L'Almanacco di Gherardo Casaglia

ALMANACCO

Nel box sottostante è possibile effettuare una ricerca mirata su oltre 180.000 records, contenuti in archivio, di informazioni su tutta la musica.

Cerca un avvenimento:

  Data:    ,   Testo:   
Stringa   Parola Intera   Parte di parola



Occorrenze trovate: 15

< Precedente
Pagina 1 di 1
Successiva >

> 4 Novembre 1781, Domenica
premières (per l'onomastico di Carlo III di Spagna) nel Real Teatro San Carlo di Napoli di "La Zemira", dramma per musica (opera seria, 1° versione) in 3 atti di Francesco Bianchi, libretto di Gaetano Sertor, dirige Michele Nasci, scenografia di Giuseppe Baldi {soprani Agata Carrara (Zemira), Rosa Zanetti (Zama) e "en travesti" Antonia Rubinacci (Tamur), sopranista Tommaso Consoli (Gandarte), tenore Antonio Prati (Sarabes), basso Innocenzio [Ignazio] Luccio (Akbar)}; di "Chi lascia un ben per un migliore incerto nella scuola del mondo è poco esperto o sia La bella e capricciosa Arsene", balletto di Charles Lepicq e di "Il matrimonio dell'imperator della China o sia La scelta che fa l'imperatore di una sposa colle cerimonie nazionali solite praticarsi nel primo giorno dell'anno", balletto di Domenico Rossi, soggetti e coreografie dei compositori e replica di "Arbace" ("L'Arbace"), dramma per musica (opera seria) in 3 atti di Francesco Bianchi, libretto di Gaetano Sertor {soprani Maria Balducci (Semiri), "en travesti" Antonia Rubinacci (Argante) e Elisabetta Minghelli (Alsinda), sopranisti Luigi Marchesi "Marchesini" (Arbace) e Calogero Barbarini (Idaspe), tenore Antonio Pini (Scitalce)}, dirige Michele Nasci, scenografie di Giuseppe Baldi
> 26 Dicembre 1781, Mercoledì
premières nel Teatro (Grimani) San Benedetto di Venezia di "Zemira", dramma per musica in 2 atti e 29 scene di Pasquale Anfossi, libretto di Gaetano Sertor, scenografia di Antonio Mauro {soprani Caterina Gabrielli "la Coghetta" (Zemira) e Francesca Gabrielli "la Gabriellina" (Zama), sopranista Tommaso Catena (Akbar), contraltista Giovanni Maria Rubinelli (Gandarte), tenori Matteo Babini (Sarabes) e Giacomo Alessandri (Tamur)}; di "Don Pietro re di Castiglia", ballo tragico pantomimo in 5 atti {ballerine Marianna Riva Valentini (Leonora) e Elisabetta Stellati Bardotti (Elvira), ballerini Paolino Franchi (Don Pietro), Carlo Taglioni (Almedos), Giuseppe Bartolomei (Enrico), Gioacchino Mari (Mendoses) e Valentino Riva (Guesclino)} e di "L'amore in contrasto", ballo in 1 scena {ballerine Marianna Valenten Riva, Rosa Viganò, Cristina De Agostini, Marianna & Eugenia Mantecazzi, Geltrude Ciolli, Marianna Maier, Teresa Mattioli, Dolfina Gabutti, Angela Rasmi, Geltrude Serandrei, Anna Costa, Caterina Saifogher, Angela Ricci, Angela Martinelli, Rosa Palmieri, Teresa Capra, Teresa Bordignoni, ballerini Paolino Franchi, Carlo Taglioni, Giovanni Marten, Pietro Dall'Asta, Andrea Basili, Francesco Zappa, Giovanni Battista Marchesi, Ignazio Rossi, Stefano Longhi, Vincenzo Ghetti, Girolamo Foresti, Vincenzo Perelli, Girolamo Costa, Giovanni Capra, Guglielmo Olivieri, Bortolo Stradiotto} di Paolino Franchi, soggetti e coreografie del compositore
