L'Almanacco di Gherardo Casaglia

ALMANACCO

Nel box sottostante è possibile effettuare una ricerca mirata su oltre 180.000 records, contenuti in archivio, di informazioni su tutta la musica.

Cerca un avvenimento:

  Data:    ,   Testo:   
Stringa   Parola Intera   Parte di parola



Occorrenze trovate: 20

< Precedente
Pagina 1 di 1
Successiva >

> 27 Aprile 1877, Venerdì
premières nell'Académie Nationale de Musique (Théâtre de l'Opéra, Palais Garnier) di Parigi di "Le roi de Lahore", opera (1° versione) in 5 atti e 6 quadri di Jules Massenet, libretto di Louis-Marie-Alexandre Gallet, dirige Édouard-Marie-Ernest Deldevez, regia di Adolphe Mayer, scenografia di Jean-Émile Daran, Alfred Auguste Rubé, Philippe Chaperon, Joseph L. Chéret, Jean-Baptiste Lavastre, Antoine Lavastre e Eugène-Louis Carpezat {soprani (debutto) Joséphine De Reszke (Nair/Sitâ) e "en travesti" Jeanne Fouquet (Kaled), tenori Marius Salomon (Alim), Raphaël-Auguste Grisy (1°radjah), Étienne Sapin (2°radjah), Mermand (3°radjah), Gaston Lonati (4°radjah) e Montvaillant (5°radjah), baritoni Jean-Louis Lassalle (Scindia) e Numa Auguez (chef), bassi Auguste Boudouresque (Timour), Fréret (6°radjah) e Georges-François Menu (Indra)} e di "Le paradis d'Indra", divertimento-balletto di Louis Mérante, soggetto e coreografia del compositore {ballerine Righetti, Anna Mérante, Elise Parent, Fatou, Marie Sanlaville, Léa Piron, Montaubry, Mollnar, Lapy e Larieux} (alla presenza di Gustave Flaubert, Léon Gambetta, Charles Gounod, Hortense Schneider, Gustave Doré, Edme Patrice Mac Mahon, Georges Haussmann)
> 13 Febbraio 1878, Mercoledì
prima rappresentazione nel Teatro Regio di Torino di "Il re di Lahore" ("Le roi de Lahore"), opera (2° versione) in 5 atti e 7 quadri di Jules Massenet, libretto di Louis-Marie-Alexandre Gallet, traduzione italiana di Angelo Zanardini, dirige Carlo Pedrotti, sostituto Carlo Fassò, maestro del coro Alessandro Moreschi, regia di Carlo Taglianti, scenografia di Augusto Ferri e Riccardo Fontana {soprano Eleonora Mecocci (Nair/Sita), mezzosoprano "en travesti" Maddalena Tamburlini-Garulli (Kaled), tenore Giuseppe Fancelli (Alim), baritoni José Mendioroz (Scindia) e Federico Becheri (duce), bassi Enrico Dondi (Timur) e Gaetano Roveri (Indra)}
> 10 Marzo 1878, Domenica
prima rappresentazione nel Teatro Apollo di Roma di "Il re di Lahore" ("Le roi de Lahore"), opera (2° versione) in 5 atti e 7 quadri di Jules Massenet, libretto di Louis-Marie-Alexandre Gallet, traduzione italiana di Angelo Zanardini, dirige Carlo Pedrotti {soprano Eleonora Mecocci (Nair/Sita), mezzosoprano "en travesti" Maddalena Tamburlini Garulli (Kaled), tenore Giuseppe Fancelli (Alim), baritoni José Mendioroz (Scindia) e Federico Becheri (duce), bassi Enrico Dondi (gran sacerdote Timour) e Gaetano Roveri (Indra)}
> 21 Marzo 1878, Giovedì
prima rappresentazione nel Teatro Apollo di Roma di "Il re di Lahore" ("Le roi de Lahore"), opera (2° versione) in 5 atti e 7 quadri di Jules Massenet, libretto di Louis-Marie-Alexandre Gallet, traduzione italiana di Angelo Zanardini, dirige Carlo Pedrotti {soprano Eleonora Mecocci (Nair/Sita), mezzosoprano "en travesti" Maddalena Tamburlini Garulli (Kaled), tenore Giuseppe Fancelli (Alim), baritoni José Mendioroz (Scindia) e Federico Becheri (duce), bassi Enrico Dondi (gran sacerdote Timour) e Gaetano Roveri (Indra)}
