L'Almanacco di Gherardo Casaglia

ALMANACCO

Nel box sottostante è possibile effettuare una ricerca mirata su oltre 180.000 records, contenuti in archivio, di informazioni su tutta la musica.

Cerca un avvenimento:

  Data:    ,   Testo:   
Stringa   Parola Intera   Parte di parola



Occorrenze trovate: 96

< Precedente
Pagina 1 di 4
Successiva >

> 3 Gennaio 1808, Domenica
première nel Teatro alla Fenice di Venezia di ""Calliroe"", melodramma eroico in 2 atti e 23 scene di Giuseppe Farinelli, libretto di Gaetano Rossi, maestro del coro Francesco Bellaspica, scenografia di Nicoletto Perrandi {soprani Francesca Festa-Maffei (Calliroe), Anna Cajani (Idante) e Giuditta Favini (Mintea), contralto ""en travesti"" Augusta Schmaltz (Agenore), bassi Michele Benedetti (Pamene), Francesco Fiorini (Oreso) e Pietro Vasoli (Euriso) e (oracolo)} e prima rappresentazione di ""Il calunniatore punito ossia Il conte Lenosse"", ballo eroico pantomimo in 6 azioni di Urbano Garzia, soggetto, direzione e coreografia del compositore {ballerine Luigia Demora (Maria Stuarda), Gaetana Trezzi (Cristina), Rosa Valenza, Rosa Malvezzi e Clarice Baruffaldi (congiunte), Anna Diani e Elisabetta Steffanini Bracchini (donzelle), ballerini Giacomo Priuli (conte Muray), Antonio Chiarini (conte Lenosse), Antonio Papini (Rinaldo/castellano), Giovanni Galzerani (congiunto), Girolamo Foresti (Roberto), Francesco Laneri (Giorgio) e Gaetano Diani (Betheford)}
> 26 Dicembre 1812, Sabato
premières nel Teatro alla Fenice di Venezia di "Teodoro", melodramma eroico in 2 atti e 27 scene di Stefano Pavesi, libretto di Gaetano Rossi, maestro del coro Giovanni Bertacchi, scenografia di Giuseppe Borsato {soprano Elisabetta Manfredini-Guarmani (Anaide), sopranista Luigi Marchesi "Marchesini"/mezzosoprano Teresa Marchesi (Elina) e "en travesti" Carolina Sivelli (Aza), contralto "en travesti" Adelaide Malanotte-Montresor (Teodoro), tenore Piero Todràn (Villuma), basso Luciano Bianchi (Palmore)} e di "Il trionfo di Trajano", azione eroico pantomimica in 5 atti di Gaetano Gioja, soggetto, direzione e coreografia del compositore {ballerine Maria Bacolli (Plotina), Maddalena Treitschke Decaro (Elfrida), Gaetana Galzerani, Maria Bocci, Cristina Inson e Giuseppa Villa (confidenti), ballerini Giuseppe Mangini (Trajano), Giovanni Galzerani (Sigismar), Antonio Papini (Licinio Sura), Luigi Brendi (Gran sacerdote), Giuseppe Bocci (Decebalo), Giovanni Bianchi, Pietro Cipriani, Francesco Bertini, e Angelo Missimei Rotondi (generali)}
> 6 Febbraio 1813, Sabato
premières incompleta (successo) nel Teatro alla Fenice di Venezia di "Tancredi", melodramma eroico per musica (1° versione, con lieto fine) in 2 atti e 23 scene di Gioachino Rossini, libretto di Gaetano Rossi (da Voltaire: "Tancrède"), dirige Stefano Pavesi, maestro del coro Giovanni Bertacchi, scenografia di Giuseppe Borsato e Francesco Bagnara {soprano Elisabetta Manfredini-Guarmani (Amenaide), mezzosoprani Teresa Marchesi (Isaura) e "en travesti" Carolina Sivelli (Roggiero), contralto "en travesti" Adelaide Malanotte-Montresor (Tancredi), tenore Pietro Todràn (Argirio), basso Luciano Bianchi (Orbazzano)} e di "Arsinoe e Telemaco", ballo eroico pantomimo in 5 atti di Wenzel Robert Gallemberg, soggetto, direzione e coreografia di Gaetano Gioja {ballerine Teresa Coralli (Arsinoe) e Maria Bocci (Penelope), ballerini Antonio Papini (Mentore-Minerva), Giovanni Galzerani (Ulisse), Jean Coralli (Telemaco) e Giuseppe Bocci (Evenore)}