> 8 Gennaio 1783, Mercoledì
il compositore Wolfgang Amadeus Mozart termina a Vienna la Scena e Rondò K.416 ""Mia speranza adorata, Ah non sai qual pena sia"" in si bemolle maggiore per soprano e orchestra, testo di Gaetano Sertor (""Zemira"") {per il soprano Aloysia Weber-Lange (Gandarte)}
> 11 Gennaio 1783, Sabato
accademia nella Kleiner Redoutensaal del Burgtheater di Vienna con la prima esecuzione assoluta della Scena e Rondò K.416 ""Mia speranza adorata, Ah non sai qual pena sia"" in si bemolle maggiore per soprano e orchestra di Wolfgang Amadeus Mozart, testo di Gaetano Sertor (""Zemira"") {soprano Aloysia Weber-Lange (Gandarte)}
> 23 Aprile 1783, Mercoledì
prima esecuzione nel Burgtheater (Kaiserl.-Königl.-Nat.-Hoftheater bei der Hofburg) di Vienna della Scena e Rondò K.416 "Mia speranza adorata, Ah non sai qual pena sia" in si bemolle maggiore per soprano e orchestra di Wolfgang Amadeus Mozart, testo di Gaetano Sertor ("Zemira"), testo di Gaetano Sertor ("Zemira") {soprano Aloysia Weber-Lange (Gandarte)}
> 4 Novembre 1791, Venerdì
première nel Teatro de Santa Creu (Cruz) di Barcellona di "Zemira ed Azor", dramma giocoso in 3 atti di Antonio Tozzi, libretto di Lorenzo Da Ponte (da Jean-François Marmontel: "Zémire et Azor", da Pierre-Claude Nivelle de La Chaussée: "Amour par amour" e da Jeanne-Marie Leprince de Beaumont: "La Belle et la Bête") {soprani (Zemira), (Fatmé) e (Lisbé), tenori (Azor) e (Alì), basso-baritono (Sander)}
> 12 Giugno 1794, Giovedì
premières (per la Fiera del Santo) nel Teatro Nuovo di Padova di "Zemira", opera seria (centone) in 2 atti di Felice Alessandri, libretto di Gaetano Sertor {soprani Angela Perini (Zemira) e Paola Baldoini (Zama/Tamur), sopranisti Andrea Martini "Senesino" (Grandarte) e Pietro Bonini (Akbar), tenore Gustavo Lazzarini (Sarabes)}; di "La morte d'Ezzellino III tiranno di Padova", balletto di Vittorio Trento e di "La finta sciocca", balletto di Domenico Rossi, soggetti e coreografie di Domenico Ballon
> 17 Aprile 1797, Lunedì
prima rappresentazione nel Real Theatro de São Carlos di Lisbona di "Zémire et Azor", opera comica (commedia fiabesca-balletto, 2° versione) in 4 atti di André-Ernest-Modeste Grétry, libretto di Jean-François Marmontel (da Pierre-Claude Nivelle de La Chaussée: "Amour par amour" e da Jeanne-Marie Leprince de Beaumont: "La Belle et la Bête"), traduzione italiana, dirige António Leal Moreira, scenografia di Antonio Baila {sopranisti Domenico Caporalini (Zemira), Bonaventura Mignucci (Fatima) e Pasquale Rossetti (Lisbe), tenori Michele Schira (Azor), Giuseppe Tavani (Sander) e António Manuel (Zamoro), basso Francesco Marchesi (Alì)}
> 19 Agosto 1797, Sabato