> 4 Ottobre 1878, Venerdì
prima rappresentazione nel Teatro Comunale di Bologna di "Il re di Lahore" ("Le roi de Lahore"), opera (2° versione) in 5 atti e 7 quadri di Jules Massenet, libretto di Louis-Marie-Alexandre Gallet, traduzione italiana di Angelo Zanardini, dirige Franco Faccio, concertatore Alessandro Busi, maestro del coro Alessandro Moreschi, regia e coreografia di Raffaele Rossi, scenografia di Annibale Marini, Tito Azzolini, Cesare Recanatini, Ugo Gheduzzi, Augusto Zamboni, Gaetano Malagodi e Alfonso Trombetti {soprano Clara Bernau Gallignani (Nair/Sita), mezzosoprano "en travesti" Elvira Ercoli Ambrogi (Kaled), tenore Riccardo Petrovich (Alim), baritoni Giuseppe Kaschmann (Scindia) e Federico Becheri (duce), bassi Enrico Cherubini Petrucci (gran sacerdote Timour) e Ermenegildo De Serini (Indra)}
> 26 Dicembre 1878, Giovedì
prima rappresentazione nel Teatro alla Fenice di Venezia di "Il re di Lahore" ("Le roi de Lahore"), opera (2° versione) in 5 atti e 8 quadri di Jules Massenet, libretto di Louis-Marie-Alexandre Gallet, traduzione italiana di Angelo Zanardini, dirige Fortunato Magi, maestro del coro Lorenzo Poli, 1° violino Raffaele Frontali, regia di Cesare Levi, scenografia di Pietro Bertoja {soprano Amalia Fossa (Nair/Sita), mezzosoprano "en travesti" Ebe Treves (Kaled), tenore Gaetano Ortisi (Alim), baritono Augusto Brogi-Muttini (Scindia), bassi Franco Novara (gran sacerdote Timour/Indra) e Antonio Bonivento (duce)}
> 8 Gennaio 1879, Mercoledì
prima rappresentazione nel Teatro alla Fenice di Venezia di ""Rolla"", ballo storico in 6 atti e 7 quadri di Cipriano Pontoglio e Leopoldo Angeli, soggetto e coreografia di Luigi Manzotti, revisione e regia di Ettore Coppini, dirige Angelo Venanzi {ballerine Carolina Pratesi (Eleonora), Elena Cornalba/Giuseppina De Maria Cecchetti (Genio della scultura), Elvira Jobbi, Teresina Manzoni, Adele Tassalini, Angiolina Villa, Rachele Agrati, Maria Bronzo, Giuseppina Fleccia e Gemma Winter (passo a otto), ballerini Antonio Cecchetti (Cosimo I), Carlo Fossaluzza (Michelangelo), Ettore Coppini (Rolla), Enrico Cecchetti (Stefano), Edoardo Santarelli (Appiani), Gaspare Pratesi (Andrea Costa) e Enrico Vitti (donzello)} e replica di ""Il re di Lahore"" (""Le roi de Lahore""), opera (2° versione) in 5 atti e 8 quadri di Jules Massenet, libretto di Louis-Marie-Alexandre Gallet, traduzione italiana di Angelo Zanardini, dirige Fortunato Magi, maestro del coro Lorenzo Poli, 1° violino Raffaele Frontali, regia di Cesare Levi, scenografia di Pietro Bertoja {soprano Amalia Fossa (Nair/Sita), mezzosoprano ""en travesti"" Ebe Treves (Kaled), tenore Gaetano Ortisi (Alim), baritono Augusto Brogi-Muttini (Scindia), bassi Franco Novara (gran sacerdote Timur/Indra) e Antonio Bonivento (duce)}
> 7 Marzo 1879, Venerdì
cinquantasettesima rappresentazione nell'Académie Nationale de Musique (Théâtre de l'Opéra, Palais Garnier) di Parigi di "Le roi de Lahore", opera (1° versione) in 5 atti e 7 quadri di Jules Massenet, libretto di Louis-Marie-Alexandre Gallet, dirige Édouard-Marie-Ernest Deldevez, regia di Adolphe Mayer, scenografia di Jean-Émile Daran, Alfred Auguste Rubé, Philippe Chaperon, Joseph L. Chéret, Jean-Baptiste Lavastre, Antoine Lavastre e Eugène-Louis Carpezat {soprano Marguerite Baux (Nair/Sitâ), mezzosoprano "en travesti" Blum (Kaled), tenori