigi Maglietta (passo a due)}
> 26 Dicembre 1832, Mercoledì
prime rappresentazioni nel Teatro alla Fenice di Venezia di "Norma", tragedia lirica in 2 atti, 5 quadri e 20 scene di Vincenzo Bellini, libretto di Felice Romani ("Medea in Corinto", "La sacerdotessa d'Irminsul" e da Alexandre Soumet: "Norma ou L'infanticide"), dirige Gaetano Mares, maestro al cembalo e del coro Luigi Carcano, 1° violino Gaetano Fiorio, scenografia di Francesco Bagnara {soprani drammatico Anna Del Serre (Adalgisa) e Marietta Sacchi (Clotilde), mezzosoprano drammatico coloratura Giuditta Pasta (Norma), tenori lirico Alberico Curioni (Pollione) e buffo Alessandro Giacchini (Flavio), basso serio Federico Crespi (Oroveso)} e di "Guglielmo Tell", ballo storico in 5 atti di Ferdinando Green, soggetto e coreografia di Antonio Cortesi (da Friedrich Schiller: "Wilhelm Tell" e da Jean Pierre Claris de Florian: "Suisse libre"), dirige Girolamo Capitanio (1° violino) {ballerine Amalia Lomelli (Walter), Geltrude Baldanzi (Berta) e Teresa De Paolis (Edwige), ballerini Gaspare Pratesi (Rodolfo), Antonio Ramaccini (Guglielmo Tell), Antonio Coppini (Gessler) e Giuseppe Coppini (Mechtal)}
> 19 Gennaio 1833, Sabato
prima rappresentazione nel Teatro alla Fenice di Venezia di ""Eufemio di Messina"" (""La distruzione di Catania"", ""I saraceni a Catania""), melodramma serio (2° versione) in 2 atti, 28 scene e 18 numeri di Giuseppe Persiani, libretto di Felice Romani, dirige Gaetano Mares, maestro al cembalo e del coro Luigi Carcano, 1° violino Gaetano Fiorio, scenografia di Francesco Bagnara {soprani Anna Dal Sere (Selene) e ""en travesti"" Carolina Carobbi (Eufemio-Assan), tenori Alberico Curioni (Teodoro), Federico Crespi (Alamir), Alessandro Giacchini (Lucerio) e (Niceto)} e replica di ""Guglielmo Tell"", ballo storico in 5 atti di Ferdinando Green, soggetto e coreografia di Antonio Cortesi (da Friedrich Schiller: ""Wilhelm Tell"" e da Jean Pierre Claris de Florian: ""Suisse libre""), dirige Girolamo Capitanio (1° violino) {ballerine Amalia Lomelli (Walter), Geltrude Baldanzi (Berta) e lirico coloratura Teresa De Paolis (Edwige), ballerini Gaspare Pratesi (Rodolfo), Antonio Ramaccini (Guglielmo Tell), Antonio Coppini (Gessler) e Giuseppe Coppini (Mechtal)}
> 31 Gennaio 1833, Giovedì
ripresa nel Teatro alla Fenice di Venezia di ""Otello ossia Il moro di Venezia"", dramma tragico per musica (1° versione) in 3 atti e 22 scene di Gioachino Rossini, libretto di Francesco Maria Berio di Salsa (da William Shakespeare: ""Othello, the Moor of Venice""), dirige Gaetano Mares, maestro al cembalo e del coro Luigi Carcano, 1° violino Gaetano Fiorio, scenografia di Francesco Bagnara {soprani Giuditta Pasta (Desdemona) e (Emilia), tenori Alberico Curioni (Otello), Domenico Giovannini (Rodrigo), Alessandro Giacchini (doge) e (Lucio/gondoliere), baritono Federico Crespi (Jago), basso Carlo Marcolini (Elmiro)} e replica di ""Guglielmo Tell"", ballo storico in 5 atti di Ferdinando Green, soggetto e coreografia di Antonio Cortesi (da Friedrich Schiller: ""Wilhelm Tell"" e da Jean Pierre Claris de Florian: ""Suisse libre""), dirige Girolamo Capitanio (1° violino) {ballerine Amalia Lomelli (Walter), Geltrude Baldanzi (Berta) e Teresa De Paolis (Edwige), ballerini Gaspare Pratesi (Rodolfo), Antonio Ramaccini (Guglielmo Tell), Antonio Coppini (Gessler) e Giuseppe Coppini (Mechtal)}
