L'Almanacco di Gherardo Casaglia

ALMANACCO

Nel box sottostante è possibile effettuare una ricerca mirata su oltre 180.000 records, contenuti in archivio, di informazioni su tutta la musica.

Cerca un avvenimento:

  Data:    ,   Testo:   
Stringa   Parola Intera   Parte di parola



Occorrenze trovate: 32

< Precedente
Pagina 1 di 2
Successiva >

> 6 Gennaio 1824, Martedì
nasce a Lazise (Verona) il baritono-tenore Gottardo Aldighieri
> 12 Febbraio 1861, Martedì
ripresa nel Teatro alla Scala di Milano di "Nabucco" ("Nabucodonosor"), dramma lirico (2° versione) in 4 parti (1.Gerusalemme, 2.L'empia, 3.La profezia, 4.L'idolo rovesciato), 7 scene e 16 numeri di Giuseppe Verdi, libretto di Temistocle Solera (da Auguste Anicet-Bourgeois & Francis Cornue: "Nabuchodonosor" e dal balletto di Antonio Cortesi) {soprani drammatico (Abigaille) e lirico (Fenena), mezzosoprano (Anna), tenori lirico (Ismaele) e (Abdallo), baritono eroico Gottardo Aldighieri (Nabucodonosor), bassi profondo (Zaccaria) e serio (Gran sacerdote)}
> 21 Gennaio 1862, Martedì
prima rappresentazione nel Teatro San Carlo di Napoli di ""Gli ugonotti"" (""Les Huguenots""), grand-opera in 5 atti e 66 numeri di Giacomo Meyerbeer, libretto di Eugène Scribe e Émile Deschamps (da Prosper Mérimée: ""Chronique du temps [règne] de Charles IX""), traduzione italiana di Marco Marcelliano Marcello (e Calisto [Callisto] Bassi), dirige Nicola De Giosa, scenografia di Pietro Venieri {soprani drammatico di coloratura Marcella [Marcellina] Lotti Della Santa (Marguerite di Valois) e drammatico Marianna Grassi (Valentina), contralto leggero di coloratura ""en travesti"" Garolta [Garolti] (Urbain), tenori lirico-eroico Mario Tiberini (Raul), Gottardo Aldighieri (Bois-Rosé/Leonardo) e buffo Luigi Bisaccia (Cossé/Thavannes), baritono lirico Luigi Brignole (conte Nevers), bassi Marco Arati (conte Saint-Bris), Luigi Rossi (De Retz), buffo Raffaele Laterza (Thoré), serio Michele Benedetti (Marcello) e Donadio (Maurevert/Méru)}
> 18 Febbraio 1862, Martedì
prima rappresentazione nel Teatro San Carlo di Napoli di "Un ballo in maschera", melodramma tragico in 3 atti, 6 quadri e 17 scene di Giuseppe Verdi, libretto (versione "di Boston") di Antonio Somma (da Eugène Scribe: "Gustave III ou Le bal masqué"), dirige Nicola De Giosa, scenografia di Pietro Venieri {soprani drammatico Maria Spezia-Aldighieri (Amelia) e leggero "en travesti" Marianna Grassi (Oscar), contralto drammatico Garolta [Garolti] (Ulrica), tenori lirico Mario Tiberini (Riccardo di Warwick) e Gottardo Aldighieri (giudice/servo), baritono Luigi Brignole (Renato), bassi di carattere Marco Arati (Silvano), Donadio (Samuel) e Michele Benedetti (Tom)}
> 25 Marzo 1862, Martedì
première nel Teatro San Carlo di Napoli di "Luisa Strozzi", opera seria di Ernesto Viceconte, libretto di Domenico Bolognese, dirige Nicola De Giosa, scenografia di Marco Corazza, Pietro Venieri, Luigi Masi [Maso], Luigi Gentile e Luigi Deloisio {soprano Fidès Devriès (Luisa), contralto Carolina Cetronè (), tenore Domenico Ceci (), baritoni Gottardo Aldighieri () e Musiani (), bassi Donadio () e Michele Benedetti ()}
> 25 Maggio 1862, Domenica