Marius Salomon (Alim), Raphaël-Auguste Grisy (1°radjah), Étienne Sapin (2°radjah), Mermand (3°radjah), Gaston Lonati (4°radjah) e Montvaillant (5°radjah), baritoni Jean-Louis Lassalle (Scindia), Hermann Devriès (chef) e Charles Bérardi (Timour), bassi Fréret (6°radjah) e Eugène Bataille (Indra)} e di "Le paradis d'Indra", divertimento-balletto di Louis Mérante, soggetto e coreografia del compositore {ballerine Righetti, Anna Mérante, Elise Parent, Fatou, Marie Sanlaville, Léa Piron, Montaubry, Mollnar, Lapy e Larieux}
> 28 Giugno 1879, Sabato
prima rappresentazione nel Royal Opera House, Covent Garden di Londra di "Le roi de Lahore" ("The King of Lahore"), opera (1° versione) in 5 atti e 7 quadri di Jules Massenet, libretto di Louis-Marie-Alexandre Gallet, dirige Auguste Vianesi {soprani Joséphine De Reszke (Nair/Sitâ) e "en travesti" Emma Turolla (Kaled), tenore Julián Gayarre (Alim), baritono Jean-Louis Lassalle (Scindia), bassi (Timour) e Édouard De Reszke (Indra)}
> 25 Dicembre 1882, Lunedì
prima rappresentazione nel Teatro San Carlo di Napoli di "Il re di Lahore" ("Le roi de Lahore"), opera (2° versione) in 5 atti e 7 quadri di Jules Massenet, libretto di Louis-Marie-Alexandre Gallet, traduzione italiana di Angelo Zanardini, dirige Carlo Scalisi {soprani Teresa Singer (Nair/Sita) e "en travesti" Flora Mariani-De Angelis (Kaled), tenore Franco Cardinali (Alim), baritono Giuseppe Kaschmann (Scindia), bassi Alessandro Silvestri (Timur) e Marco Arati (Indra)}
> 25 Dicembre 1887, Domenica
prima rappresentazione nel Teatro Regio di Parma di "Il re di Lahore" ("Le roi de Lahore"), opera (2° versione) in 5 atti e 7 quadri di Jules Massenet, libretto di Louis-Marie-Alexandre Gallet, traduzione italiana di Angelo Zanardini, dirige Pio Ferrari, maestro del coro Eraclio Gerbella, regia di Giovanni Rando, scenografia di Cesare Racanatini {soprano Elena Boronat (Nair/Sita), mezzosoprano "en travesti" Cecilia Boassò (Kaled), tenore Lazzaro Ottaviani (Alim), baritono Antonio Magini-Coletti (Scindia), bassi Luigi Rossato (gran sacerdote Timur/Indra) e Massimo Gavazzoli (duce)}
> 23 Gennaio 1890, Giovedì
prima rappresentazione nel Teatro Comunale di Trieste di ""Il re di Lahore"" (""Le roi de Lahore""), opera (1° versione) in 5 atti e 7 quadri di Jules Massenet, libretto di Louis-Marie-Alexandre Gallet {soprano (Nair/Sitâ), mezzosoprano ""en travesti"" (Kaled), tenore (Alim), baritoni (Scindia), (chef) e (Timour), basso (Indra)}
> 16 Ottobre 1898, Domenica
prima rappresentazione nel Teatro Costanzi di Roma di "Il re di Lahore" ("Le roi de Lahore"), opera (2° versione) in 5 atti e 7 quadri di Jules Massenet, libretto di Louis-Marie-Alexandre Gallet, traduzione italiana di Angelo Zanardini, dirige Edoardo Mascheroni {soprano Fausta Labia-Perea (Nair/Sita), mezzosoprano "en travesti" Giannina Lukacewska (Kaled), tenore Orazio Cosentino (Alim), baritoni Guglielmo Caruson (Scindia) e Giuseppe Cacici (duce), basso Alessandro Lanzoni (Timour/Indra)}
> 12 Novembre 1898, Sabato
replica nel Teatro Costanzi di Roma di "Il re di Lahore" ("Le roi de Lahore"), opera (2° versione) in 5 atti e 7 quadri di Jules Massenet, libretto di Louis-Marie-Alexandre Gallet, traduzione italiana di Angelo Zanardini, dirige Héctor [Ettore] Panizza {soprano Fausta Labia-Perea (Nair/Sita), mezzosoprano "en travesti" Armanda Degli Abbati (Kaled), tenore Orazio Cosentino (Alim), baritoni Guglielmo Caruson (Scindia) e Giuseppe Cacici (duce), basso Alessandro Lanzoni (Timour/Indra)}
