L'Almanacco di Gherardo Casaglia

ALMANACCO

Nel box sottostante è possibile effettuare una ricerca mirata su oltre 180.000 records, contenuti in archivio, di informazioni su tutta la musica.

Cerca un avvenimento:

  Data:    ,   Testo:   
Stringa   Parola Intera   Parte di parola



Occorrenze trovate: 34

< Precedente
Pagina 1 di 2
Successiva >

> 26 Gennaio 1743, Sabato
premières nel Nuovo Teatro Regio di Torino di ""Tito Manlio"", dramma per musica (opera seria, 1° versione) in 3 atti di Niccolò Jommelli, libretto di Gaetano Roccaforte, dirige Giovanni Battista Somis (1° violino) {soprani Teresa Baratti (Servilia), ""en travesti"" Maria Maddalena Parigi (Decio) e Elisabetta Ronchetti (Sabina), sopranisti Felice Salimbeni (Manlio) e Giuseppe Jozzi (Lucio Latino), tenore Gregorio Lorenzo Babbi (Tito Manlio)} e di ""Sposalizio rustico"", di ""Mascherate di zingari e di altri personaggi"" e di ""Guerrieri e amazzoni"", balletti di Alessio Rasetti, soggetti, direzione e coreografie di Gaetano Grossatesta {ballerine Maria Testagrossa, Francesca Guizzati, Anna Bresciani e Teresa Le Comte-Molineri, ballerini Gaetano Testagrossa, Denis, Cosimo Tesi, Claude Le Comte e Todeschino}, scenografie di Giovanni Battista Crosato e Giovanni Francesco Costa
> 4 Maggio 1769, Giovedì
premières (per la Fiera dell'Ascensione) nel Teatro (Grimani) San Benedetto di Venezia di "Nicoraste", dramma per musica in 3 atti e 34 scene di Antonio Sacchini, libretto di Bartolomeo Vitturi, scenografia di Girolamo & Domenico Mauro {soprani Giuseppina Maccarini (Amage) e Angiola Galliani (Perselide), sopranisti Giuseppe Aprile "Sciroletto" (Gandarte) e Francesco Sandali (Araspe), tenori Giuseppe Marchiani (Nicoraste) e Antonio Muzzio (Timareno)} e di due balli (in luogo rustico e di zingari) di Vincenzo Galiotti, soggetti e coreografie del compositore {ballerine Antonia Guidi-Galiotti, Anna Pallarini, Teresa Mazzoni, Marianna Lombardi, Anna Affner, Chiara Bernasconi, Lodovica Foresti, Maria Donati, Gesualda Galassi e Paolina Conti Rossetti, ballerini Vincenzo Galiotti, Gaetano Cesari, Pietro Gianfalconi, Francesco Rasetti, Ranier Pallarini, Giovanni Janni, Alberto Gavosi, Giovanni Casabona, Girolamo Milani e Clemente Falchi}
> 26 Dicembre 1777, Venerdì
premières nel Nuovo Teatro Regio di Torino di "Medonte" ("Medonte, re di Epiro"), opera seria in 3 atti di Ferdinando Bertoni, libretto di Giovanni de Gamerra, dirige Gaetano Pugnani (1° violino) {soprani Agata Carrara/Felicita Suardi (Selene) e Rosa Baglioni (Zelinda), contralti "en travesti" Annunziata Camilli (Evandro) e "en travesti" Veronica Borelli (Talete), sopranista Gaspare Pacchierotti (Arsace), tenore Gaetano Scovelli (Medonte)} e di "Accampamento di zingari", di "Feste per le nozze di Arsace e Silene" e di "La liberazione di Lilla" in 4 azioni {ballerine Antonia Guidi-Galeotti (Erminia), Elisabetta Stellato (1°confidente) e Geltrude Paccini-Grisostomi (2°confidente), ballerini Domenico Ricciardi (Armidoro), Giacomo Ricciardi (Ariodante), Gregorio Grisostomi (tenente generale) e Guglielmo Banti (2°tenente)}, balletti di Vittorio Canavasso, soggetti e coreografie di Domenico Ricciardi (Riccardi), scenografie di Fabrizio & Bernardino Galliari (alla presenza di Vittorio Amedeo III)