première nel Teatro San Carlo di Napoli di "Don Carlo" ("Don Carlos infante di Spagna"), tragedia lirica in 3 atti di Vincenzo Moscuzza, libretto di Leopoldo Tarantini (da Friedrich Schiller: "Don Carlos, Infant von Spanien"), dirige Nicola De Giosa, scenografia di Pietro Venieri {soprani Maria Spezia-Aldighieri (Elisabetta di Valois) e "en travesti" Marianna Grassi (Tebaldo), mezzosoprano Eleonora Grossi (), tenori Gottardo Aldighieri (Don Carlos) e Achille Malagola (Grande Inquisitore), baritono Luigi Brignole (Rodrigo), basso Marco Arati (Filippo II)}
> 5 Ottobre 1862, Domenica
première (successo) nel Teatro San Carlo di Napoli di "Caterina Blum" ("Caterina Bloom"), opera seria di Enrico Bevignani, libretto di Domenico Bolognese, dirige il compositore, scenografia di Pietro Venieri {soprano Maria Spezia-Aldighieri (Caterina), tenore Gottardo Aldighieri (), baritono Luigi Brignole (), bassi Marco Arati (), Francesco Massiani () e Donadio ()}
> 18 Dicembre 1862, Giovedì
prima rappresentazione (per l'onomastico della regina di Spagna) nel Teatro San Carlo di Napoli di "La muta di Portici" ("Masaniello ou La muette de Portici"), grand-opera storica (dramma lirico) in 2 atti e 5 parti/quadri di Daniel-François-Esprit Auber, libretto di Eugène Scribe e Germain Delavigne (da Raimond de Moirmoiron: "Mémoires sur la révolution de Naples de 1647"), traduzione italiana di Calisto [Callisto] Bassi, dirige Nicola De Giosa, coreografia di Aniello Ammaturo, scenografia di Giuseppe Castagna, Leopoldo Galluzzi, Luigi Masi, Filippo Del Buono, Vincenzo Fico, Luigi Deloisio Gentile e Marco Corazza {soprano Stefania Casimir-Ney (Elvira), contralto Gaetana Garito (Emma), tenori Felice Pozzo (Alfonso), Eutimio Armandi (Masaniello) e Luigi Bisaccia (Lorenzo), baritono Gottardo Aldighieri (Moreno), bassi Silvano Merly (Pietro), Michele Benedetti (Selva) e Marco Arati (Borella), mima Adamoli (Fenella)}
> 24 Aprile 1869, Sabato
première nel Teatro San Carlo di Napoli di "Alba d'Oro" ("L'Alba d'Oro"), dramma lirico (opera seria) in 4 atti di Vincenzo Maria Battista, libretto di Alfredo Morgigni (da Victor Hugo: "Marion Delorme"), dirige Nicola De Giosa, scenografia di Marco Corazza, Leopoldo Galluzzi, Pietro Venieri e Luigi Masi [Maso] {mezzosoprano Favi-Galli (Alba), tenori Giovanni Zacometti (Tebaldo) e Gottardo Aldighieri (conte Viscardo d'Englen), baritoni Cesare Morelli Condolmieri (Montano) e Donadio (banditore), bassi Nicola Benedetti (capo prigioni), Mele (Riccardo) e Marco Arati (Fosco)}
> 29 Maggio 1869, Sabato
première nel Teatro dei Fiorentini di Napoli di "Armando e Maria", melodramma in 2 atti di Carlo Alberti, libretto di Roberto Villani (da una commedia francese: "Arthur et Marie) {soprano Marietta Spezia (Maria), tenore Giovanni Zacometti (Armando), baritono Gottardo Aldighieri (Lord Melvil), basso De Marinis (Giorgio)}
> 29 Novembre 1869, Lunedì
première postuma nel Teatro San Carlo di Napoli di "Gabriella" ("Gabriella di Vergy"), tragedia lirica (opera seria, 1° versione) in 2 atti di Gaetano Donizetti (revisione-rifacimento in 3 atti di Giuseppe Puzone e Paolo Serrao, come pasticcio con le Cantate "Il fausto ritorno" e "Cristoforo Colombo"), libretto di Andrea Leone Tottola (da Jakemon Sakesep: "Roman du châtelan de Courcy et de la dame de Fayel", da François-Thomas de Baculard d'Arnaud: "Fayel" e da Pierre-Laurent Buirette [Dormont de Belloy]: "Gabrielle de Vergy"), dirige Nicola De Giosa, scenografia di Giuseppe Castagna, Giustino Di Giacomo, Luigi Gentile, Federico Mancini, Pietro Venieri, Luigi Masi [Maso], Francesco Iacopetti e Marco Corazza {soprani Marcella [Marcellina] Lotti Della Santa (Gabriella) e Carolina Cetronè (Almeide), tenore Giuseppe Memmi (Armando), baritoni Gottardo Aldighieri (Raoul) e Giuseppe Villani (Fayel), basso Marco Arati (Filippo II Augusto)}