> 11 Febbraio 1813, Giovedì
première completa (successo) nel Teatro alla Fenice di Venezia di "Tancredi", melodramma eroico per musica (1° versione, con lieto fine) in 2 atti e 34 scene di Gioachino Rossini, libretto di Gaetano Rossi (da Voltaire: "Tancrède"), scenografia di Giuseppe Borsato e Francesco Bagnara {soprano coloratura Elisabetta Manfredini-Guarmani (Amenaide), mezzosoprani Teresa Marchesi (Isaura) e "en travesti" Carolina Sivelli (Roggiero), contralto "en travesti" Adelaide Malanotte-Montresor (Tancredi), tenore Pietro Todràn (Argirio), basso Luciano Bianchi (Orbazzano)} e replica di "Arsinoe e Telemaco", ballo eroico pantomimo in 5 atti di Wenzel Robert Gallemberg, soggetto, direzione e coreografia di Gaetano Gioja {ballerine Teresa Coralli (Arsinoe) e Maria Bocci (Penelope), ballerini Antonio Papini (Mentore-Minerva), Giovanni Galzerani (Ulisse), Jean Coralli (Telemaco) e Giuseppe Bocci (Evenore)}
> 12 Giugno 1818, Venerdì
prima rappresentazione (per la Fiera del Santo) nel Teatro Nuovo di Padova di "Elisabetta regina d'Inghilterra", dramma per musica in 2 atti di Gioachino Rossini, libretto di Giovanni Federico Schmidt (da Carlo Federici: "Il paggio di Leicester" e da Sophia Lee: "The Recess"), dirige Girolamo Rizzi (1° violino), maestro del coro Francesco Desirò, scenografia di Giovanni Sabadini e Nicola "Nicoletto" Pellandi {soprani Eugenia Angeloni (Elisabetta) e Emilia Bonini (Matilde), contralto "en travesti" Carolina Chiappa (Enrico), tenori Giuseppe Pasta (Leicester), Domenico Ronconi (Norfolk) e Domenico Ronconi (Guglielmo)} e première di "Gundeberga", balletto di Giovanni Galzerani, soggetto e coreografia del compositor
> 16 Dicembre 1818, Mercoledì
prima rappresentazione nel Teatro Ducale di Parma di "Il trionfo dell'amicizia ossia La rosa bianca e la rosa rossa" ("La rosa rossa e la rosa bianca"), melodramma eroico (dramma serio per musica) in 2 atti di Johann Simon (Giovanni Simone) Mayr, libretto di Felice Romani (da René-Charles Guilbert de Pixérécourt: "La rose blanche et la rose rouge") {soprani Luigia Anti (Clotilde), Carlotta Bagante (Elvira) e "en travesti" Elisabetta [Bettina] Pinotti-Cirelli-Tacchinardi (Enrico), tenori Pietro Coppini (Vanoldo) e Giuseppe Lombardi (Ubaldo), basso Agostino Coppi (Rodolfo)} e première di "L'Otello ossia Il moro di Venezia", ballo tragico di Giovanni Galzerani, soggetto e coreografia del compositore
> 26 Dicembre 1818, Sabato