> 20 Marzo 1788, Giovedì
prima rappresentazione nel Teatro alla Scala di Milano di "Il fanatico burlato” ("La burla felice overo Il fanatico burlato"), commedia per musica in 2 atti e 20 scene di Domenico Cimarosa, libretto di Saverio Zini, dirige Luigi De Baillou, maestro al cembalo Agostino Quaglia, scenografia di Pietro Gonzaga {soprani Louise (Luigia) Gabrielli Villeneuve (Doristella) e Lucia Albertini (Giannina), tenori Paolo Mandini (Lindoro), Carlo Angrizani (conte Romolo) e Vincenzo Alippi (Valerio), baritono Francesco Bartocci (Don Fabrizio)} e premières di "Accampamento de' zingari e catalani" e di "Il finto giardiniere chinese", balletti di Louis Dupen, soggetti e coreografie del compositore
> 21 Novembre 1789, Sabato
première nel Teatro del Fondo della Separazione di Napoli di "I zingari in fiera" R.1.79, commedia per musica in 2 atti di Giovanni Paisiello, libretto di Giuseppe Palomba {soprani Anna Benini (Lucrezia), Giacinta Catenacci (Stellidaura) e Maria Catenacci (Cecca), tenori Giuseppe Antonio Baglioni (Barbadoro), Giuseppe Viganoni (Muzio Scevola) e Tomasini (Eleuterio), basso Lorenzo Angelo Cipriani (Pandolfo)}
> 20 Gennaio 1794, Lunedì
prima rappresentazione nel Teatro (Venier) San Benedetto di Venezia di ""I zingari in fiera"" R.1.79, commedia per musica in 2 atti di Giovanni Paisiello, libretto di Giuseppe Palomba, dirige Giuseppe Antonio Capuzzi (1° violino), scenografia di Andrea Zuliani {soprani Anna Benini (Lucrezia) e Giacinta Catenacci (Stellidaura), mezzosoprano Maria Catenacci (Cecca), tenori Giuseppe Antonio Baglioni (Barbadoro), Giuseppe Viganoni (Muzio Scevola) e Tomasini (Eleuterio), basso Lorenzo Angelo Cipriani (Pandolfo)} e repliche di ""Gli sciti"", ballo tragico pantomimo in 5 atti di Vittorio Trento, soggetto e coreografia di Filippo Beretti (da Voltaire: ""Les Scythes"") {ballerine Maria Cosentini (Obeide) e Francesca Parazzi (Fidema), ballerini Filippo Beretti (Attamaro), Gaetano Masini (Zozame), Francesco Bracci (Arsace), Raimondo Fidanza (Indatiro), Giuseppe Benvenuti (Ircano) e Giovanni Banchetti (Gran sacerdote)} e di ""I solitari di Scozia"", ballo di Vittorio Trento, soggetto e coreografia di Filippo Beretti {ballerine Elisabetta Borsari, Angela Chiocchia-Codacci, Giuseppa & Teresa Garbagnati, Foscarina Evangelista, Elisabetta Banchetti, Chiara Accorsi, Maddalena Giannini, Antonia Marten e Rosa Marchiori, ballerini Antonio Molinelli, Giacomo Marten, Paolo Tosoni, Lorenzo Giannini, Francesco Durello, Antonio Moretti, Antonio Ricci e Giuseppe Barison}
> 30 Aprile 1796, Sabato
première postuma nel Theatre Royal, Drury Lane di Londra di "Mahmoud", opera dialogata (mainpiece) in 3 atti di Stephen Storace (su musiche di Franz Joseph Haydn: "Orlando paladino" Hob.XXVIII/11, Giovanni Paisiello: "I zingari in fiera" R.1.79 e Stephen Storace: "Gli sposi malcontenti"), completata da Anna Selina "Nancy" Storace e Michael Kelly, libretto di Prince Hoare (da "Le mille e una notte") {soprano Anna Selina "Nancy" Storace (), tenori John Braham (Noureddin), Charles Kemble (Mahmoud) e Michael Kelly (), baritono John "Jack" Bannister jr. ()}