> 24 Marzo 1872, Domenica
première nel Teatro San Carlo di Napoli di "Manfredo", opera seria (dramma lirico) in 1 prologo, 3 atti e 1 ballo campestre di Errico Petrella, libretto di Giorgio Tommaso Cimino (da George Gordon Byron), dirige Giovanni Moretti, scenografia di Pietro Venieri {soprani Gabrielle Krauss (Lina) e Lari (duchessa di Scilla), tenori Enrico Barbacini (Ranuccio) e Luigi Bisaccia (pellegrino), baritoni Gottardo Aldighieri (Manfredo) e Alberto De Bassini (duca di Scilla), bassi Marco Arati (Cencio), Mele (scudiero) e Luigi Vecchi (armigero)}
> 23 Aprile 1872, Martedì
première nel Teatro San Carlo di Napoli di "Selvaggia", opera seria di Ernesto Viceconte, libretto di Alfredo Morgigni, dirige Giovanni Moretti, scenografia di Giuseppe Castagna, Luigi Masi [Maso], Giuseppe Fania e Giustino Di Giacomo {soprani Blùme () e Elvira Tati-Gianelli (), tenore Augusto Celada (), baritono Gottardo Aldighieri (), bassi Marco Arati () e De Marinis ()}
> 4 Maggio 1872, Sabato
première nel Teatro Comunale Nuovo (Municipale) di Modena di "Olema la schiava", melodramma serio in 4 atti di Carlo Pedrotti, libretto di Francesco Maria Piave, dirige il compositore {soprano Isabella Galletti-Gianoli (Olema), mezzosoprano Teresina Ferni (Giovanna di Castiglia), tenori Paolo Augusti (Don Filippo d'Austria) e Modesto Durant (Egmont), baritono Gottardo Aldighieri (Ben Zagal), bassi Luciano Lombardelli (card.Ximene) e Lodovico Viviani (Torquemada)}
> 5 Ottobre 1872, Sabato
ripresa nel Teatro Comunale di Bologna di "Mosè" ("Moïse et Pharaon ou Le passage de la Mer Rouge", rifacimento di "Mosè in Egitto"), melodramma sacro in 4 atti di Gioachino Rossini, libretto di Luigi Balocchi e Victor-Joseph-Étienne de Jouy (da Andrea Leone Tottola), traduzione italiana di Calisto [Callisto] Bassi, dirige Angelo Mariani, concertatore Leone Sarti (1° violino), sostituto Alessandro Busi, maestro del coro Alessandro Moreschi, scenografia di Carlo Ferrario, Gaetano Malagodi, Annibale Marini e Alfonso Trombetti {soprani Amalia Ramirez Roldan (Anaide), Sara Bellot (Sinaide) e Annunciata Cellini-Azzoni (Maria), tenori Filippo Patierno (Elisero), Julián Gayarre (Amenofi) e Silvestro Groppello (Aufide), baritono Gottardo Aldighieri (Faraone), bassi Giuseppe David (Mosè) e Lodovico Buti (Osiride/voce misteriosa-interna)}
> 7 Novembre 1872, Giovedì
prima rappresentazione nel Teatro Comunale di Bologna di "Tannhäuser e la gara poetica dei cantori sulla Wartburg" ("Tannhäuser ovvero La lotta dei bardi al castello di Varteburgo", "Tannhäuser und der Sängerkrieg auf Wartburg") WWV.70, grand-opera (azione) romantica (2° versione "di Parigi") in 3 atti, 4 quadri e 11 scene di Richard Wagner, libretto del compositore (da Johann Ludwig Tieck: "Der treue Eckart" e da Ernst Theodor Amadeus "E.T.A." Hoffmann: "Serapions Brüder"), traduzione italiana di Salvatore Marchesi de Castrone della Rajata, dirige Angelo Mariani, concertatore Leone Sarti (1° violino), sostituto Alessandro Busi, maestro del coro Alessandro Moreschi, regia di Ernesto Frank, coreografia di Luigi Manzotti, scenografia di Carlo Ferrario, Gaetano Malagodi, Annibale Marini e Alfonso Trombetti {soprani lirico-drammatico Friederike Sadler-Grün (Elisabetta), drammatico Carlotta Bossi (Venere) e lirico soubrette Letizia Lambertini (pastore), tenori Giuseppe Pasi (Enrico lo Scrittore), lirico Silvestro Groppello (Valter di Vogelveide) e eroico Julián Gayarre (Tannhäuser), baritono lirico Gottardo Aldighieri (Volframo di Escinbach), bassi profondo Giuseppe David (Germano), Lodovico Buti (Biterolf) e Achille Rossi Castagnola (Reinmare di Zweter)}