premières nel Teatro Nuovo Regio di Torino di "La rosa bianca e la rosa rossa ovvero Il trionfo dell’amicizia" ("La rosa bianca e la rosa rossa"), dramma per musica (melodramma eroico) in 2 atti di Pietro Generali, libretto di Felice Romani, dirige Luigi Molino (1° violino) {soprani Teresa Cantarelli (Elvira) e "en travesti" Adelaide Dalman-Naldi (Enrico), contralto Carolina Bassi-Manna "la Napoletana"/Agnese Rivarola (Clotilde), tenori Claudio Bonoldi (Vanoldo) e Lodovico Bonoldi (Ubaldo), basso Onesto Raimondi (Rodolfo)}; di "Il pericolo", ballo di mezzo carattere di Giovanni Galzerani, soggetto e coreografia del compositore e di "Niobe ossia La vendetta di Latona", ballo spettacoloso pantomimico (1° versione) in 6 atti di Augustus Hus e Giovanni Pacini, soggetto, direzione e coreografia di Giovanni Galzerani (da Ovidio: "Metamorphosis" e da Luigi Orlandi) {ballerine Margherita Bianchi (Asteria) e Vittoria Paris (Niobe), ballerino Giovanni Galzerani (Anfione)}, scenografie di Fabrizio Sevesi e Luigi Vacca
> 22 Maggio 1819, Sabato
prima rappresentazione nel Teatro alla Scala di Milano di "Il vascello l'Occidente", melodramma in 2 atti di Michele Carafa, libretto di Andrea Leone Tottola, dirige Alessandro Rolla (1° violino), maestro al cembalo Vincenzo Lavigna, maestro del coro Gaetano Bianchii, scenografia di Alessandro Sanquirico {soprani Francesca Festa-Maffei/Lutgard Annibaldi (Atala) e Serafina Rubini De Santis (Aurora), sopranista (Carlo/Tom Jonas), tenori Francesco Antonio Biscottini/Giovanni Carlo Berretta (Amelio Stolk), Paolo Rossignoli (Sir Veinam) e Gaetano Crivelli (Lord Eduard Willis), bassi Luigi Pacini (mastro Andrea), Raniero Remorini (Enrico Williams), Giuseppe Lajner (Arnoldo Wilk) e Alessandro De Angeli (Franchiglione)}; première di "Amore e dovere", balletto di Giovanni Galzerani, soggetto e coreografia del compositore {ballerine Antonia Pallerini, Maria Bocci e Celestina Viganò, ballerini Carlo Blasis, Pietro Trigambi, Filippo Ciotti, Giovanni Baranzoni, Girolamo Pallerini, Nicola Molinari, Giuseppe Bacci e Giovanni Francolini} e replica di "Bianca o sia Il perdono per sorpresa", balletto di Gaspare Ayblinger, soggetto e coreografia di Salvatore Viganò
> 12 Giugno 1819, Sabato
prima rappresentazione nel Teatro alla Scala di Milano di "Clotilde" ("La foresta di Hermanstadt"), melodramma semiserio in 2 atti di Carlo Coccia, libretto di Gaetano Rossi (da Andrea Leone Tottola e da Louis-Charles Caigniez: "La forêt d'Hermanstadt ou La fausse épouse"), dirige Alessandro Rolla (1° violino), maestro al cembalo Vincenzo Lavigna, maestro del coro Gaetano Bianchi, scenografia di Alessandro Sanquirico {soprani Francesca Festa-Maffei (Clotilde), Lutgard Annibaldi (Isabella) e Giuseppa Salvioni Arlati (Agata), tenori Gaetano Crivelli (Emerico) e Francesco Antonio Biscottini (Sivaldo), bassi Luigi Pacini (Jacopone) e Raniero Remorini (Tartuffo), mimo (Mengone)}; première di "Ramesse o sia Gli arabi in Egitto", balletto di Ferdinando Pontelibero, soggetto e coreografia di Alessandro Fabbri e repliche di "La Vestale", balletto di Salvatore Viganò, soggetto e coreografia del compositore e di "Amore e dovere", balletto di Giovanni Galzerani, soggetto e coreografia del compositore {ballerine Antonia Pallerini, Maria Bocci e Celestina Viganò, ballerini Carlo Blasis, Pietro Trigambi, Filippo Ciotti, Giovanni Baranzoni, Girolamo Pallerini, Nicola Molinari, Giuseppe Bacci e Giovanni Francolini}
> 1 Agosto 1819, Domenica