> 18 Novembre 1797, Sabato
prima rappresentazione nel Real Theatro de São Carlos di Lisbona di "I zingari in fiera" R.1.79, commedia per musica in 2 atti di Giovanni Paisiello, libretto di Giuseppe Palomba, dirige António Leal Moreira, scenografia di Antonio Baila {soprani (Lucrezia), (Stellidaura) e (Cecca), tenori (Barbadoro), (Muzio Scevola) e (Eleuterio), basso (Pandolfo)}
> 1 Maggio 1799, Mercoledì
premières nel Teatro alla Fenice di Venezia di "Adelaide di Guesclino", dramma di sentimento per musica in 2 atti e 27 scene di Johann Simon (Giovanni Simone) Mayr, libretto di Gaetano Rossi (da Voltaire), scenografia di Nicola "Nicoletto" Pellandi {soprani Caterina Angiolini (Adelaide) e Rosa Chiener [Chienier] (Soffia), tenori Domenico Mombelli (Carlo), Bonaventura Palazzi (Ernesto) e Giuseppe Bertani (Mongal), bassi Giovanni Battista Zanardi (Dangeste) e Giuseppe Cocchi (Coucì)} e di "Clotilde", ballo tragico di lieto fine di Giuseppe Antonio Capuzzi, soggetto, direzione e coreografia di Salvatore Viganò {ballerine Teresa Chiocchia (Clotilde), Vittoria De Mora e Angela Chiocchia (zingare), ballerini Antonio Viganò (Annibale), Gaetano Lombardini (Rodolfo), Antonio Silei (Ruggiero), Salvatore Viganò (Alessandro), Gaetano Fava (Ildefonso), Agostino Bertarelli, Gaetano Lombardini, Giacomo Bettini, Vincenzo Frasi e Gaetano Munaretti (zingari)} e replica di "Divertimento", ballo di Onorato Viganò, soggetto, direzione e coreografia del compositore
> 3 Maggio 1802, Lunedì
prima rappresentazione nel Théâtre des Arts (Opéra, Salle Montansier de la rue Richelieu) di Parigi di "I zingari in fiera" ("Les bohémiens à la foire") R.1.79, commedia per musica in 2 atti di Giovanni Paisiello, libretto di Giuseppe Palomba {soprani (Lucrezia), (Stellidaura) e (Cecca), tenori (Barbadoro), (Muzio Scevola) e (Eleuterio), basso (Pandolfo)}
> 16 Maggio 1807, Sabato
prima rappresentazione nel Teatro della Canobbiana di Milano di "I zingari in fiera" R.1.79, commedia per musica in 2 atti di Giovanni Paisiello, libretto di Giuseppe Palomba {soprani (Lucrezia) e (Stellidaura), mezzosoprano Teresa Belloc-Giorgi (Cecca), tenore Antonio Berini (Barbadoro) e (Muzio Scevola), baritono Natale Veglia (Eleuterio), basso Luigi Martinelli (Pandolfo)}
> 23 Maggio 1822, Giovedì
première nel Teatr Narodowy (Teatro Nazionale) di Varsavia di "Cyganie" ("Zingari"), opera seria in 2 atti di Franz Mirecki, libretto di §, dirige il compositore
> 9 Aprile 1836, Sabato
prime rappresentazioni nel Teatro alla Fenice di Venezia di "La gazza ladra", melodramma in 2 atti e 26 scene di Gioachino Rossini, libretto di Giovanni Gherardini (da Jean-Marie-Théodore Badouin D'Aubigny [Daubigny] e Louis-Charles Caigniez: "La pie voleuse ou La servante de Palaiseau"), dirige Gaetano Mares, maestro al cembalo e del coro Luigi Carcano, 1° violino Luigi Baseggio, scenografia di Francesco Bagnara {contralto "en travesti" Assunta Balleli (Pippo), mezzosoprani Marianna Guglielmini (Lucia) e Giuseppina Strepponi (Ninetta), tenori Bartolomeo De Gattis (Giannetto) e Antonio Benciolini (Isacco/Antonio), bassi Achille Rivarola (Fabrizio Vingradito), Giovanni Schober (Fernando Villabella), Saverio Giorgi (podestà Gottardo), Giovanni Rizzi (Giorgio/pretore) e (Ernesto/Gregorio)} e di "Gli zingari di Sicilia", ballo di mezzo carattere in 4 atti di Giulio Viganò, soggetto e coreografia del compositore, dirige Girolamo Capitanio (1° violino) {ballerine Francesca Billocci (Eugenia) e Carolina Filippini (passo a due), ballerini Giovanni Massignan (Gottardo/Reno), Mengoli Masini (Rambaldo), Davide Venturi (Angelico), Lazzaro Croce (Gualtiero), Francesco Razzani (zingaro) e Giovanni Battista Grillo (passo a due)}
> 23 Aprile 1836, Sabato
prima rappresentazione nel Teatro alla Fenice di Venezia di "I puritani", melodramma serio (1° versione) in 3 parti, 18 scene e 12 numeri di Vincenzo Bellini, libretto del conte Carlo Pepoli (da Walter Scott: "Old Mortality" e da Jacques-François Ancelot & Joseph-Xavier-Boniface de Saintine: "Têtes rondes et Cavaliers"), dirige Gaetano Mares, maestro al cembalo e del coro Luigi Carcano, 1° violino Luigi Baseggio, scenografia di Francesco Bagnara {soprani drammatico Assunta Balleli (Enrichetta di Villa Forte-Henriette de France) e lirico-drammatico coloratura Giuseppina Strepponi (Elvira Valton), tenori eroico Bartolomeo De Gattis (Lord Arturo Talbo-Arthur Talbot) e Antonio Benciolini (Sir Bruno Robertson), baritono eroico Giuseppe Paltrinieri (Sir Riccardo-Richard Forth), bassi serio Giovanni Schober (Sir Giorgio-George Valton) e serio Saverio Giorgi (Lord Gualtiero Valton-Walter Walton)} e replica di "Gli zingari di Sicilia", ballo di mezzo carattere in 4 atti di Giulio Viganò, soggetto e coreografia del compositore, dirige Girolamo Capitanio (1° violino) {ballerine Francesca Billocci (Eugenia) e Carolina Filippini (passo a due), ballerini Giovanni Massignan (Gottardo/Reno), Mengoli Masini (Rambaldo), Davide Venturi (Angelico), Lazzaro Croce (Gualtiero), Francesco Razzani (zingaro) e Giovanni Battista Grillo (passo a due)}
> 4 Maggio 1836, Mercoledì
ripresa nel Teatro alla Fenice di Venezia di "La Cenerentola" ("La Cenerentola ossia La bontà in trionfo"), melodramma giocoso in 2 atti e 4 quadri di Gioachino Rossini, libretto di Jacopo Ferretti (da Charles-Guillaume Étienne: "Cendrillon", da Francesco Fiorini: "Agatina" e da Charles Perrault: "Cendrillon ou La petite pantoufle de verre"), dirige Antonio Cammerra (1° violino), maestro del coro Luigi Carcano, scenografia di Francesco Bagnara {soprani Assunta Balleli (Clorinda), lirico-coloratura Giuseppina Strepponi (Angelina-Cenerentola) e Giuseppina Buonamici (Tisbe), tenore Francesco Tosolani (Ramiro), bassi lirico Giuseppe Paltrinieri (Dandini), serio Saverio Giorgi (Alidoro) e buffo Alberto Torri (Don Magnifico)} e replica di "Gli zingari di Sicilia", ballo di mezzo carattere in 4 atti di Giulio Viganò, soggetto e coreografia del compositore, dirige Girolamo Capitanio (1° violino) {ballerine Francesca Billocci (Eugenia) e Carolina Filippini (passo a due), ballerini Giovanni Massignan (Gottardo/Reno), Mengoli Masini (Rambaldo), Davide Venturi (Angelico), Lazzaro Croce (Gualtiero), Francesco Razzani (zingaro) e Giovanni Battista Grillo (passo a due)}
