L'Almanacco di Gherardo Casaglia

ALMANACCO

Nel box sottostante è possibile effettuare una ricerca mirata su oltre 180.000 records, contenuti in archivio, di informazioni su tutta la musica.

Cerca un avvenimento:

  Data:    ,   Testo:   
Stringa   Parola Intera   Parte di parola



Occorrenze trovate: 9

< Precedente
Pagina 1 di 1
Successiva >

> 27 Dicembre 1894, Giovedì
prima rappresentazione nel Teatro Regio di Torino di "Cristoforo Colombo", dramma lirico (1° versione) in 4 atti, 2 parti (I.La scoperta, 1° e 2° atto, II.La conquista, 3° e 4° atto) e 1 epilogo di Alberto Franchetti, libretto di Luigi Illica, dirige Edoardo Mascheroni, maestro del coro Giovanni Baravelli, scenografia di Ugo Gheduzzi e Alfonso Goldini {soprani Maria De Nunzio (Isabella/Iguamota) e Annetta Polver (Yanika/Nanyanka/villanella), mezzosoprano Giuseppina Zeppilli-Villani/Giovanna Lukacewska (Anacoana), tenori Edoardo Garbin (Don Fernan), Germano Barbieri (Matheos/Diaz/2°pellegrino), Ingegnati (1°cavaliere) e Cassio Petri (2°cavaliere), baritoni Antonio Scotti (Cristoforo Colombo) e Giovanni Polese (Marguerite/3°pellegrino), bassi Remo Ercolani (Don Rolando/Roldano), Carlo Rossini (1°pellegrino/Bobadilla), Rocco Franzini (Roderigo/frate/3°cavaliere/cacicco Bobita) e Luigi Niccolini (4°cavaliere)}
> 14 Gennaio 1895, Lunedì
ripresa nel Teatro Regio di Torino di ""Lucia di Lammermoor"", melodramma tragico in 3 atti (parte 1° ""La partenza"": 1 atto, parte 2° ""Il contratto nuziale"": 2 atti) e 7 scene di Gaetano Donizetti, libretto di Salvatore Cammarano (da Walter Scott: ""The Bride of Lammermoor"", da Giuseppe Balocchi ""Le nozze di Lammermoor"", da Calisto [Callisto] Bassi & Pietro Beltrame: ""La fidanzata di Lammermoor"" e da Victor-Henry-Joseph-Brahain Ducange), dirige Edoardo Mascheroni, scenografia di Ugo Gheduzzi e Alfonso Goldini {soprani drammatico coloratura Regina Pinkert (Lucia) e (Alisa), tenori lirico-eroico Germano Barbieri (Arturo Buklaw), lirico Francisco Viñas (Edgardo) e lirico Edoardo Garbin (Normanno), baritono lirico Giovanni Polese (Enrico Ashton), basso serio Carlo Rossini (Raimondo)}
> 5 Febbraio 1895, Martedì
ripresa nel Teatro Regio di Torino di "Manon Lescaut", melodramma (dramma lirico) in 4 atti (1.Ad Amiens, 2.A Parigi, intermezzo: La prigionia, Il viaggio all'Havre, 3.All'Havre, 4.In America) di Giacomo Puccini, libretto del compositore, Ruggero Leoncavallo, Marco Praga, Domenico Oliva, Luigi Illica, Giuseppe Giacosa e Giulio Ricordi (da Antoine-François Prévost d'Exiles: "Histoire du chevalier Des Grieux et de Manon Lescaut"), dirige Edoardo Mascheroni, maestro del coro Beniamino Lombardi, scenografia di Ugo Gheduzzi {soprano lirico-drammatico coloratura Elisa Petri (Manon), mezzosoprano Giovanna Lukacewska (musico), tenori lirico Giuseppe Cremonini (Des Grieux) e buffo Germano Barbieri (Edmondo/maestro di ballo/lampionaio), baritono lirico Giovanni Polese (Lescaut), bassi serio Remo Ercolani (Geronte), Augusto Castagnoli (oste) e di carattere Ferdinando Cattadori (sergente/comandante di marina), mimo (parrucchiere)}
> 6 Gennaio 1897, Mercoledì
prima rappresentazione nel Teatro Regio di Torino di ""Sansone e Dalila"" (""Samson et Dalila"") op.47, opera (2° versione) in 3 atti e 4 quadri di Camille Saint-Saëns, libretto di Ferdinand Lemaire (da Voltaire), traduzione italiana di Angelo Zanardini, dirige Arturo Toscanini, maestro del coro Pietro Nepoti, scenografia di Ugo Gheduzzi e Alfonso Goldini {mezzosoprano drammatico Alice Cucini/Irma De Spagni (Dalila), tenori lirico-eroico Hector Dupeyron (Sansone), Giovanni Paroli (messaggero) e F.Listello (1°filisteo), baritono di carattere Giovanni Polese (Sommo sacerdote), bassi di carattere G.D'Arrigo (Abimelecco), Michele Mazzara (vecchio ebreo) e Felice Foglia (2°filisteo)}