prima rappresentazione nel Teatro alla Scala di Milano di "La sposa fedele", melodramma semiserio (2° versione) in 2 atti di Giovanni Pacini, libretto di Gaetano Rossi, dirige Alessandro Rolla (1° violino), maestro al cembalo Vincenzo Lavigna, maestro del coro Gaetano Bianchi, scenografia di Alessandro Sanquirico {soprano Violante Camporesi/Elisabetta Morelli Biscottini (Teodora) e Serafina Rubini De Santis (Brigida), tenori Gaetano Crivelli/Giovanni Carlo Berretta (Erardo di Blangy), Alessandro De Angeli (Riccardo) e Francesco Antonio Biscottini (Arrigo), bassi Ranieri Remorini/Giovanni Lajner (Roberto di Foix) e Luigi Pacini (Michelone)}; premières di "La spada di legno", balletto di Giovanni Galzerani e di "Elisabetta Federowna", balletto di Giovanni Galzerani, soggetti e coreografie del compositore e replica di "La vestale", balletto di Salvatore Viganò, soggetto e coreografia del compositore {ballerine Antonia Pallerini, Maria Bocci, Celestina Viganò, ballerini Carlo Blasis, Pietro Trigambi, Filippo Ciotti, Giovanni Baranzoni, Girolamo Pallerini, Giovanni Bianchi, Odoardo Cocchi, Antonio Bedotti, Giovanni Francolini, Nicola Molinari, Giuseppe Bocci}
> 21 Agosto 1819, Sabato
première nel Teatro alla Scala di Milano di "Il califfo e la schiava", melodramma in 2 atti di Francesco Basili, libretto di Felice Romani, dirige Alessandro Rolla (1° violino), maestro al cembalo Vincenzo Lavigna, maestro del coro Gaetano Bianchi, scenografia di Alessandro Sanquirico, coreografia di Salvatore Viganò e Giovanni Galzerani {soprani Violante Camporesi/Serafina Rubini De Santis (Zora) e Elisabetta Morelli (Zulma), tenori Gaetano Crivelli/Giovanni Carlo Berretta (califfo di Bagdad) e Francesco Antonio Biscottini (Tamas), bassi Raniero Remorini/Giovanni Lajner (Nadir), Alessandro De Angeli (banditore) e buffo Luigi Pacini (Mustafà)}; première di "Elisabetta Federowna", balletto di Giovanni Galzerani, soggetto e coreografia del compositore e replica di "La Vestale", balletto di Salvatore Viganò, soggetto e coreografia del compositore {ballerine Antonia Pallerini, Maria Bocci, Celestina Viganò, ballerini Carlo Blasis, Pietro Trigambi, Filippo Ciotti, Giovanni Baranzoni, Girolamo Pallerini, Giovanni Bianchi, Odoardo Cocchi, Antonio Bedotti, Giovanni Francolini, Nicola Molinari, Giuseppe Bocci}
> 2 Ottobre 1819, Sabato
première nel Teatro alla Scala di Milano di "La rappresaglia ossia Il contracambio" ("La rappresaglia", "Das Schloß Lowinsky"), opera comica (melodramma buffo) in 2 atti di Joseph Hartmann Stuntz, libretto di Felice Romani, dirige Alessandro Rolla (1° violino), maestro al cembalo Vincenzo Lavigna, maestro del coro Gaetano Bianchi, coreografia di Salvatore Viganò e Giovanni Galzerani, scenografia di Alessandro Sanquirico {soprano Violante Camporesi/Serafina Rubini De Santis (Elisa) e Elisabetta Morelli Biscottini (Cristina), tenori Gaetano Crivelli/Giovanni Carlo Berretta (re di Polonia) e Francesco Antonio Biscottini (Grifone), bassi Raniero Remorini/Giovanni Lajner (Alberto di Kalitz) e Bartolomeo Morelli/Luigi Pacini (Sigismondo Lowinski)}
> 26 Dicembre 1821, Mercoledì