> 25 Marzo 1873, Martedì
première nel Teatro d'Angennes di Torino di "L'amore alla prova", opera di Fabio Marchetti, libretto di § {baritono Gottardo Aldighieri ()}
> 6 Aprile 1873, Domenica
première nel Teatro Apollo di Roma di "Il Conte Verde", opera di Giuseppe Libani, libretto di §, dirige Eugenio Terziani {soprano Emma Wiziak (), mezzosoprano Giuseppina Ugolini-Rizzini (), tenore Julián Gayarre (), baritoni Gottardo Aldighieri () e Antonio Faberi (), basso Carlo Morroto ()}
> 8 Ottobre 1873, Mercoledì
ripresa nel Teatro Comunale di Bologna di "Guglielmo Tell" ("Guillaume Tell"), melodramma tragico (2° versione) in 4 atti e 21 numeri di Gioachino Rossini, libretto di Victor-Joseph-Étienne de Jouy e Hippolyte-Louis Florent Bis (da Friedrich Schiller: "Wilhelm Tell" e da Jean-Pierre Claris de Florian: "Suisse libre"), con l'apporto di Armand Marrast e Isaac Adolphe Crémieux, traduzione italiana di Calisto [Callisto] Bassi, dirige Agostino Mercuri, maestro del coro Alessandro Moreschi, concertatore Guglielmo Branca, sostituto Leone Sarti (1° violino), coreografia di Luigi Tuzza, scenografia di Gaetano Malagodi, Annibale Marini e Alfonso Trombetti {soprano drammatico Léonia Levielli (Matilde), contralto Eugenia Boccabadati-Milani (Edvige), mezzosoprano Secondina Cottino (Jemmy), tenori Luigi Bolis (Arnoldo), di carattere Giuseppe Vincenzi (Rodolfo) e Edoardo Zuliani (pescatore Roudi), baritono Gottardo Aldighieri (Guglielmo Tell), bassi Armand Castelmary (Gualtiero Farst), serio Vincenzo Gentili (Melchtal), Roberto Dazzi (Leutoldo) e di carattere Luigi Gentili (Gessler)} e prima rappresentazione di "Le due gemelle", azione coreografica in 1 prologo e 6 atti di Amilcare Ponchielli, soggetto e coreografia di Antonio Pallerini, dirige Giovanni Bolelli (1° violino)
> 8 Novembre 1873, Sabato
première nel Teatro Comunale di Bologna di "Il mercante di Venezia", melodramma in 4 atti di Ciro Pinsuti, libretto di Giorgio Tommaso Cimino (da William Shakespeare: "The Merchant of Venice"), dirige Agostino Mercuri, maestro del coro Alessandro Moreschi, concertatore Guglielmo Branca, sostituto Leone Sarti (1° violino), coreocompositore Luigi Tuzza, scenografia di Gaetano Malagodi, Annibale Marini e Alfonso Trombetti {soprani Carolina Casanova De Cepeda (Porzia) e Laura Simoncelli (Anna), tenore Luigi Bolis (Bassanio), baritono Gottardo Aldighieri (Antonio), bassi Armand Castelmary (Shylock), Raimondo Buffagni (doge), Roberto Dazzi (sacerdote) e Federico Rappini (Graziano)} e replica "Le due gemelle", azione coreografica in 1 prologo e 6 atti di Amilcare Ponchielli, soggetto e coreografia di Antonio Pallerini, dirige Giovanni Bolelli (1° violino)
> 19 Ottobre 1875, Martedì
ripresa nel Teatro alla Scala di Milano di "Un ballo in maschera", melodramma tragico in 3 atti, 6 quadri e 17 scene di Giuseppe Verdi, libretto (versione "di Boston") di Antonio Somma (da Eugène Scribe: "Gustave III ou Le bal masqué") {soprani drammatico (Amelia) e leggero-lirico coloratura "en travesti" (Oscar), contralto drammatico (Ulrica), tenori lirico (Riccardo di Warwick) e (giudice/servo), baritono Gottardo Aldighieri (Renato), bassi di carattere (Silvano), (Samuel) e (Tom)}