> 16 Febbraio 1833, Sabato
première nel Teatro alla Fenice di Venezia di "L'ultimo giorno di Missolungi", ballo serio-eroico in 5 atti di Luigi Maria Viviani, soggetto e coreografia di Antonio Cortesi, dirige Girolamo Capitanio (1° violino) {ballerine Teresa De Paolis (Crisa) e Amalia Lumelli (Alessio), ballerini Giuseppe Coppini (Teodoro), Antonio Ramaccini (Capsali), Michele D'Amore (Drianis) e Antonio Coppini (bascià)} e replica di "Norma", tragedia lirica in 2 atti, 5 quadri e 20 scene di Vincenzo Bellini, libretto di Felice Romani ("Medea in Corinto", "La sacerdotessa d'Irminsul" e da Alexandre Soumet: "Norma ou L'infanticide"), dirige Gaetano Mares, maestro al cembalo e del coro Luigi Carcano, 1° violino Gaetano Fiorio, scenografia di Francesco Bagnara {soprani drammatico Anna Del Serre (Adalgisa) e Marietta Sacchi (Clotilde), mezzosoprano drammatico coloratura Giuditta Pasta (Norma), tenori lirico Alberico Curioni (Pollione) e buffo Alessandro Giacchini (Flavio), basso serio Federico Crespi (Oroveso)}
> 23 Febbraio 1833, Sabato
ripresa nel Teatro alla Fenice di Venezia di "Tancredi", melodramma eroico per musica (2° versione) in 2 atti e 23 scene di Gioachino Rossini, libretto di Gaetano Rossi (da Voltaire: "Tancrède"), revisione di Luigi Lechi, dirige Gaetano Mares, maestro al cembalo e del coro Luigi Carcano, 1° violino Gaetano Fiorio, scenografia di Francesco Bagnara {soprani coloratura Fanny Tacchinardi-Persiani (Amenaide) e Marietta Sacchi (Isaura), contralto "en travesti" Giuditta Pasta (Tancredi), tenori Giovanni Battista Milesi/Domenico Giovannini (Argirio) e Alessandro Giacchini (Roggiero), basso Francesco Lodetti (Orbazzano)} e replica dei primi 3 atti di "L'ultimo giorno di Missolungi", ballo serio-eroico in 5 atti di Luigi Maria Viviani, soggetto e coreografia di Antonio Cortesi, dirige Girolamo Capitanio (1° violino) {ballerine Emilia Castelli (Crisa) e Amalia Lumelli (Alessio), ballerini Giuseppe Coppini (Teodoro), Antonio Ramaccini (Capsali), Michele D'Amore (Drianis) e Antonio Coppini (bascià)}
> 2 Marzo 1833, Sabato
prima rappresentazione nel Teatro alla Fenice di Venezia di "L'elisir d'amore", melodramma giocoso (1° versione) in 2 atti e 8 scene (20 quadri) di Gaetano Donizetti, libretto di Felice Romani (da Silvio Malaperta: "Il filtro" e da Eugène Scribe: "Le philtre"), dirige Gaetano Mares, maestro al cembalo e del coro Luigi Carcano, 1° violino Gaetano Fiorio, scenografia di Francesco Bagnara {soprani lirico coloratura Fanny Tacchinardi-Persiani (Adina) e soubrette Marietta Sacchi (Giannetta), tenore lirico Giovanni Battista Milesi (Nemorino), baritono lirico-buffo Carlo Marcolini (Belcore), basso buffo Giuseppe Frezzolini (Dulcamara)} e replica di "L'ultimo giorno di Missolungi", ballo serio-eroico in 5 atti di Luigi Maria Viviani, soggetto e coreografia di Antonio Cortesi, dirige Girolamo Capitanio (1° violino) {ballerine Teresa De Paolis (Crisa) e Amalia Lumelli (Alessio), ballerini Giuseppe Coppini (Teodoro), Antonio Ramaccini (Capsali), Michele D'Amore (Drianis) e Antonio Coppini (bascià)}