prima rappresentazione nell'Imperial Regio Teatro degli Avvalorati di Livorno di "Le avventure di una notte ossia La bella tavernara" ("La gioventù di Enrico V", "La bella tavernara ossia Le avventure di una notte"), melodramma giocoso per musica in 2 atti di Giovanni Pacini, libretto di Felice Romani, adattamento di Giuseppe Tarducci e Jacopo Ferretti (da William Shakespeare: "Henri V") {soprani Giustina Casagli "la Svedese" (Bettina) e "en travesti" Carolina Paris (Eduardo), contralto Teresa Picchi (Miledi Clark), tenore Giovanni Battista Verger (principe Enrico), bassi Antonio Tamburini (Rocester) e Luigi Picchi (cap.Coop)} e première di "Il giudizio di Giove", ballo mitologico di Giovanni Galzerani e Gaetano Fissi, soggetto e coreografia dei compositori {ballerine Vittoria Paris (Venere), Adelaide Martelli (Cupido) e Luisa Punzoni (Diana), ballerini Giuseppe Punzoni (Giove), Gaetano Fissi (Vulcano) e Pietro Colonna (Marte)}
> 18 Gennaio 1822, Venerdì
prima rappresentazione nell'Imperial Regio Teatro degli Avvalorati di Livorno di ""Torvaldo e Dorliska"", dramma semiserio per musica in 2 atti di Gioachino Rossini, libretto di Cesare Sterbini (da Claude-François Fillette-Loraux e da Jean-Élie Bédénc Déjaure: ""Lodoïska"") {soprano Giustina Casagli ""la Svedese"" (Dorliska), contralto Teresa Picchi (Carlotta), tenore Giovanni Battista Verger (Torvaldo), bassi Antonio Tamburini (Ordow), Bernardo Gallini (Ormondo) e buffo Luigi Picchi (Giorgio)} e replica di ""Il giudizio di Giove"", ballo mitologico di Giovanni Galzerani e Gaetano Fissi, soggetto e coreografia dei compositori {ballerine Vittoria Paris (Venere), Adelaide Martelli (Cupido) e Luisa Punzoni (Diana), ballerini Giuseppe Punzoni (Giove), Gaetano Fissi (Vulcano) e Pietro Colonna (Marte)}
> 7 Febbraio 1822, Giovedì
ripresa nell'Imperial Regio Teatro degli Avvalorati di Livorno di "La Cenerentola ossia La bontà in trionfo", melodramma giocoso (2° versione) in 2 atti, 4 quadri e 13 numeri di Gioachino Rossini, libretto di Jacopo Ferretti (da Charles-Guillaume Étienne: "Cendrillon", da Francesco Fiorini: "Agatina" e da Charles Perrault: "Cendrillon ou La petite pantoufle de verre") {soprani Carolina Paris (Clorinda) e lirico-coloratura Giustina Casagli "la Svedese" (Angelina-Cenerentola), mezzosoprano Teresa Picchi (Tisbe), tenore Giovanni Battista Verger (Ramiro), bassi lirico Antonio Tamburini (Dandini), serio Bernardo Gallini (Alidoro) e buffo Luigi Picchi (Don Magnifico)} e replica di "Il giudizio di Giove", ballo mitologico di Giovanni Galzerani e Gaetano Fissi, soggetto e coreografia dei compositori {ballerine Vittoria Paris (Venere), Adelaide Martelli (Cupido) e Luisa Punzoni (Diana), ballerini Giuseppe Punzoni (Giove), Gaetano Fissi (Vulcano) e Pietro Colonna (Marte)}
> 25 Aprile 1822, Giovedì
prima rappresentazione nel Teatro Comunale di Reggio Emilia di "Tebaldo e Isolina", melodramma eroico (1° versione) in 2 atti, 29 scene e 12 numeri di Francesco Morlacchi, libretto di Gaetano Rossi, dirige Prospero Silva (1° violino), maestro al cembalo e del coro Giambattista Rabitti, scenografia di Angelo Belloni e Filippo Quaglia {soprani Luigia Spada (Isolina) e Marietta Bramati (Clemenza), sopranista Giovanni Battista Velluti (Tebaldo-Sigerto), tenore Gaetano Crivelli (Boemondo d'Altemburgo), bassi Domenico Spiaggi (Ermanno di Tromberga) e Giuseppe Lombardi (Geroldo)} e première di "Virginia", balletto di Giovanni Galzerani, soggetto e coreografia del compositore