> 26 Dicembre 1875, Domenica
première nel Teatro alla Scala di Milano di "Rolla", ballo storico in 6 atti e 7 quadri di Cipriano Pontoglio e Leopoldo Angeli, soggetto e coreografia di Luigi Manzotti {ballerine Marietta Saracco (Eleonora) e Rosita Mauri (genio scultura), ballerini Giovanni Venanzio (Cosimo I de'Medici), Carlo Milanesi-Piazza (Michelangelo), Luigi Manzotti (Rolla), Cesare Smeraldi (Stefano), Achille Balbiani (marchese Appiani) e Giuseppe Saracco (Andrea Costa)} e ripresa di "I vespri siciliani" ("Les vêpres siciliennes"), grand-opera in 5 atti, 6 quadri, 17 scene e 27 numeri di Giuseppe Verdi, libretto di Eugène Scribe e Charles Duveyrier ("Le duc d'Albe"), traduzione italiana di Eugenio Caimi e Arnaldo Fusinato {soprano drammatico coloratura (Elena), contralto (Ninetta), tenori eroico (Arrigo), leggero (Danieli), (Tebaldo) e (Manfredo), baritoni lirico Gottardo Aldighieri (Guido di Monforte) e (Roberto)}, bassi (sire di Béthune), (Vaudemont) e serio (Giovanni da Procida)}
> 15 Febbraio 1876, Martedì
prima rappresentazione (insuccesso) nel Teatro alla Scala di Milano di "Luce", melodramma lirico in 5 atti di Stefano Gobatti, libretto di Stefano Interdonato, dirige Franco Faccio, 1° violino V.Corbellini/Giovanni Rampazzini, regia di Carlo D'Ormeville, scenografia di Carlo Ferrario e Giuseppe Giacopelli {soprani Maddalena Mariani Masi (Luce) e "en travesti" Valeria Alvina (Lionello), tenore Luigi Bolis (Oliviero), baritono Gottardo Aldighieri (Gennaro), basso Ormondo Maini (fra' Tranquillo)}
> 8 Aprile 1876, Sabato
première (successo) nel Teatro alla Scala di Milano di "La Gioconda", melodramma (1° versione) in 4 atti (1.La bocca dei leoni, 2.Il rosario, 3.Ca' d'Oro, 4.Il canal orfano) e 2 balli (1.La furlana, 3.La danza delle ore) di Amilcare Ponchielli, libretto di Arrigo Boito "Tobia Gorrio" (da Victor Hugo: "Angelo, tyran de Padoue"), dirige Franco Faccio, coreografia di Luigi Manzotti, scenografia di Carlo Ferrario {soprano lirico-drammatico Maddalena Mariani-Masi (Gioconda), contralto Eufemia Barlani-Dini (cieca), mezzosoprano Marietta Biancolini-Rodriguez (Laura Adorno), tenori Julián Gayarre (Enzo Grimaldo) e Amedeo Grazzi (Isèpo), baritono Gottardo Aldighieri (Barnaba), bassi Ormondo Maini (Alvise Badoero) e Giovanni Battista Cornago (Zuàne/cantore/pilota/barnabotto)}
> 20 Dicembre 1879, Sabato
prima rappresentazione nel Teatro San Carlo di Napoli di "La stella del Nord" ("L'étoile du Nord"), opera comica (2° versione) in 3 atti di Giacomo Meyerbeer, libretto di Eugène Scribe (da Heinrich Friedrich Ludwig Rellstab, Germain Delavigne & Charlotte Johanna von Birch-Pfeiffer: "Ein Feldlager in Schlesien" [6 numeri], da Jean Nicolas Bouilly: "Pierre le Grand" e dal balletto "Vielka"/"La cantinière"), dirige Carlo Scalisi {soprani leggero Adelaide "Fanny" Rubini-Scalisi (Caterina), Barbara Fontana (Prascovia), Cescati (Natalia) e Marietta Armandi (Ekimona), tenori Simone De Falco (Giorgio Sawronski) e Émile Lestellier (Danilowitz), baritoni Mattia Battistini (Ismailoff/operaio), Gottardo Aldighieri (Pietro il Grande-Pietro Michaeloff) e Marcassi (Gritzenko), bassi Antonio Guarnieri (Rainoldo/Yermoloff) e Rossi (Cieremetiev)}

Vai alla pagina: 1 | 2 |