> 26 Dicembre 1898, Lunedì
ripresa nel Teatro Regio di Torino di "Il re di Lahore" ("Le roi de Lahore"), opera (2° versione) in 5 atti e 7 quadri di Jules Massenet, libretto di Louis-Marie-Alexandre Gallet, traduzione italiana di Angelo Zanardini, dirige Arnaldo Conti, sostituto Carlo Fassò, maestri del coro Giovanni Baravelli e Giovanni Battista Forzato, regia di Davide Franchi, scenografia di Ugo Gheduzzi {soprano Fausta Labia (Nair/Sita), mezzosoprano "en travesti" Ida Monteleone (Kaled), tenore Vincenzo Bieletto (Alim), baritoni Eugenio Giraldoni/Edoardo Camera (Scindia) e Davide Gatti (duce), bassi Felice Foglia/Carlo Walter (Timur) e Giulio Rossi (Indra)}
> 13 Febbraio 1906, Martedì
prima rappresentazione nella Salle Garnier del Théâtre du Casino (Opéra) di Montecarlo di "Le roi de Lahore", opera (1° versione) in 5 atti e 7 quadri di Jules Massenet, libretto di Louis-Marie-Alexandre Gallet, dirige Léon Jehin, regia di Raoul Gunsbourg, scenografia di Antoine-Alphonse Visconti {soprano Geraldine Farrar (Nair/Sitâ), mezzosoprano "en travesti" Verna (Kaled), tenore Charles Rousselière (Alim), baritoni Roger Bourdin (Scindia), (chef) e Henri-Alexandre Lequien (Timour), basso Paolo Ananian (Indra)}
> 10 Dicembre 1911, Domenica
première (per la serata di gala Massenet) nell'Académie Nationale de Musique (Théâtre National de l'Opéra, Palais Garnier) di Parigi di "Intermède", programma vocale su musiche di Jules Massenet: "Marie-Magdeleine", dramma sacro in 3 atti e 4 quadri, libretto di Louis-Marie-Alexandre Gallet {soprano Félia Vasiljevna Litvinne (Meryem de Magdala)}, "Hérodiade", opera tragica in 3 atti e 6 scene libretto di Paul Milliet e Georges "Henry Grémont" Hartmann {soprano Louise Grandjean (Salomé)}, "Le mage", opera in 5 atti e 6 quadri, libretto di Jean-Auguste-Jules Richepin {contralto Meyriane Héglon (Varedha)}, "Thaïs", commedia lirica in 3 atti, 7 quadri, 1 balletto e 2 interludi, libretto di Louis-Marie-Alexandre Gallet {baritono Jean-François "Francisque" Delmas (Athanaël)}, "Le roi de Lahore", opera in 5 atti e 7 quadri, libretto di Louis-Marie-Alexandre Gallet {baritono Jean Noté (Scindia)}, "Le jongleur de Notre-Dame", opera-miracolo in 3 atti, libretto di Maurice Léna {baritono Lucien Fugère (Boniface)}, "Werther", dramma lirico in 3 atti e 4 quadri, libretto di Alfred-Édouard Blau, Paul Milliet e Georges "Henry Grémont" Hartmann {tenore Thomas Salignac (Werther)}, dirige il compositore e prime rappresentazioni di "Menuet", minuetto di Jules Massenet (dal 1° quadro del 3° atto di "Manon", opera comica in 5 atti e 6 quadri), soggetto da Henri Meilhac e Philippe-Émile-François Gille, dirige Albert Wolff, coreografia di Marie-Thérèse Gamalery "Mariquita" {ballerine Lara, Lecomte, Cerny e Geniat}; del 2° quadro del 3° atto di "Manon", opera comica in 5 atti e 6 quadri (1.La grande cour d'une hôtellerie d'Amiens, 2.L'appartement de Manon et Des Grieux à Paris, 3/1.Le marché du Cours-la-Reine un jour de fête, 3/2.Le parloir du séminaire de Saint-Sulpice, 4.La salle de jeux de l'hôtel de Transylvanie, 5.Sur la route du Havre) di Jules Massenet, libretto di Henri Meilhac e Philippe-Émile-François Gille (da Antoine-François