prime rappresentazioni nel Teatro alla Fenice di Venezia di "Giovanna d'Arco o sia La pulcella d'Orléans", dramma serio per musica in 4 atti e 24 scene di Gaetano Andreozzi "Jommellino", libretto di Antonio Simeone Sografi, scenografia di Antonio Mauro {soprani Giovanna Babbi (Giovanna d'Arco), "en travesti" Elisabetta Gafforini (Giovanni Talbot) e Marianna Gafforini (Elisa), sopranista Luigi Moriconi (Raimondo), tenore Matteo Babini (Riccardo Talbot), bassi Giuseppe Cicerelli (Gilberto) e Giuseppe Buttinelli (Enrico) e di "Zemira e Azor", ballo pantomimo in 4 atti di Francesco Clerico, soggetto, direzione e coreografia del compositore {ballerine Rosa Clerico Panzieri (Zemira), Francesca Coppini Bernardini (Fatima), Maria Grimaldi (Lisbè) e Giuseppa Precoppia (Nicea Fata), ballerini Francesco Clerico (Azor), Pasquale Brunetti (Sander) e Antonio Bernardini (Alì)}
> 14 Settembre 1797, Giovedì
prima esecuzione assoluta nel Teatro alla Fenice di Venezia di "Inno patriottico per la guardia civica" ("Inno patriottico per la Guardia repubblicana") di Catterino Cavos, testo di Antonio Simeone Sografi, dirige il compositore {tenore Matteo Babini} e repliche di "Giovanna d'Arco o sia La pulcella d'Orléans", dramma serio in 4 atti e 24 scene di Gaetano Andreozzi "Jommellino", libretto di Antonio Simeone Sografi, scenografia di Antonio Mauro {soprani Giovanna Babbi (Giovanna d'Arco), "en travesti" Elisabetta Gafforini (Giovanni Talbot) e Marianna Gafforini (Elisa), sopranista Luigi Moriconi (Raimondo), tenore Matteo Babini (Riccardo Talbot), bassi Giuseppe Cicerelli (Gilberto) e Giuseppe Buttinelli (Enrico) e di "Zemira e Azor", ballo pantomimo in 4 atti di Francesco Clerico, soggetto, direzione e coreografia del compositore {ballerine Rosa Clerico Panzieri (Zemira), Francesca Coppini Bernardini (Fatima), Maria Grimaldi (Lisbè) e Giuseppa Precoppia (Nicea Fata), ballerini Francesco Clerico (Azor), Pasquale Brunetti (Sander) e Antonio Bernardini (Alì)}
> 11 Marzo 1800, Martedì
première nel Theatre Royal, Drury Lane di Londra di "The Egypthian Festival", opera in 3 atti di Charles Haiman Florio, libretto di Andrew Franklin {soprani Maria Theresa Romanzini Bland (Nigra) e (debutto) Gertrud Elisabeth Mara-Schmeling (Zemira), tenore Charles Kemble (Murteza), baritono John "Jack" Bannister jr. (Longbow), Raymond (Mustapha Muley Bey), Charles Holland (Ali Hassan)}
> 22 Marzo 1817, Sabato
première nel Real Teatro San Carlo di Napoli di "Mennone e Zemira ossia La figlia dell'aria" ("La figlia dell’aria ossia La vendetta di Giunone"), dramma per musica in 3 atti di Johann Simon (Giovanni Simone) Mayr, libretto di Gaetano Rossi, dirige Nicola Festa, scenografia di Antonio Niccolini e Antonio & Francesco Tortolj {soprano Isabella Angela Colbran (Zemira), contralti Maria Manzi () e Raffaella de Bernardis (), tenori Giovanni David (Mennone), Andrea Nozzari () e Gaetano Chizzola (), basso Michele Benedetti ()}
> 12 Gennaio 1824, Lunedì