> 27 Dicembre 1822, Venerdì
prima rappresentazione nel Teatro Regio di Torino di "Il Ruggiero" ("Ruggiero ovvero L'eroica gratitudine"), dramma serio per musica (2° versione) in 1 prologo, 3 atti e 29 scene di Antonio Gandini, libretto (modificato) di Pietro Metastasio (da Ludovico Ariosto: "Orlando furioso" e da René-Charles-Guilbert de Pixérécourt: "La rose blanche et la rose rouge"), dirige Luigi Molino (1° violino), maestro al cembalo Bernardino Ottani {soprani Carolina Neri-Passerini (Bradamante) e Gioconda Vitali (Marfisa), contralto "en travesti" Fanny Eckerlin (Ruggiero), tenori Nicola Tacchinardi (Leone) e Pietro Gentili (Amone), basso Raffaele Benetti (Carlomagno)} e premières di "La pianella perduta", balletto e di "Enea nel Lazio", azione mitologico-storica in 6 atti di Giovanni Galzerani, soggetti e coreografie del compositore {ballerine Gaetana Galzerani (Amata), Maria Zampucci (Lavinia), Giuseppa Cortesi-Angiolini (Giunone), Gaetana Trezzi (Venere), Luigia Ponzoni (1°Grazia), Marietta Combi (2°Grazia) e Carolina Ciotti-Sistoli (3°Grazia), ballerini Giovanni Galzerani (Enea), Federico Massini (Turno), Antonio Monticini (Enea giovane), Angelo Trabattoni (Acate), Domenico Toncini (Ilioneo/Giove), Guglielmo Belloni (fauno) e Antonio Gullia (Euristeo)}, scenografie di Fabrizio Sevesi e Luigi Vacca
> 18 Gennaio 1823, Sabato
premières nel Teatro Regio di Torino di ""Didone abbandonata"", dramma per musica (1° versione) in 2 atti di Saverio Mercadante, libretto di Andrea Leone Tottola (da Pietro Metastasio), dirige Luigi Molino (1° violino), maestro al cembalo Bernardino Ottani {soprani Carolina Neri-Passerini (Didone) e Gioconda Vitali (Selene), contralto ""en travesti"" Fanny Eckerlin (Enea), tenori Nicola Tacchinardi (Iarba) e Pietro Gentili (Araspe), basso Raffaele Benetti (Osmida)}; di ""L'oroscopo"", balletto e di ""Elisabetta regina d'Inghilterra al castello di Kenilworth"" (""Il castello di Kenilworth""), azione mimica in 6 atti di Giovanni Galzerani, soggetti e coreografie del compositore (da Walter Scott: ""Kenilworth""), dirige Saverio Mercadante {ballerine Giuseppa Cortesi-Angiolini, Marietta Combi, Maria Zampucci, Carolina Ciotti-Sistoli, Gaetana Trezzi, Luigia Ponzoni e Gaetana Galzerani, ballerini Antonio Monticini, Angelo Trabattoni, Domenico Toncini e Federico Massini}, scenografie di Fabrizio Sevesi e Luigi Vacca
> 5 Aprile 1823, Sabato
prima rappresentazione nel Teatro Comunale di Bologna di "Annibale in Bitinia", dramma eroico (opera seria) in 2 atti di Giuseppe Nicolini, libretto di Luigi Prividali, dirige Antonio Rolla (1° violino), maestro del coro e al cembalo Giovanni Tadolini, scenografia di Gaetano Sandri e Gaetano Burcher {soprani Giuseppina Mariani (Licisca) e Carolina Neri-Passerini (Barsene), contralti "en travesti" Rosa Mariani (Flamminino) e Maria Montanari (Mitrane), tenori Pietro Bolognesi (Annibale) e Domenico Bartoli (Cepione), basso Luciano Mariani (Prusia)} e première di "Elisabetta regina d'Inghilterra al castello di Kenilworth", ballo tragico di Giovanni Galzerani, soggetto e coreografia del compositore, dirige Giovanni Righi (1°violino), scenografia di Domenico Ferri