Prévost d'Exiles: "Histoire du chevalier Des Grieux et de Manon Lescaut"), dirige André Messager {soprano lirico-coloratura Marie-Louise Edvina (Manon), tenori lirico-eroico Lucien Muratore (chevalier Des Grieux) e Donval (sacristain)}; del 5° atto di "Don Quichotte", commedia eroica in 5 atti di Jules Massenet, libretto di Henri Cain (da Jean-Jacques Le Lorrain: "Le chevalier de la longue [à la triste] figure" e da Miguel de Cervantes Saavedra: "El ingenioso hidalgo don Quijote de la Mancha"), dirige A.Amalou {baritono Vanni Marcoux (Juan), bassi Fjodor Ivanovich Scialjapin (Don Quichotte) e André Gresse (Sancho Pancha)} e del 2° atto di "Thérèse", dramma musicale in 2 atti di Jules Massenet, libretto di Arsène-Jules Arnaud "Jules Clarétie", dirige François Ruhlmann {mezzosoprano Georgette Wallace "Lucy Arbell" (Thérèse), tenore Sens (Armand), baritono Henri Albers (André Thorel), basso Hippolyte Belhomme (Morel)}
> 22 Agosto 1920, Domenica
prima rappresentazione nel Teatro Solís di Montevideo di "Il re di Lahore" ("Le roi de Lahore"), opera (2° versione) in 5 atti e 8 quadri di Jules Massenet, libretto di Louis-Marie-Alexandre Gallet, traduzione italiana di Angelo Zanardini, dirige Tullio Serafin {soprano Fidela Campiña (Nair/Sita), mezzosoprano "en travesti" Marie Claessens (Kaled), tenore Ismaele Voltolini (Alim), baritoni Carlo Galeffi (Scindia) e Luis Muñoz (Indra), bassi Virgilio Lazzari (gran sacerdote Timur) e Pavel Ludikar (duce)}
> 29 Febbraio 1924, Venerdì
prima rappresentazione nel Metropolitan Opera House di New York di "Le roi de Lahore" ("The King of Lahore"), opera (1° versione) in 5 atti, 7 quadri e 1 balletto-divertimento (1.adagio-valse, 2.variations de caractère, 3.ensemble finale) di Jules Massenet, libretto di Louis-Marie-Alexandre Gallet, dirige Louis Hasselmans, regia di Wilhelm Von Wymetal jr., coreografia di Rosina Galli, scenografia di Boris Anisfeld {soprano Delia Reinhardt (Nair/Sitâ), mezzosoprano "en travesti" Merle Alcock/Raymonde Delaunois (Kaled), tenore Giacomo Lauri-Volpi (Alim), baritono Giuseppe De Luca (Scindia), bassi Léon Rothier (Timour) e José Mardones (Indra), ballerine Florence Rudolph, Rita De Leporte, Florence McNally, Jessie York, Lilyan Ogden, Jessie Rogge, Ruth Viemeister, Dorothy Wagner, Frances Weller, Leonora Nickerson, Marion Klebora, Yvonne Bailey e Marie Anderson, ballerino Giuseppe Bonfiglio}
> 18 Marzo 1924, Martedì
prima rappresentazione (per il Metropolitan) nella Symphony Hall dell’American Academy of Music di Filadelfia di "Le roi de Lahore" ("The King of Lahore"), opera (1° versione) in 5 atti, 7 quadri e 1 balletto-divertimento (1.adagio-valse, 2.variations de caractère, 3.ensemble finale) di Jules Massenet, libretto di Louis-Marie-Alexandre Gallet, dirige Louis Hasselmans, regia di Wilhelm Von Wymetal jr., coreografia di Rosina Galli, scenografia di Boris Anisfeld {soprano Delia Reinhardt (Nair/Sitâ), mezzosoprano "en travesti" Raymonde Delaunois (Kaled), tenore Giacomo Lauri-Volpi (Alim), baritono Giuseppe De Luca (Scindia), bassi Léon Rothier (Timour) e José Mardones (Indra), ballerine Florence Rudolph, Rita De Leporte, Florence McNally, Jessie York, Lilyan Ogden, Jessie Rogge, Ruth Viemeister, Dorothy Wagner, Frances Weller, Leonora Nickerson, Marion Klebora, Yvonne Bailey e Marie Anderson, ballerino Giuseppe Bonfiglio}