> 16 Marzo 1833, Sabato
première (insuccesso) nel Teatro alla Fenice di Venezia di "Beatrice di Tenda", melodramma serio (tragedia lirica) in 2 atti e 23 scene di Vincenzo Bellini, libretto di Felice Romani (da Carlo Tedaldi Fores e da Antonio Monticini), dirige Gaetano Mares, maestro al cembalo e del coro Luigi Carcano, 1° violino Gaetano Fiorio, scenografia di Francesco Bagnara {soprano coloratura Giuditta Pasta (Beatrice), mezzosoprano Anna Dal Serre (Agnese), tenori (debutto) Alberico Curioni (Orombello) e Alessandro Giacchini (Anichino), bassi Giovanni Orazio Cartagenova (Filippo Visconti) e (Rizzardo)} e replica di "L'ultimo giorno di Missolungi", ballo in 5 atti serio-eroico in 5 atti di Luigi Maria Viviani (e un passo a cinque di Giovanni Casati), soggetto e coreografia di Antonio Cortesi, dirige Girolamo Capitanio (1° violino) {ballerine Teresa De Paolis (Crisa), Amalia Lumelli (Alessio), Lauretta Sichera, Emilia Castelli e Carlotta Grisi, ballerini Giuseppe Coppini (Teodoro), Gioacchino Coppini (Capsali), Michele D'Amore (Drianis), Antonio Coppini (bascià), Giovanni Casati e Giuseppe Pizzarello}
> 26 Dicembre 1833, Giovedì
prime rappresentazioni nel Teatro alla Fenice di Venezia di "Fausta", melodramma (opera seria, 2° versione) in 2 atti e 18 scene di Gaetano Donizetti, libretto del compositore e Domenico Gilardoni (da Eusebio di Cesarea: "Vita Constantini"), dirige Gaetano Mares, maestro al cembalo e del coro Luigi Carcano, 1° violino Gaetano Fiorio, scenografia di Francesco Bagnara {soprano Giuditta Pasta (Fausta), contralto Teresa Tonelli (Licinia), mezzosoprano Giuditta Saglio (Beroe), tenori Domenico Donzelli (Crispo) e Lorenzo Lombardi (Albino), baritono Giovanni Orazio Cartagenova (Costantino), basso Nicolò Fontana (Massimiano)} e di "Giuditta regina di Francia", ballo serio in 5 parti di Antonio Monticini, soggetto e coreografia del compositore, dirige Girolamo Capitanio (1° violino) {ballerine Antonia Pallerini (Giuditta), Carolina Granzini (Carlo), Caterina Terzani (Eloisa), Enrichetta Pollastri e Carolina Filippini (passo a due), ballerini Carlo Gagliani (re Luigi), Emanuele Viotti (Lotario), Giovanni Villa (Pipino), Domenico Ronzani (Matfrido), Luigi Panzera (Ugone), Girolamo Pallerini (Adelardo), Pietro Saraco (Gismondo), Maxime Guillet e Giovanni Casati (passo a due)}
> 18 Gennaio 1834, Sabato
ripresa nel Teatro alla Fenice di Venezia di ""La straniera"", melodramma serio in 2 atti e 32 scene di Vincenzo Bellini, libretto di Felice Romani (da Charles-Victor Prévost d'Arlincourt: ""L'étrangère""), dirige Gaetano Mares, maestro al cembalo e del coro Luigi Carcano, 1° violino Gaetano Fiorio, scenografia di Francesco Bagnara {soprano o drammatico d'agilità Eugenia Savorani-Tadolini (Alaide), contralto Anna Brambilla (Isoletta), tenori Domenico Donzelli (Arturo) e Lorenzo Lombardi (Osburgo), baritono Giovanni Orazio Cartagenova (Valdeburgo), bassi Nicolò Fontana (Montolino) e Antonio Favretto (priore)} e replica di ""Giuditta regina di Francia"", ballo serio in 5 parti di Antonio Monticini, soggetto e coreografia del compositore, dirige Girolamo Capitanio (1° violino) {ballerine Antonia Pallerini (Giuditta), Carolina Granzini (Carlo), Caterina Terzani (Eloisa), Enrichetta Pollastri e Carolina Filippini (passo a due), ballerini Carlo Gagliani (re Luigi), Emanuele Viotti (Lotario), Giovanni Villa (Pipino), Domenico Ronzani (Matfrido), Luigi Panzera (Ugone), Girolamo Pallerini (Adelardo), Pietro Saraco (Gismondo), Maxime Guillet e Giovanni Casati (passo a due)}
> 30 Gennaio 1834, Giovedì
ripresa nel Teatro alla Fenice di Venezia di ""Anna Bolena"", tragedia lirica (opera seria, 2° versione) in 2 atti e 31 scene di Gaetano Donizetti, libretto di Felice Romani (da Giovanni Pindemonte: ""Enrico VIII ossia Anna Bolena"", da Marie-Joseph Chénier: ""Henri VIII"" e da Alessandro Ercole Pepoli: ""Anna Bolena""), dirige Gaetano Mares, maestro al cembalo e del coro Luigi Carcano, 1° violino Gaetano Fiorio, scenografia di Francesco Bagnara {soprani Giuditta Pasta (Anna) e Eugenia Savorani-Tadolini (Giovanna Seymour), contralto Luigia De Antoni (paggio Smeton), tenori Domenico Donzelli (Richard Percy) e Lorenzo Lombardi (Hervey), bassi Giovanni Orazio Cartagenova (Enrico VIII) e Nicolò Fontana (Rochefort)} e replica di ""Giuditta regina di Francia"", ballo serio in 5 parti di Antonio Monticini, soggetto e coreografia del compositore, dirige Girolamo Capitanio (1° violino) {ballerine Antonia Pallerini (Giuditta), Carolina Granzini (Carlo), Caterina Terzani (Eloisa), Enrichetta Pollastri e Carolina Filippini (passo a due), ballerini Carlo Gagliani (re Luigi), Emanuele Viotti (Lotario), Giovanni Villa (Pipino), Domenico Ronzani (Matfrido), Luigi Panzera (Ugone), Girolamo Pallerini (Adelardo), Pietro Saraco (Gismondo), Maxime Guillet e Giovanni Casati (passo a due)}
> 13 Febbraio 1834, Giovedì
première nel Teatro alla Fenice di Venezia di "I veneziani a Costantinopoli", ballo eroico-storico in 6 atti di Antonio Monticini, soggetto e coreografia del compositore, dirige Girolamo Capitanio (1° violino) {ballerine Antonia Pallerini (Laura), Rachele Viotti (passo a cinque), Caterina Terzani (Matilde), Enrichetta Pollastri e Carolina Filippini (passo a due), ballerini Carlo Gagliani (Enrico Dandolo), Luigi Righini (Vitale/Canabi), Gaetano Diani (Gabriele), Pietro Rubini (Baldovino), Giovanni Villa (Bonifazio), Emanuele Viotti (Alessio I), Domenico Ronzani (Comneno), Carlo Panzera (Lascari), Girolamo Pallerini (Isacco), Pietro Saraco (Marzulfo), Maxime Guillet e Giovanni Casati (passo a due)} e replica di "La straniera", melodramma serio in 2 atti e 32 scene di Vincenzo Bellini, libretto di Felice Romani (da Charles-Victor Prévost d'Arlincourt: "L'étrangère"), dirige Gaetano Mares, maestro al cembalo e del coro Luigi Carcano, 1° violino Gaetano Fiorio, scenografia di Francesco Bagnara {soprano drammatico d'agilità Eugenia Savorani-Tadolini (Alaide), contralto Anna Brambilla (Isoletta), tenori Gaetano Nerozzi (Arturo) e Lorenzo Lombardi (Osburgo), baritono Giovanni Orazio Cartagenova (Valdeburgo), bassi Nicolò Fontana (Montolino) e Antonio Favretto (priore)}