prima esecuzione assoluta (per il compleanno di Ferdinando IV) nel Real Teatro San Carlo di Napoli di ""Paride"", dramma per musica in 2 atti di Pietro Casella, libretto di Francesco Muazzo {soprani Therese Wilhelmina Fischer-von Welden (Enone) e Teresa Menghini (Creusa), basso Filippo Galli (Priamo), sopranista Giovanni Battista Velluti (Alessandro-Paride), contraltista Giuseppe Tassini (Cleante), tenore Alessandro Roessler [Röysler] (Eumede)}; di ""La fondazione di Partenope"", cantata per voci e orchestra di vari compositori, testo di § {soprani Joséphine Fodor-Mainvielle, Gaetana Gorini, Elisabetta Ferron, Santina Ferlotti, Francesca Fontemaggi, Giacinta Guidi Canonici e Girolama Dardanelli-Corradi, contralti Adèle Chaumel ""Adelaide Comelli-Rubini"", Fanny Eckerlin, Anna Maria Cecconi e Raffaella de Bernardis, mezzosoprano Francesca Cardini, tenori Andrea Nozzari, Giovanni David, Giovanni Battista Rubini, Pietro Bolognesi, Giuseppe Ciccimarra e Gaetano Chizzola, bassi Luigi Lablache, Giovanni Battista Di Franco, Michele Benedetti, Giovanni Pace, Antonio Bassi, Francesco Sparano e Pio Botticelli}; di ""Zemira e Azor"", balletto di Lorenzo Panzieri e di ""Il fantasma"", balletto di Lorenzo Panzieri, soggetti e coreografie del compositore, dirige Nicola Festa, scenografie di Domenico Chelli
> 26 Dicembre 1824, Domenica
prima rappresentazione nell'Imperial Regio Teatro degli Avvalorati di Livorno di "La secchia rapita", dramma eroico-comico per musica in 2 atti di Filippo Celli, libretto di Angelo Anelli e Gaetano Gasbarri (da Alessandro Tassoni), dirige Nicola Pietrini Zamboni (1° violino), maestro del coro Giuseppe Peruzzi, scenografia di Federigo Tarquini {soprani Clelia Pastori (Costanza) e Carolina Fiacchi (Renoppia), mezzosoprano Teresa Verducci (Mariotta), tenori Pietro Gentili (Manfredi) e Giuseppe De Gregori (Gottardo), bassi Giovanni Battista Insom [Inson] (messer Lorenzo), Giovanni Savio (conte Calcagna-Culagna) e Ranieri Castrucci (messer Tita)} e premières di "Zemira", balletto di Lorenzo Panzieri e di "Gl'innocenti tra l'armi", balletto di Lorenzo Panzieri, soggetti e coreografie del compositore {ballerine Francesca Rolandi Pezzoli e Lucia Bianconcini/Anna Paris, ballerino David Venturi}
> 12 Gennaio 1825, Mercoledì
ripresa nell'Imperial Regio Teatro degli Avvalorati di Livorno di ""La Cenerentola ossia La bontà in trionfo"", melodramma giocoso (2° versione) in 2 atti, 4 quadri e 13 numeri di Gioachino Rossini, libretto di Jacopo Ferretti (da Charles-Guillaume Étienne: ""Cendrillon"", da Francesco Fiorini: ""Agatina"" e da Charles Perrault: ""Cendrillon ou La petite pantoufle de verre""), dirige Nicola Pietrini Zamboni (1° violino), scenografia di Federigo Tarquini {soprani Carolina Fiacchi (Clorinda) e lirico-coloratura Clelia Pastori (Angelina-Cenerentola), mezzosoprano Teresa Verducci (Tisbe), tenore Pietro Gentili (Ramiro), bassi lirico Giovanni Battista Insom [Inson] (Dandini), serio Giovanni Savio (Alidoro) e buffo Ranieri Castrucci (Don Magnifico)} e repliche di ""Zemira"" e di ""Gl'innocenti tra l'armi"", balli di Lorenzo Panzieri, soggetti e coreografie del compositore {ballerine Francesca Rolandi Pezzoli e Lucia Bianconcini/Anna Paris, ballerino David Venturi}