> 30 Gennaio 1844, Martedì
première nel Teatro Nuovo (sopra Toledo) di Napoli di ""Gli zingari ossia Gli amori di Pulcinella"", opera buffa in 3 atti di Vincenzo Fioravanti, libretto di Marco D'Arienzo
> 10 Novembre 1847, Mercoledì
prima rappresentazione nel Real Theatro de São Carlos di Lisbona di "Giovanna d'Arco", dramma lirico (1° versione) in 1 prologo, 3 atti e 4 quadri di Giuseppe Verdi, libretto di Temistocle Solera (da Friedrich Schiller: "Die Jungfrau von Orleans"), maestri del coro Joaquim José da Costa e Jorge Augusto César dos Santos, scenografia di Giuseppe Cinatti e Achille Rambois {soprano Teresa Bovay (Giovanna), tenori Ambrogio Volpini (Carlo VII) e Antonio Bruni (Delide), baritoni Ruggero Pizzagati (Giacomo) e António Maria Celestino (Talbot)} e première di "Zingarilla", pas-de-deux di Ciriaco Marsigliani, coreografia del compositore {ballerina Maria Luigia Bussola, ballerino Lorenzo Vienna}, dirige Antonio Luís (Luiz) Miró
> 2 Dicembre 1847, Giovedì
première (in serata di gala per il battesimo dell'infante Don Afonso), nel Real Theatro de São Carlos di Lisbona di "O sonho de Akmet", balletto in 1 atto di Lorenzo Vienna, soggetto e coreografia del compositore {ballerine Maria Luigia Bussola, Michelina Devecchi, Emilia Marsigliani e Isabella Rugalli, ballerino Lorenzo Vienna, mimo Ciriaco Marsigliani} e replica di "Giovanna d'Arco", dramma lirico (1° versione) in 1 prologo, 3 atti e 4 quadri di Giuseppe Verdi, libretto di Temistocle Solera (da Friedrich Schiller: "Die Jungfrau von Orleans"), maestri del coro Joaquim José da Costa e Jorge Augusto César dos Santos, scenografia di Giuseppe Cinatti e Achille Rambois {soprano Teresa Bovay (Giovanna), tenori Ambrogio Volpini (Carlo VII) e Antonio Bruni (Delide), baritono Ruggero Pizzagati (Giacomo), basso António Maria Celestino (Talbot)} e première di "Zingarilla", pas-de-deux di Ciriaco Marsigliani, coreografia del compositore {ballerina Maria Luigia Bussola, ballerino Lorenzo Vienna}, dirige Antonio Luís (Luiz) Miró
> 21 Maggio 1852, Venerdì
prima esecuzione assoluta nel Real Theatro de São Carlos di Lisbona di "A sua despedida", cantata di Guilherme Cossoul, testo di Mendes Leal {soprano Carolina Sannazzaro}; ripresa di "Zingarilla", pas-de-deux di Ciriaco Marsigliani, coreografia di Valentino Cappon {ballerina Savina Gonzaga Cappon, ballerino Valentino Cappon}; prima esecuzione di "La mère et l'enfant", melodia per voce e pianoforte di Gaetano Donizetti, testo di A.Richomme {soprano Carolina Sannazzaro} e repliche di "O órfão da Aldeia", balletto in 1 atto di Valentino Cappon, soggetto e coreografia del compositore {ballerine Genoveva Monticelli, Savina Gonzaga Cappon, Erminia Cagnoli, Sofia Constança, Amélia da Conceição, Sofia Constança, Michelina Devecchi, Luisa La Rose, Amélia Perpétua e Romilda Pizzala, ballerini Valentino Cappon, Antonio Franchi, Domenico Segarelli, Bernardo da Silva e Nicola Libonati}; del 2° atto di "Nina o La pazza per amore" ("La pazza per amore", "La Nina pazza", "Nina", "Nina pazza per amore"), melodramma buffo in 2 atti e 18 scene di Pietro Antonio Coppola, libretto di Jacopo Ferretti (da Giovanni Battista Lorenzi: "Nina o sia La pazza per amore") {soprano Carolina Sannazzaro (Nina), mezzosoprano Caterina Persolli (Marianna), tenore Luigi Guglielmini (Enrico), baritono Oracio Bonafós (dr.Simplicio), bassi Fortunato Goré (conte Rodolfo) e António Maria Celestino (Giorgio)}, dirige Pietro Antonio Coppola e del 3° atto di "Saffo", tragedia lirica in 3 parti (atti) di Giovanni Pacini, libretto di Salvatore Cammarano (da Franz Grillparzer e da Pietro Beltrame) {soprano Carolina Sannazzaro (Saffo), mezzosoprani Marie-Léopoldine Saint-Martin (Dirce) e Caterina Persolli (Climene), tenori Luigi Guglielmini (Faone) e Antonio Bruni (Ippia), baritono Giuseppe Mancusi (Alcandro), basso António Maria Celestino (Lisimaco)}, dirige Pietro Antonio Coppola, maestri del coro José Nicolau de Oliveira e Jorge Augusto César dos Santos, scenografia di Giuseppe Cinatti e Achille Rambois
> 4 Ottobre 1854, Mercoledì
prima rappresentazione nel Teatro Comunale di Bologna di "La zingara" ("The Bohemian Girl"), melodramma (grand-opera, 1° versione) in 3 atti di Michael William Balfe, libretto di Alfred Bunn (da Miguel de Cervantes Saavedra: "La gitanilla" e dal balletto-pantomima di Jules-Henri Vernoy de Saint-Georges: "La Gipsy"), traduzione italiana di Riccardo Paderni, dirige Giuseppe Manetti (1° violino), concertatore Cesare Aria, maestro del coro Gaetano Gaspari, scenografia di Annibale Marini, Luigi Martinelli, Francesco Bortolotti, Giuseppe Bertoja e Camillo Leoni {soprani Mariella Piccolomini (Arlina) e Carlotta Lorenzetti (Yelva), mezzosoprano Emilia Cheldi (Edvige regina degli zingari), tenori Carlo Negrini (Gualtiero) e Giovanni Lanner (Federico), bassi Gian Carlo Nerini (conte Albano), Raffaele Giacomelli (Falco) e Giuseppe Monari (ufficiale)}
> 8 Maggio 1861, Mercoledì
prima rappresentazione nel Teatro della Canobbiana di Milano di "Preziosa", dramma lirico (opera semiseria, 2° versione) in 3 parti di Ruggero Manna, libretto di Carlo Ercole Colla (da John Longfellow: "The Spanish Student"), dirige Eugenio Cavallini (1° violino), concertatori Alberto Mazzucato e Francesco Pollini, maestro del coro Achille Bassi, scenografia di Filippo Peroni {soprano Teresa Zappa (Preziosa), mezzosoprano Linda Fiorio (Viarda), tenori Carlo Vincentelli (Don Enrico) e Giacomo Redaelli (Don Alonzo), baritono Antonio Cotogni (Don Fernando D'Azevedo), bassi Pietro Mattioli-Alessandrini (capitano degli zingari) e Giovanni Battista Cornago (Don Rodrigo Carcamo)}
> 26 Dicembre 1875, Domenica
prima rappresentazione nel Teatro alla Fenice di Venezia di "La contessa di Mons", melodramma in 4 atti e 8 quadri di Lauro Rossi, libretto di Marco D'Arienzo (da Victorien Sardou: "Patrie!"), dirige Emilio Usiglio, maestro del coro Domenico Acerbi, scenografia di Cesare Recanatini {soprani Caterina Scarati (Isabella) e Italia Giorgio (Gilda), contralto Rosa Bernstein (Gilberta), tenori Luigi Filippi Bresciani (Carlo) e Giuseppe Marelli (Del Rio), baritono Zenone Bertolasi (Uberto di Ligne), bassi Gaetano Monti (duca d'Alba) e Attilio Polacchini (prevosto)} e première di "Ermanzia", ballo in 5 atti grandioso in 7 scene di Ferdinando Pratesi, soggetto e coreografia del compositore, dirige Giuseppe Alessandro Scaramelli (1° violino) {ballerine Malvina Vago Danesi (Vanda), Paolina Künzler (Ermanzia), Giuseppina Hutez (Jrak), Carolina Coppini (Augusta) e Carolina Zollia (Casimiro), ballerini Augusto Francioli (Stanislao), Antonio Cecchetti (Geronte/principe di Persia), Bernardo Polini (Gastone), Giovanni Risegari (servo/capo zingari), Carlo Fossaluzza (Eviran), Nicodemo Asti (statolder) e Carlo Raccanello (capo pirati)}