> 8 Marzo 1834, Sabato
première nel Teatro alla Fenice di Venezia di "Emma d'Antiochia", tragedia lirica (melodramma serio) in 3 atti e 26 scene di Saverio Mercadante, libretto di Felice Romani, dirige Gaetano Mares, maestro al cembalo e del coro Luigi Carcano, 1° violino Gaetano Fiorio, scenografia di Francesco Bagnara {soprani Giuditta Pasta (Emma), Eugenia Savorani-Tadolini (Adelia) e Giuditta Saglio (Odetta), tenori Domenico Donzelli (Ruggero) e Giacomo Roppa (Aladino), baritono Giovanni Orazio Cartagenova (Corrado)} e replica di "I veneziani a Costantinopoli", ballo eroico-storico in 6 atti di Antonio Monticini, soggetto e coreografia del compositore, dirige Girolamo Capitanio (1° violino) {ballerine Antonia Pallerini (Laura), Rachele Viotti (passo a cinque), Caterina Terzani (Matilde), Enrichetta Pollastri e Carolina Filippini (passo a due), ballerini Carlo Gagliani (Enrico Dandolo), Luigi Righini (Vitale/Canabi), Gaetano Diani (Gabriele), Pietro Rubini (Baldovino), Giovanni Villa (Bonifazio), Emanuele Viotti (Alessio I), Domenico Ronzani (Comneno), Carlo Panzera (Lascari), Girolamo Pallerini (Isacco), Pietro Saraco (Marzulfo), Maxime Guillet e Giovanni Casati (passo a due)}
> 26 Dicembre 1834, Venerdì
prime rappresentazioni nel Teatro alla Fenice di Venezia di "Parisina" ("Parisina d'Este"), tragedia lirica (opera seria) in 3 atti e 23 scene di Gaetano Donizetti, libretto di Felice Romani (da Matteo Bandello, da George Gordon Byron, traduzione italiana di Andrea Maffei e da Edward Gibbon: "Antiquities of the House of Brunswich"), dirige Gaetano Mares, maestro al cembalo e del coro Luigi Carcano, 1° violino Gaetano Fiorio, scenografia di Francesco Bagnara {soprani Giuditta Grisi (Parisina) e Marietta Bramati (Imelda), tenore Domenico Donzelli (Ugo), baritono Domenico Cosselli (Azzo), basso Nicolò Fontana (Ernesto)} e di "Oreste", ballo eroico-tragico in 5 atti di Luigi Maria Viviani, soggetto e coreografia di Antonio Cortesi, dirige Girolamo Capitanio (1° violino) {ballerine Antonia Pallerini (Clitemnestra), Carlotta Grisi (Elettra), Giuseppina Nolli, Annette Finart e Luigia Nouvelleau (passo a tre), ballerini Davide Venturi (Egisto), Antonio Ramaccini (Oreste), Mengoli Masini (Pilade), Girolamo Pallerini (Arcandio), Henry Matthieu e Henry Charles Finart (passo a tre)}
> 13 Gennaio 1835, Martedì
ripresa nel Teatro alla Fenice di Venezia di ""Il crociato in Egitto"" (""Le croisé en Égypte""), melodramma eroico (1° versione) in 2 atti e 37 scene di Giacomo Meyerbeer, libretto di Gaetano Rossi, dirige Gaetano Mares, maestro al cembalo e del coro Luigi Carcano, 1° violino Gaetano Fiorio, scenografia di Francesco Bagnara {soprani Henriette Méric-Lalande (Palmide), Marietta Bramati (Alma) e ""en travesti"" Giuditta Grisi (Armando-Emireno), contralto Laura Fanò (Felicia), tenori Domenico Donzelli (Adriano) e Lorenzo Lombardi (Osmino), baritono