> 7 Maggio 1823, Mercoledì
premières nel Teatro Comunale di Bologna di "Gl'Illinesi", melodramma serio in 2 atti di Francesco Sampieri, libretto di Felice Romani, dirige Antonio Rolla (1° violino), maestro del coro e al cembalo Giovanni Tadolini, scenografia di Francesco Santini, Gaetano Burcher e Domenico Ferri {soprani Carolina Neri-Passerini (Irza) e "en travesti" Giuseppina Mariani (Guido), contralto "en travesti" Maria Montanari (guerriero), tenori Pietro Bolognesi (Monreal) e Domenico Bartoli (Arzame), basso Luciano Mariani (Zamoro)} e di "Enrico IV al Passo della Marna", ballo di mezzo carattere di Giovanni Galzerani, soggetto e coreografia del compositore, dirige Giovanni Righi (1°violino), scenografia di Gaetano Sandri e Domenico Ferri
> 27 Dicembre 1823, Sabato
premières nel Teatro Regio di Torino di "Demetrio" ("Demetrio, re di Siria"), dramma per musica in 2 atti e 45 scene di Giovanni Simone (Johann Simon) Mayr, libretto del conte Lodovico Piossasco Feys (da Pietro Metastasio: "Demetrio e Cleonice", "Demetrio in Siria"), dirige Giovanni Battista Polledro (1° violino), maestro al cembalo Bernardino Ottani, regia di Lorenzo Villata, coreografia di Bartolomeo Cambi {soprani Adelaide Tosi/Cecilia Smitt (Cleonice) e Marietta Sacchi (Barsene), contralto "en travesti" Isabella Fabbrica-Montresor (Demetrio-Alceste), tenori Pietro Fontana (Fenicio) e Eliodoro Bianchi (Olinto), basso Lorenzo Biondi (Mitrane)}; di "L'astuzia fortunata", balletto Luigi Maria Viviani e di "Ero e Leandro", ballo tragico-mitologico in 6 atti di Luigi Maria Viviani, soggetti e coreografie di Giovanni Galzerani {ballerine Carolina Cosentini (Ero), G.Giassini (Epimene) e Gaetana Galzerani (Isate), ballerini Angelo Lazzareschi (Macaone), Giuseppe Mangini (Leandro) e Giovanni Galzerani (Timante)}, scenografie di Fabrizio Sevesi e Luigi Vacca (alla presenza di re Carlo Felice)
> 1 Maggio 1824, Sabato
premières nel Teatro Comunale di Bologna di "Giulio Sabino nel suo castello di Langres", dramma serio in 2 atti di Vittorio Trento, libretto di Pietro Giovannini, dirige Ignazio Parisini (1° violino), maestro del coro Filippo Ferrari, sostituto Luigi Maria Viviani, scenografia di Francesco Santini e Domenico Ferri {soprani Caterina Canzi (Emirena-Epponina) e Maddalena Zucchi Giorgi (Ersinda), contralto "en travesti" Benedetta Rosmunda Pisaroni (Giulio Sabino), tenori Carlo Cardini/Giuseppe Giordani (Tito-Annio), Giovanni Battista Montresor (Sergeste-Voadice) e Filippo Ferrari (Varo-Arminio), basso Alberto Torri (Cajo)} e di "La conquista del Perù", ballo eroico-tragico di Luigi Maria Viviani, soggetto e coreografia di Giovanni Galzerani, dirige Giovanni Righi (1°violino), scenografia di Francesco Santini e Domenico Ferri
> 8 Settembre 1824, Mercoledì