> 8 Gennaio 1876, Sabato
ripresa nel Teatro alla Fenice di Venezia di ""Rigoletto"", melodramma in 3 atti e 20 numeri di Giuseppe Verdi, libretto di Francesco Maria Piave (da Victor Hugo: ""Le roi s'amuse""), dirige Emilio Usiglio, maestro del coro Domenico Acerbi, scenografia di Cesare Recanatini {soprani lirico coloratura (debutto) Etelka Gérster-Gardini (Gilda) e Italia Giorgio (contessa Ceprano/paggio/Giovanna), contralto buffo Rosa Bernstein (Maddalena), tenori lirico Luigi Filippi Bresciani (duca di Mantova) e buffo Giuseppe Marelli (Matteo Borsa), baritoni lirico Francesco Graziani (Rigoletto) e Zenone Bertolasi (Marullo), bassi Attilio Polacchini (Ceprano/usciere), Pietro Marucco (Monterone) e serio Gaetano Monti (Sparafucile)} e replica di ""Ermanzia"", ballo in 5 atti grandioso in 7 scene di Ferdinando Pratesi, soggetto e coreografia del compositore, dirige Giuseppe Alessandro Scaramelli (1° violino) {ballerine Malvina Vago Danesi (Vanda), Paolina Künzler (Ermanzia), Giuseppina Hutez (Jrak), Carolina Coppini (Augusta) e Carolina Zollia (Casimiro), ballerini Augusto Francioli (Stanislao), Antonio Cecchetti (Geronte/principe di Persia), Bernardo Polini (Gastone), Giovanni Risegari (servo/capo zingari), Carlo Fossaluzza (Eviran), Nicodemo Asti (statolder) e Carlo Raccanello (capo pirati)}
> 5 Febbraio 1876, Sabato
prima rappresentazione nel Teatro alla Fenice di Venezia di "La gitana", opera comica in 4 atti e 25 scene di Bartolomeo Pisani, libretto di Napoleone Giotti, dirige Emilio Usiglio, maestro del coro Domenico Acerbi, scenografia di Cesare Recanatini {soprani Caterina Scarati (gitana Preziosa) e Italia Giorgio (Donna Luisa), contralto Marietta Allievi (duchessa Montellano), tenori Luigi Filippi Bresciani (Don Pedro) e Giuseppe Marelli (artigiano/araldo), baritono Zenone Bertolasi (Romèro), bassi Evasio Scolara (Filippo IV) e Attilio Polacchini (Grande inquisitore/Curtadillo)} e replica di "Ermanzia", ballo in 5 atti grandioso in 7 scene di Ferdinando Pratesi, soggetto e coreografia del compositore, dirige Giuseppe Alessandro Scaramelli (1° violino) {ballerine Malvina Vago Danesi (Vanda), Paolina Künzler (Ermanzia), Giuseppina Hutez (Jrak), Carolina Coppini (Augusta) e Carolina Zollia (Casimiro), ballerini Augusto Francioli (Stanislao), Antonio Cecchetti (Geronte/principe di Persia), Bernardo Polini (Gastone), Giovanni Risegari (servo/capo zingari), Carlo Fossaluzza (Eviran), Nicodemo Asti (statolder) e Carlo Raccanello (capo pirati)}
> 2 Settembre 1899, Sabato
première nel Teatro Dal Verme di Milano di "Gli zingari", opera seria in 1 atto di Vincenzo Sacchi, libretto di Janthe (da Aleksandr Serghejevich Pushkin: "Tziganij")

Vai alla pagina: 1 | 2 |