Domenico Cosselli (Aladino), mima (Mirva)} e replica di ""Oreste"", ballo eroico-tragico in 5 atti di Luigi Maria Viviani, soggetto e coreografia di Antonio Cortesi, dirige Girolamo Capitanio (1° violino) {ballerine Antonia Pallerini (Clitemnestra), Carlotta Grisi (Elettra), Giuseppina Nolli, Annette Finart e Luigia Nouvelleau (passo a tre), ballerini Davide Venturi (Egisto), Antonio Ramaccini (Oreste), Mengoli Masini (Pilade), Girolamo Pallerini (Arcandio), Henry Matthieu e Henry Charles Finart (passo a tre)}
> 28 Gennaio 1835, Mercoledì
ripresa nel Teatro alla Fenice di Venezia di ""I Capuleti e i Montecchi"", tragedia lirica (1° versione) in 2 atti, 4 parti e 22 scene di Vincenzo Bellini, libretto di Felice Romani (da William Shakespeare: ""Romeo and Juliet"" e da Luigi Scevola), dirige Gaetano Mares, maestro al cembalo e del coro Luigi Carcano, 1° violino Gaetano Fiorio, scenografia di Francesco Bagnara {soprani drammatico d'agilità Henriette Méric-Lalande (Giulietta), Marietta Bramati (Adele) e ""en travesti"" Giuditta Grisi (Romeo), tenore Domenico Donzelli (Tebaldo), bassi Nicolò Fontana (Capellio) e Lorenzo Lucantoni (Lorenzo)} e replica di ""Oreste"", ballo eroico-tragico in 5 atti di Luigi Maria Viviani, soggetto e coreografia di Antonio Cortesi, dirige Girolamo Capitanio (1° violino) {ballerine Antonia Pallerini (Clitemnestra), Carlotta Grisi (Elettra), Giuseppina Nolli, Annette Finart e Luigia Nouvelleau (passo a tre), ballerini Davide Venturi (Egisto), Antonio Ramaccini (Oreste), Mengoli Masini (Pilade), Girolamo Pallerini (Arcandio), Henry Matthieu e Henry Charles Finart (passo a tre)}
> 7 Febbraio 1835, Sabato
ripresa nel Teatro alla Fenice di Venezia ripresa di "L'ultimo giorno di Missolungi", ballo in 5 atti serio-eroico in 5 atti di Luigi Maria Viviani, soggetto e coreografia di Antonio Cortesi, dirige Girolamo Capitanio (1° violino) {ballerine Antonia Pallerini (Crisa) e Amalia Lumelli (Alessio), ballerini Girolamo Pallerini (Teodoro), Antonio Ramaccini (Capsali), Mengoli Masini (Drianis) e Davide Venturi (bascià)} e replica di "I Capuleti e i Montecchi", tragedia lirica (1° versione) in 2 atti, 4 parti e 22 scene di Vincenzo Bellini, libretto di Felice Romani (da William Shakespeare: "Romeo and Juliet" e da Luigi Scevola), dirige Gaetano Mares, maestro al cembalo e del coro Luigi Carcano, 1° violino Gaetano Fiorio, scenografia di Francesco Bagnara {soprani drammatico d'agilità Henriette Méric-Lalande (Giulietta), Marietta Bramati (Adele) e "en travesti" Giuditta Grisi (Romeo), tenore Domenico Donzelli (Tebaldo), bassi Nicolò Fontana (Capellio) e Lorenzo Lucantoni (Lorenzo)}
> 21 Febbraio 1835, Sabato