> 6 Marzo 1897, Sabato
première nel Teatro Regio di Torino di "La forza d'amore" ("Forza d'amore"), idillio drammatico in 4 quadri di Arturo Buzzi Peccia "Gigione", libretto di Ferdinando Fontana, dirige Arturo Toscanini, maestro del coro Pietro Nepoti, scenografia di Ugo Gheduzzi e Alfonso Goldini {soprani Emilia Corsi (Giuliana Narval), Olimpia Calcagni (mamma Laroux) e (ostessa), mezzosoprani Olga Mettler (Nina Max) e Aurelia Kitzu (contessa Narval), tenore Elvino Ventura (Marziale Colonna), baritoni Attilio Pulcini (Grimbert) e Giovanni Polese (), bassi Felice Foglia (Tom), Vittorio Arimondi (conte Narval), Michele Wigley (Lorin) e (papà Guignol)}
> 27 Aprile 1901, Sabato
ripresa (per la IV Esposizione Internazionale d'Arte e in commemorazione del compositore) nel Teatro alla Fenice di Venezia di "La traviata", melodramma (2° versione) in 3 atti e 11 numeri di Giuseppe Verdi, libretto di Francesco Maria Piave (da Alexandre Dumas "fils": "La dame aux camélias"), dirige Vittorio Maria Vanzo, maestro del coro Antenore Carcano {soprani drammatico coloratura Giuseppina Huguet (Violetta) e Italia Cassani (Annina), mezzosoprano lirico (Flora), tenori lirico Oreste Mieli (Alfredo) e buffo Giovanni Ghisalberti (Gastone), baritoni lirico Giovanni Polese (Giorgio Germont) e lirico Celeste Baldi (Douphol), bassi serio-profondo Ferdinando D'Adami (Grenvil) e buffo (d'Obigny)}
> 5 Giugno 1902, Sabato
concerto lirico-sinfonico nel Teatro Regio di Parma con musiche di Giacomo Meyerbeer, Giuseppe Verdi, Ambroise Thomas, Umberto Giordano e Antônio Carlos Gomes, dirige Fernando Tanara, maestro del coro Eraclio Gerbella {soprano Clementina Paveri-Fontana, tenore Francesco Tamagno, baritono Giovanni Polese, basso Lodovico Contini}
> 25 Agosto 1904, Giovedì
ripresa nel Teatro Donizetti di Bergamo di "Lohengrin" WWV.75, opera romantica in 3 atti e 4 quadri di Richard Wagner, libretto del compositore (da Wolfram von Eschenbach: "Parzival", da Konrad von Kürzburg: "Der Schwanenkavalier" e da Albrecht von Scharfenberg: "Der junge Titurel"), dirige Tullio Serafin, maestro del coro Cesare Clandestini, regia di Napoleone Carottini {soprani lirico Gilda Ponzone (Elsa) e (1°paggio), mezzosoprano drammatico Elisa Bruno (Ortruda), tenore lirico Italo Cristalli (Lohengrin), baritoni eroico Giovanni Polese (Federico di Telramondo) e lirico Vittorio Dolci (araldo), basso Angelo Ricceri (Enrico l'Uccellatore), mimo (Goffredo)}
> 8 Settembre 1910, Giovedì
ripresa nel Teatro Regio di Parma di "Lucia di Lammermoor", melodramma tragico in 3 atti (parte 1° "La partenza": 1 atto, parte 2° "Il contratto nuziale": 2 atti) e 7 scene di Gaetano Donizetti, libretto di Salvatore Cammarano (da Walter Scott: "The Bride of Lammermoor", da Giuseppe Balocchi "Le nozze di Lammermoor", da Calisto [Callisto] Bassi & Pietro Beltrame: "La fidanzata di Lammermoor" e da Victor-Henry-Joseph-Brahain Ducange), dirige Cleofonte Campanini, maestro del coro Eraclio Gerbella, regia di Augusto Francioli, scenografia di Bertini e Pressi {soprani drammatico coloratura Luisa Tetrazzini (Lucia) e Rosina Gamba (Alisa), tenori lirico-eroico Aristide Venturini (Arturo Buklaw), lirico José Palet (Edgardo) e lirico Dante Zucchi (Normanno), baritono lirico Giovanni Polese (Enrico Ashton), basso serio Angelo Riccieri (Raimondo)}