premières (insuccesso) nel Teatro di via della Pergola di Firenze di "Le due duchesse" ("Le due duchesse ossia La caccia ai lupi"), dramma semiserio per musica in 2 atti e 23 scene di Filippo Celli, libretto di Felice Romani (da Louis-Charles Caigniez: "Edgar ou La chasse aux loups"), dirige Ferdinando Lorenzi (1° violino), maestro del coro Alessandro Rocchi, scenografia di Luigi Facchinelli e Gaetano Piattoli {soprani Emilia Bonini (Malvina), Teresa Ruggeri-Visanetti (Laura) e Faustina Ferragani (Betzy), contralto "en travesti" Costanza Pietralia (Enrico), tenori Domenico Reina (re Edgar), bassi Benedetto Torri (Loredano), Giuseppe Visanetti (Guglielmo/Ruggero), Giovanni Battista Insom [Inson] (Berto) e Giovanni Santini (Pietro)} e di "Il disertore per amor figliale o sia La spada di legno", balletto di mezzo carattere in 3 atti di Giovanni Galzerani, soggetto, direzione e coreografia del compositore {ballerine Teresa Olivieri (Giulia), Annunziata Cludi (Margherita), Vittoria Paris (Laura), Giulia Romagnani, Carlotta Nerozzi e Irene Rinaldi, ballerini Angelo Trabattoni (Ernesto), Domenico Toncini, Angelo Lazzareschi (Luigi XII), Sebastiano Nazzari (Coop), Raffaele Ferlotti e Francesco Bertini (Nardo)
> 26 Dicembre 1824, Domenica
premières nel Teatro alla Fenice di Venezia di "Alcibiade", azione eroica per musica in 2 atti e 23 scene di Giacomo Cordella, libretto di Luigi Prividali, dirige Antonio Cammerra (1° violino), maestro al cembalo e del coro Luigi Carcano, scenografia di Francesco Bagnara {soprani Henriette Méric-Lalande (Timandra), "en travesti" Isabella Fabbrica (Alcibiade), Maddalena Masini (Delia) e Carolina Falchignoni (Crizia), contraltista Gentile Borgondio (Tisaferne), tenore Giuseppe Vaschetti (Cleone), basso Antonio Tamburini (Lisandro)} e di "L'eroe peruviano", ballo eroico-tragico in 5 atti di Luigi Maria Viviani, soggetto e coreografia di Giovanni Galzerani, dirige Girolamo Capitanio (1° violino) {ballerine Geltrude Baldanzi (Aciloe) e Teresa Ulivieri (Cora), ballerini Emanuele Viotti (Ataliba), Angelo Lazzareschi (Rolla), Federico Massini (Alonzo), Giovanni Galzerani (Pizzaro), Angelo Trabattoni (Carlo) e Pietro Campilli (Almagro)}
> 4 Gennaio 1825, Martedì
prima rappresentazione nel Teatro alla Fenice di Venezia di ""Mosè in Egitto"", azione tragico-sacra (3° versione) in 3 atti e 15 scene di Gioachino Rossini, libretto di Andrea Leone Tottola (da Francesco Ulisse Ringhieri: ""L'Osiride"" e ""Sara in Egitto""), dirige Antonio Cammerra (1° violino), maestro del coro Luigi Carcano, scenografia di Francesco Bagnara {soprani Maddalena Masini (Amaltea) e Henriette Méric-Lalande (Elcia), mezzosoprano Maria Nerini (Amenofi), contraltista Gentile Borgondio (Aronne), tenori Giovanni David (Osiride) e Giuseppe Vaschetti (Mambre), bassi Antonio Tamburini (Faraone) e Ernesto Augusto Kellner (Mosè)} e replica di ""L'eroe peruviano"", ballo eroico-tragico in 5 atti di Luigi Maria Viviani, soggetto e coreografia di Giovanni Galzerani, dirige Girolamo Capitanio (1° violino) {ballerine Geltrude Baldanzi (Aciloe) e Teresa Ulivieri (Cora), ballerini Emanuele Viotti (Ataliba), Angelo Lazzareschi (Rolla), Federico Massini (Alonzo), Giovanni Galzerani (Pizzaro), Angelo Trabattoni (Carlo) e Pietro Campilli (Almagro)}

Vai alla pagina: 1 | 2 | 3 | 4 |