première (insuccesso) nel Teatro alla Fenice di Venezia di "Carlo di Borgogna", melodramma eroico-romantico in 3 parti di Giovanni Pacini, libretto di Gaetano Rossi, dirige Gaetano Mares, maestro al cembalo e del coro Luigi Carcano, 1° violino Gaetano Fiorio, scenografia di Francesco Bagnara {soprani Henriette Méric-Lalande (Leonora) e Marietta Bramati (Amelia), mezzosoprano Giuditta Grisi (Estella), tenori Domenico Donzelli (Carlo), Lorenzo Lombardi (Lord Athol) e (Oberto), bassi Domenico Cosselli (Arnoldo) e Antonio Solari (Guglielmo d'Erlach)} e replica di "L'ultimo giorno di Missolungi", ballo in 5 atti serio-eroico in 5 atti di Luigi Maria Viviani, soggetto e coreografia di Antonio Cortesi, dirige Girolamo Capitanio (1° violino) {ballerine Antonia Pallerini (Crisa) e Amalia Lumelli (Alessio), ballerini Girolamo Pallerini (Teodoro), Antonio Ramaccini (Capsali), Mengoli Masini (Drianis) e Davide Venturi (bascià)}
> 26 Marzo 1835, Giovedì
ripresa nel Teatro alla Fenice di Venezia di "Otello ossia Il moro di Venezia", dramma tragico per musica (1° versione) in 3 atti e 22 scene di Gioachino Rossini, libretto di Francesco Maria Berio di Salsa (da William Shakespeare: "Othello, the Moor of Venice"), dirige Gaetano Mares, maestro al cembalo e del coro Luigi Carcano, 1° violino Gaetano Fiorio, scenografia di Francesco Bagnara {soprani Maria Malibran (Desdemona) e Marietta Bramati (Emilia), tenori Domenico Donzelli (Otello), Filippo Tati (Rodrigo) e Lorenzo Lombardi (Lucio/gondoliere), bassi Nicolò Fontana (doge), Giuseppe Paltrinieri (Jago) e Guglielmo Balfe (Elmiro)} e replica di "L'ultimo giorno di Missolungi", ballo in 5 atti serio-eroico in 5 atti di Luigi Maria Viviani (e un passo a cinque di Henry Charles Finart), soggetto e coreografia di Antonio Cortesi, dirige Girolamo Capitanio (1° violino) {ballerine Antonia Pallerini (Crisa), Amalia Lumelli (Alessio), Annette Finart, Carlotta Grisi e Giuseppina Nolli (passo a tre), ballerini Girolamo Pallerini (Teodoro), Antonio Ramaccini (Capsali), Mengoli Masini (Drianis), Davide Venturi (bascià), Henry Charles Finart e Henry Matthieu (passo a tre)}
> 29 Marzo 1835, Domenica
ripresa nel Teatro alla Fenice di Venezia di "La Cenerentola ossia La cova cenere" ("La Cenerentola ossia La bontà in trionfo"), melodramma giocoso in 2 atti, 4 quadri e 24 scene di Gioachino Rossini, libretto di Jacopo Ferretti (da Charles-Guillaume Étienne: "Cendrillon", da Francesco Fiorini: "Agatina" e da Charles Perrault: "Cendrillon ou La petite pantoufle de verre"), dirige Gaetano Mares, maestro al cembalo e del coro Luigi Carcano, 1° violino Gaetano Fiorio, scenografia di Francesco Bagnara {soprani Rosina Ferrari (Clorinda), lirico-coloratura Maria Malibran (Angelina-Cenerentola) e Marietta Bramati (Tisbe), tenore Domenico Donzelli (Ramiro), bassi lirico Felice Varesi (Dandini), serio Nicolò Fontana (Alidoro) e buffo Carlo Cambiaggio (Don Magnifico)} e replica di "L'ultimo giorno di Missolungi", ballo in 5 atti serio-eroico in 5 atti di Luigi Maria Viviani (e un passo a cinque di Henry Charles Finart), soggetto e coreografia di Antonio Cortesi, dirige Girolamo Capitanio (1° violino) {ballerine Antonia Pallerini (Crisa), Amalia Lumelli (Alessio), Annette Finart, Carlotta Grisi e Giuseppina Nolli (passo a tre), ballerini Girolamo Pallerini (Teodoro), Antonio Ramaccini (Capsali), Mengoli Masini (Drianis), Davide Venturi (bascià), Henry Charles Finart e Henry Matthieu (passo a tre)}

Vai alla pagina: 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 |